Cagliari-Torino 0-1: decide Bremer. Tabellino, highlights e pagelle

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:35

Gestione perfetta del Torino a Cagliari: zero rischi e gol di Bremer al 75′, quando i sardi stavano accelerando. Esulta Nicola al primo successo in panchina coi granata. Qui formazioni, tabellino, cronaca live, highlights e pagelle

Stasera Cagliari-Torino (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
Stasera Cagliari-Torino (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

 

Cagliari-Torino 0-1, tabellino live

Rete: 75′ Bremer

Cagliari (3-4-2-1): Cragno 6; Ceppitelli 5.5 (79′ Pereiro sv), Godin 6, Rugani 6; Zappa 6 (89′ Duncan sv), Marin 6, Nandez 6.5, Lykogiannis 6; Nainggolan 6 (79′ Pavoletti sv), Joao Pedro 6; Simeone 6 (70′ Cerri 6). A disposizione: Aresti, Vicario, Asamoah, Calabresi, Carboni, Walukiewicz, Deiola, Tramoni. Allenatore: Di Francesco.

Torino (3-5-2): Sirigu 6; Izzo 6.5, Nkoulou 7, Bremer 7; Singo 6.5 (89′ Vojvoda sv) Rincon 6, Mandragora 6, Lukic 6 (76′ Baselli sv), Ansaldi 6; Zaza 6 (76′ Bonazzoli), Belotti 6. A disposizione: Milinkovic-Savic, Ujkani, Lyanco, Rodriguez, Gojak, Verdi. Allenatore: Nicola.

Arbitro: Daniele Orsato di Schio 6,5.

Ammoniti: Belotti (T), Simeone (C), Ceppitelli (C)

Cagliari-Torino 0-1, cronaca live: primo tempo senza tiri in porta

ORE 20.45 – Fischio d’inizio a Cagliari. Tra i sardi confermata la linea dei difensori Ceppitelli, ZappaGodin e Rugani. Nainggolan supera qualche acciacco e parte titolare. Davanti naturalmente Joao Pedro, mentre Simeone vince il ballottaggio con Pavoletti. Nel Toro Nicola ripropone l’11 titolare schierato contro il Genoa, anche se esiste qualche dubbio a centrocampo e in attacco. Lukic supera la concorrenza di Linetty, in attacco Zaza è comunque preferito a Verdi.

Primi 15 minuti praticamente senza emozioni: non poteva che andare così. Le squadre sono molto corte ed attente, il tema è sbagliare il meno possibile. Il chiodo fisso è il lancio sugli attaccanti Joao Pedro, Simeone, Zaza e Belotti vista l’assenza totale di spazi su entrambi i fronti. Due punizioni fuori bersaglio per il Toro con Belotti ed Ansaldi, un tiro a lato di Nandez al 17′ per il Cagliari. Al 21′ una prima vera occasione da gol per i locali: affondo a destra dei sardi, cross basso a rimorchio per Joao Pedro che spara in porta di prima col destro trovando la scivolata disperata di Izzo, decisivo. Al 31′ fuga in contropiede di Simeone: il destro dell’attaccante finisce sulla caviglia di Bremer e spaventa il Toro, anche se Sirugu era ben piazzato. E’ solo corner.

Il Cagliari si dimostra più pericoloso senza strafare e in un primo tempo praticamente privo di tiri in porta: ancora Nandez pericoloso con un destro a giro sopra la traversa al 37′. La conclusione sporca di Joao Pedro al 40′, che chiude un destro strozzando il piattone, è l’ennesimo segnale in una direzione: meglio il Cagliari, che ci prova di più. Sei corner per i sardi a zero, sull’ultimo al 44′ salta Simeone sul primo palo: pallone fuori di un soffio.

Secondo tempo: gara bloccata, poi la sblocca Bremer

Ripresa. Gara sul filo del rasoio, sempre molto bloccata, in attesa dell’errore di qualcuno. Da una palla persa da Belotti scatta una bella ripartenza di Nainggolan, che pesca Simeone sulla destra: tiro alto al 53′. Poco dopo arriva il settimo corner per il Cagliari: colpo di testa centrale di Joao Pedro deviato sopra la traversa da Sirigu. Il Toro gestisce il risultato senza grandi patemi e prende campo a metà secondo tempo. Un’occasione per Zaza al 68′ con un sinistro che passa davanti a tutto lo specchio. Al 75′ la possibile svolta: al primo tiro in porta il Toro fa centro con Bremer che di testa anticipa su calcio d’angolo Godin, troppo distrante. Subito dopo Nicola si affida a Baselli e Bonazzoli per Lukic e Zaza. Nel finale Cagliari con quattro attaccanti, ma il Toro regge alla grande tutti gli urti e sfiora lo 0-2 in contropiede con Singo e Belotti. Una vittoria pesantissima per Davide Nicola, la prima in panchina per il mister torinese.

Cagliari-Torino, la classifica dopo il match

Inter 50, Milan 49, Roma 43, Juventus 42, Napoli 40, Atalanta 40, Lazio 40, Sassuolo 34, Verona 33, Sampdoria 30, Genoa 25, Fiorentina 25, Bologna 24, Udinese 24, Benevento 24, Spezia 24, Torino 20, Cagliari 15, Parma 13, Crotone 12.

Ultime notizie: due positivi al Covid in casa Toro, guarisce Sanabria

Una partita che può riportare la luce in fondo al tunnel o un buio ancora più pesto: chi uscirà dalla crisi tra Cagliari e Torino? Lo scopriremo dalle 20.45 dopo la sfida-salvezza che si giocherà in Sardegna. La classifica dice quasi tutto in piena zona retrocessione: 15 punti per il Cagliari, 17 per i granata che possono quindi essere sorpassati questa sera. I sardi non vincono addirittura dal 7 novembre scorso: dopo questa data 5 pareggi e 10 sconfitte. L’ultima affermazione del Toro è quella del 3 gennaio: 0-3 a Parma. Numeri disastrosi per i due club di fronte questa sera. Un’altra caduta – l’ennesima – potrebbe costare il posto al tecnico rossoblù Di Francesco, al quale è stato persino rinnovato il contratto nonostante i risultati non siano mai arrivati. Appena un gol nelle ultime cinque partite per il Cagliari (attacco davvero anemico) ed una serie di beffe arrivate oltre il 90′ contro Sassuolo ed Atalanta. Non va meglio al Toro reduce da 4 pareggi consecutivi dopo il cambio in panchina da Giampaolo a Nicola. Continuità ed equilibrio sono state ritrovate, a piccoli passi, ma adesso serve una vittoria.

Fino a stamattina (venerdì) mancava ancora la lista dei convocati granata per Cagliari-Torino. Le nostre fonti molto attendibili ci assicurano che Andrea Belotti, leader e capitano granata, non è tra i due calciatori positivi al Covid rilevati ieri dall’ultimo giro di tamponi e messi in isolamento dalla società. C’è invece una novità dell’ultim’ora: è guarito dal Covid Antonio Sanabria, che comunque non giocherà a Cagliari. L’ex Betis, sfortunatissimo, non s’è mai visto dal suo arrivo in Italia ed è stato prigioniero del Covid per quasi un mese. Lo stesso bomber ha annunciato la sua negatività al virus su Instagram. Il Cagliari ha invece diramato la lista: 24 calciatori a disposizione del tecnico Di Francesco. Recuperato il difensore Ceppitelli.

Leggi anche >   Verso Cagliari-Toro, Nicola: “Insidie? Pensiamo a chi vogliamo essere…”

Precedenti e curiosità

I precedenti non sorridono ai granata, che non hanno buone tradizioni in terra sarda. Il Toro ha infatti raccolto appena 9 vittorie su 44 gare disputate tra tutte le competizioni. Sono stati 18 invece i pareggi, 17 invece le gare in cui i rossoblù sono riusciti ad imporsi. L’ultima vittoria granata nell’isola è datata 31 marzo 2018. Il Toro allenato da Walter Mazzarri si impose con un secco 0-4 firmato da Iago Falque, Ljajic, Ansaldi e Obi. L’ultima sfida giocata in casa dei cagliaritani ha visto invece la vittoria del Cagliari guidato da mister Zenga per 4-2, grazie alle reti di Nandez, Simeone, Joao Pedro e Nainggolan. Il match sarà arbitrato da Daniele Orsato di Schio.