Udinese, verso il Parma: Pereyra ci prova, Bonifazi rischia il posto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:51

Domenica alle 15 l’Udinese fa visita al Parma in un match molto importante peer la corsa verso la salvezza, Gotti medita cambi di formazione.

udinese Pereyra
Il centrocampista dell’Udinese Roberto Pereyra, 30 anni (Credits: Getty Images)

Se non è un match point poco ci manca. L’Udinese sfida un Parma in caduta libera e va a caccia di una vittoria che potrebbe essere fondamentale per il resto del campionato. Gli emiliani sono penultimi con 13 punti e sono reduci da quattro sconfitte di fila. Se dovessero perdere ancora sarebbe difficile per loro tornare a vedere le posizioni che valgono la permanenza in A. Inoltre sabato si gioca Cagliari-Torino in cui una delle due dovrà per forza di cose fermarsi. I friulani se dovessero vincere potrebbero quindi ritrovarsi con più dei nove punti attuali che li dividono dalla zona rossa, facendo un passo fondamentale vero l’obiettivo stagionale.

LEGGI ANCHE: Udinese, la Roma fa sul serio per Musso e propone due contropartite

Verso Parma-Udinese, Pereyra può recuperare

I calcoli si faranno però solo al novantesimo, nel frattempo Gotti lavora per capire quale sarà la formazione che scenderà in campo. La sconfitta 3-0 con la Roma ha lasciato l’amaro in bocca e potrebbe portare a qualche cambio. In difesa per esempio rischia il posto Bonifazi, dovrebbe essere sostituito da Becao che chiuderebbe il terzetto arretrato insieme a Nuytinck e Samir. Possibile una staffetta in attacco dove Llorente e Okaka dovrebbero spartirsi i novanta minuti del Tardini. Dubbi anche sulle fasce, come rivela il Gazzettino, dove Zeegelaar viaggia verso un turno di riposo liberando il posto per Ouwejan oppure per Molina che farebbe scalare a sinistra Stryger Larsen.

Il grande nodo della vigilia è però legato al centrocampo. A Roma è pesata tantissimo l’assenza di Roberto Pereyra, fermo da una decina di giorni per un fastidio muscolare. L’elongazione non è grave ma va curata per evitare ricadute. Per questo lo staff aveva già messo in preventivo di perdere il Tucumano sia con la Roma che con il Parma, ma lui scalpita e da oggi proverà a forzare i tempi. Le speranze non sono molte, ma averlo a disposizione sarebbe importante in una gara fondamentale come quella di domenica prossima.