Bassino esplode di gioia: “La ciliegina sulla torta”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:26

Marta Bassino commenta con un mix di emozione e gioia l’oro ottenuto nel parallelo. E ammette che ci sia stata un po’ di fortuna. Federica Brignone, invece, è nera per la rabbia.

bassino
La gioia immensa di Marta Bassino – meteoweek.com (Photo by Alexis Boichard/Agence Zoom/Getty Images)

Marta Bassino è la nuova campionessa del mondo nella specialità dello slalom parallelo. Una gara che non sembra è stata apprezzata dai colori italiani, ma che mai come oggi è stata dolcissima per noi. L’atleta di Borgo San Dalmazzo inizia dunque la fase più attesa per lei di questo Mondiale di Cortina. Da lei ci si aspetta una grande gara in slalom gigante, specialità di cui è leader della classifica di Coppa del Mondo.

Ma nel frattempo Marta Bassino si gode un trionfo bellissimo. Naturalmente la fortuna ha giocato un ruolo fondamentale, ma l’azzurra se la vuole godere tutta: “Incredibile, bellissimo, ero emozionata già nel run dove ho realizzato che avrei giocato per il primo e secondo posto, lì ho pensato solo a rimanere concentrata. Ho cercato da subito di dare il massimo, poi sapevo che la pista blu era più lenta e quindi su quella rossa si poteva recuperare avendo al massimo 50 centesimi da rimontare. Mi è andata anche un po’ bene, lo riconosco, un po’ di fortuna ogni tanto non guasta. Ha iniziato a girare bene già dalla mattina, quando sono passata nel tabellone finale per un centesimo. La fortuna ogni tanto va, ogni tanto viene. Ringrazio che oggi sia andata così, ma io comunque ce l’ho messa tutta”.

Naturalmente l’oro mondiale ripaga Marta dei grandi sacrifici fatti finora in questo 2021. Anche se non è ancora finita: “Quest’oro è la ciliegina sulla torta, per ora, ma non è finita, credo tanto in un oro anche nel gigante. Mi tolgo un grande peso ma so che posso fare bene e che si deve combattere sempre e che se vuoi puoi farcela sempre”. E poi c’è il cuore grande della Bassino, che ha voluto dedicare il suo oro alle compagne di nazionale. Anche a chi non è potuta essere a Cortina: “La dedica va alla mia squadra e al tanto lavoro che c’è dietro a tutto questo. Penso a Sofia Goggia che purtroppo non è qui, grazie a tutti coloro che hanno creduto in me”.

Leggi anche -> Sci: Marta Bassino oro nel parallelo

Gioia Bassino, rabbia Brignone

Se da una parte il clan italiano si gode l’oro di Marta Bassino, d’altro canto bisogna registrare la grande rabbia di Federica Brignone. La detentrice della Coppa del Mondo generale è stata sconfitta ai quarti di finale proprio dalla connazionale. Ma la sua rabbia deriva dalla situazione della pista del parallelo: “È stata la gara più ingiusta e più assurda. Sono nera. Mi spiace perché poi è arrivata la medaglia d’oro, che è bellissima. Una gara così ingiusta non l’ho mai vista. Un parallelo lo devi fare dritto, non puoi farlo che gira in quel modo. Chi partiva sulla pista blu nella prima manche aveva praticamente già vinto. E vaffanculo, scusate“.

Leggi anche -> Sci: Mondiali Cortina, oro Shiffrin, fuori la Brignone

Secondo la Brignone, il problema di fondo riguarda proprio la composizione della pista. Non è un problema di tracciatura, ma bensì di disegno che c’era alla base: “Non è colpa del tracciatore, se la pista gira, non va bene la pista per il parallelo. E non stiamo parlando di una gara del kaiser, ma di un Mondiale. E a me questo sta sulle palle. Sono proprio arrabbiata. E non so se mi passerà“.