Sampdoria, Candreva show tra gol e assist: è il più prolifico dei blucerchiati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:55

Quagliarella è il bomber della Sampdoria, ma Ranieri deve ringraziare soprattutto Candreva quando i suoi vanno in rete.

Sampdoria Candreva
Antonio Candreva, 33 anni, segna su rigore in Sampdoria-Inter (Getty Images)

Trentatré anni e non sentirli. Antonio Candreva si è preso la Sampdoria dopo che l’Inter lo aveva lasciato partire in prestito in estate. L’esterno destro in blucerchiato ha trovato una nuova giovinezza con prestazioni eccellenti e numeri da favola. Perfetto per il 4-4-2 di Ranieri, il tecnico ha nell’ex azzurro un valore aggiunto e la riprova è arrivata ieri.

LEGGI ANCHE: Sampdoria-Fiorentina 2-1, cronaca, tabellino, voti, classifica

LEGGI ANCHE: Sampdoria | caso Candreva chiuso | E’ tra i convocati per il Crotone

Sampdoria, con Candreva hai trovato un tesoro

Il tecnico per vincere la gara contro la Fiorentina ha puntato tutto sulla classe di Candreva e Quagliarella e i due non hanno tradito le aspettative. Sette minuti sono bastati per imbastire l’azione del gol del definitivo 2-1. Tutto parte del bomber che lancia l’ala sulla fascia destra, l’ex Inter galoppa e poi vede a rimorchio il compagno che con il piattone sinistro infila Dragowski. Ottavo gol stagionale per Quagliarella che supera Bassetto nella classifica dei cannonieri all time della Samp in Serie A, solo Mancini, irraggiungibile, gli rimane davanti.

La copertina è tutta per il bomber, ma è Candreva uno dei segreti della stagione della Sampdoria. Antonio ha partecipato attivamente a nove dei 33 gol blucerchiati in campionato. Quattro le reti e ben 5 gli assist, nessuno ha fatto meglio di lui visto che Quagliarella ha segnato otto reti ma non ha fornito nessun passaggio vincente a compagni. Tutto è iniziato con il Benevento, all’esordio, con la prima assistenza vincente ai compagni, poi altro assist a Bologna e ancora l’exploit con il Torino con un gol e il passaggio vincente, ancora a Quagliarella. Prima di Natale arriva anche l’assist con il Sassuolo, ma è nel 2021 che Candreva si scatena. Tre reti di fila, una contro l’Inter, una con lo Spezia e poi quella con l’Udinese. Infine il quinto assist stagionale, ancora una volta decisivo, ieri con la Fiorentina.

Nove volte la Sampdoria ha ringraziato il suo esterno che si è più che meritato il riscatto arrivato dopo il pareggio di Benevento. Due milioni e mezzo ben spesi da Massimo Ferrero, bravo insieme a Ranieri a gestire anche quel periodo di dicembre in cui Candreva era finito fuori rosa per alcuni problemi comportamentali, ormai decisamente superati.