Pordenone-Cittadella 0-1, decide Beretta: cronaca, tabellino e classifica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:52

Pordenone-Cittadella viene decisa dopo un quarto d’ora dalla bella giocata di Beretta, che batte Perisan. Il portiere tiene in piedi i ramarri, incapaci di colpire in maniera decisiva. Ospiti che vincono dopo un mese e tornano al secondo posto.

pordenone-cittadella
Il Cittadella ha bisogno di riscatto – meteoweek.com (Photo by Paolo Rattini/Getty Images for Lega Serie B)

Pordenone-Cittadella | Diretta del match

Pordenone-Cittadella segna la rinascita degli uomini di Venturato, che tornano a vincere dopo un mese di astinenza. Si fermano invece i ramarri di Tesser dopo l’exploit di martedì a Ferrara.

È il Cittadella a partire fortissimo, sfiorando subito il gol con Beretta, fermato da Perisan. Poco dopo Benedetti fa tremare la traversa con un tiro-cross insidioso, ma è solo il preludio al gol. Questa volta Beretta batte il portiere di casa con un piattone ben assestato dopo aver saltato Falasco. Pordenone non pervenuto per il primo quarto d’ora, poi Morra suona la carica ma trova Maniero pronto alla parata. Venturato ha preparato benissimo la partita, facendo leva sul fisico del suo ariete e del compagno di reparto Tsadjout. L’ex Milan, dopo un paio di occasioni importantissime per Benedetti e D’Urso, si fa male e lascia il posto a Ogunseye, in quella che è l’ultima emozione del primo tempo.

Dagli spogliatoi rientra un Pordenone diverso rispetto a quello anestetizzato nel primo tempo. Dopo sei minuti ci prova Vogliacco con un gran destro al volo stoppato da Adorni, ma a seguire Beretta sfiora il raddoppio: solo la bandierina del guardalinee lo ferma. Al 58′ Ciurria scalda il sinistro che termina però a lato, così com’è storto il tentativo mancino di Ogunseye. Al 64′ situazione dubbia in area ospite: contatto tra Proia e Ciurria, quest’ultimo viene ammonito per simulazione. Venturato spezza il ritorno dei ramarri con un paio di cambi a centrocampo, Misuraca ci prova senza troppa convinzione dalla distanza ma è più pericoloso Beretta che riprende il duello con Perisan.

Nel finale sembrano mancare le energie a un Pordenone che non riesce a incidere, fatta eccezione per Tesser che litiga con la panchina ospite e si fa espellere. Il Cittadella invece gestisce bene e porta a casa una vittoria pesantissima.

Tabellino

PORDENONE-CITTADELLA 0-1

Marcatori: 16′ Beretta

PORDENONE – Perisan, Berra, Vogliacco, Camporese, Falasco, Zammarini (57′ Magnino), Misuraca (81′ Banse), Rossetti (70′ Scavone), Biondi (46′ Butic), Ciurria, Morra (57′ Musiolik). A disposizione: Bindi, Stefano, Barison, Chrzanowski. Allenatore Attilio Tesser.

CITTADELLA – Maniero, Ghiringhelli, Adorni, Frare, Benedetti, Proia (81′ Cassandro), Pavan, Gargiulo (73′ Branca), D’Urso (73′ Baldini), Tsadjout (43′ Ogunseye), Beretta (81′ Rosafio). A disposizione: Kastrati, Perticone, Camigliano, Donnarumma, Mastrantonio. Allenatore Roberto Venturato.

ARBITROPaterna di Teramo. Assistenti: Fiorito-Bottegoni

NOTE – ammoniti Ciurria, Pavan

Classifica

Empoli 43
Cittadella 39
Monza 39
Chievo 39
Venezia 38
Salernitana 38
Lecce 35
Spal 35
Pordenone 32
Pisa 31
Frosinone 29
Vicenza 26
Reggina 25
Brescia 23
Cremonese 23
Cosenza 22
Ascoli 21
Reggiana 21
Entella 17
Pescara 17

Pordenone-Cittadella | Presentazione del match

Il derby veneto tra Pordenone e Cittadella rappresenta una delle partite più interessanti per il programma della giornata numero 23 in Serie B. Le due formazioni venete, che daranno vita a questa sfida territoriale piuttosto affascinante, si daranno battaglia per proseguire la rincorsa verso i rispettivi obiettivi. Per i ramarri c’è la ricerca piuttosto rapida dei punti necessari per la salvezza anticipata, gli ospiti invece vogliono proseguire la corsa nelle posizioni di testa.

Da una parte c’è la formazione neroverde guidata da Attilio Tesser, che ha piazzato il colpaccio nella giornata precedente andando a vincere sul campo della Spal. Una prova di carattere e autorità per mettere sotto una delle squadre più forti del campionato. Con questo risultato il Pordenone ha reso ancor più credibile la propria posizione nelle zone alte della classifica, con quel sogno playoff che non è poi così irraggiungibile. Ma così facendo i ramarri non potranno fare altro che giocare in maniera sciolta e disinvolta, senza nulla da perdere e con lo scherzetto sempre in canna.

Dall’altra parte c’è un Cittadella che in questo inizio di 2021 sembra aver perso un po’ il ritmo, almeno dal punto di vista dei risultati. Sono arrivati pareggi e sconfitte in gare che, se fossero state vinte, avrebbero dato una ulteriore spinta alla compagine guidata da Roberto Venturato. I veneti sono reduci da tre pareggi consecutivi, tutti incontri in cui sono emerse le difficoltà del Citta a gestire il risultato. Più in generale, la vittoria manca a Ogunseye e compagni dal successo contro l’Ascoli: in mezzo ci sono cinque partite, con due ko consecutivi prima del tris di pareggi. Ora urge una scossa.

Probabili formazioni

Per il derby casalingo il Pordenone si presenta in campo con diverse assenze, alcune delle quali piuttosto pesanti. Tra queste picca quella di Calò a centrocampo e di Pasa al centro della difesa. Ma mancheranno anche BassoliMallamo e una punta di peso come Finotto. Per questo motivo mister Tesser sta pensando a una coppia d’attacco ‘atipica’ composta da CiurriaButic. In mezzo al campo ci sarà spazio per Zammarini nel ruolo di mezzala destra, mentre Vogliacco verrà adattato al centro della difesa.

PORDENONE – Perisan, Berra, Vogliacco, Camporese, Falasco, Zammarini, Misuraca, Scavone, Biondi, Butic, Ciurria. A disposizione: Bindi, Stefani, Barison, Chrzanowski, Magnino, Rossetti, Banse, Musiolik, Morra. Allenatore Attilio Tesser.

Mister Venturato, per la sfida di Lignano Sabbiadoro, non avrà a disposizione due elementi di spicco come Vita Iori, che provocheranno dei cambiamenti importanti rispettivamente sulla trequarti e a centrocampo. Nel primo caso ci sarà l’occasione per D’Urso, mentre nella linea di centrocampo verrà promosso Pavan dal primo minuto. In attacco dovrebbe esserci spazio per Beretta al fianco di Tsadjout, con Ogunseye che si accomoderà in panchina. Non ci sarà nemmeno Tavernelli, mentre Venturato recupera in extremis Gargiulo a centrocampo.

CITTADELLA – Maniero, Ghiringhelli, Adorni, Frare, Benedetti, Proia, Pavan, Gargiulo, D’Urso, Tsadjout, Beretta. A disposizione: Kastrati, Perticone, Camigliano, Donnarumma, Rosafio, Cassandro, Mastrantonio, Branca, Ogunseye, Baldini. Allenatore Roberto Venturato.

ARBITROPaterna di Teramo. Assistenti: Fiorito-Bottegoni

Rivivi il prepartita

Pordenone-Cittadella | Precedenti e curiosità

Quella in programma oggi pomeriggio a Lignano Sabbiadoro sarà la terza sfida tra PordenoneCittadella, relativamente alle partite disputate sul campo di Lignano Sabbiadoro o comunque in casa dei ramarri. Si sono registrati finora un successo degli ospiti e un pareggio. Il primo è arrivato nella scorsa stagione, uno 0-0 in Serie B che non ha accontentato nessuno. Quattro anni prima è stata la formazione amaranto a portare a casa la vittoria. Era il campionato di Lega Pro 2015/2016 quando il Citta vinse per 3-1. Dopo l’iniziale vantaggio casalingo con Boniotti sono arrivate le reti di Litteri, Bizzotto e Chiaretti per il blitz ospite.