Clamoroso, la Lazio rischia lo 0-3 con la Juve: “convocati positivi al Covid”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:59

Inchiesta-Covid: la Procura Federale sta per accertare la presunta responsabilità della Lazio nell’ambito delle “mancate comunicazioni alle ASL di otto positivi al Covid e contatti stretti, a rischio i punti con Toro e Juve

Djavan Anderson (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)
Djavan Anderson (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

 

E’ clamoroso: pronto il rinvio a giudizio per il presidente della Lazio Lotito, Pulcini (direttore sanitario), Rodia (medico sociale) e per la Lazio stessa per responsabilità della società. L’ambito è “mancate comunicazioni alle ASL di otto positivi e contatti stretti”. E’ quanto emerge dalle pagine del Corriere dello Sport di oggi, che aggiunge un dettaglio molto importante: non ci sarà la possibilità di patteggiare. Rischia grosso, grossissimo, la società biancoceleste mentre sperano di ricevere punti pesanti Toro e Juve.

Positivi al Covid non dichiarati, la Lazio rischia grosso: si andrà a processo

Contestati 8 casi non comunicati tempestivamente alle ASL e l’impiego di Immobile quando sarebbe dovuto essere in isolamento. Inoltre viene contestata la presenza, per lo stesso motivo, in panchina di un giocatore (quasi sicuramente Djavan Anderson) contro la Juventus. Adesso si andrà a processo entro un mese, poi il secondo grado alla Corte d’Appello e infine, se la Lazio dovrà ricorrere, al Collegio di Garanzia del Coni. Potranno dunque essere richieste una penalizzazione (a confermarlo anche Il Messaggero) e contemporaneamente anche le sconfitte a tavolino con Juventus e Torino. In queste gare la squadra di Inzaghi aveva rispettivamente pareggiato 1-1 e vinto 3-4 (gara pirotecnica con i granata).

Leggi anche >   Tamponi Lazio, è caos: deferito il presidente Lotito. Il club si difende