Genoa, Ballardini: “Da ora in poi dovremo essere ancora più bravi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:28

L’allenatore del Genoa Davide Ballardini parla in conferenza stamp alla vigilia del match contro il Verona e carica l’ambiente.

Genoa Ballardini
L’allenatore del Genoa Davide Ballardini (Credits: Getty Images)

Raggiunta quasi la metà classifica in poco più di due mesi di lavoro a Pegli, Ballardini affronta ora il Verona dei tanti ex. Una partita importante e in cui non si potrà sbagliare perché il calendario da qui a fine mese vedrà il Grifone impegnato contro Inter e Roma, e nel derby con la Samp. Un futuro difficile, ma il tecnico nella conferenza stampa pre gara fa primo di tutto un passo indietro, alla sfida contro il Torino: “Ci ha dato forza e consapevolezza, ma è già il passato ora ci concentriamo sulla prossima. Il Verona è una squadra che ha un’idea di gioco molto chiara, stanno facendo molto bene da due anni per questo motivo e perché hanno scelto i giocatori giusti”.

LEGGI ANCHE: Il Genoa vola, ma Radovanovic avverte: “Non abbiamo ancora fatto niente”

Genoa, le parole di Ballardini alla vigilia del match con il Verona

Il Grifone è in un ottimo periodo, non perde da cinque gare di fila in cui ha ottenuto tre successi e ha subito un solo gol: “ma pensiamo solo alla prossima gara che va fatta al meglio. Non penso alla classifica adesso”.

Una difesa bunker e un attacco che centra la porta nel sessanta per cento delle volte in cui tira: “sono numeri che ci responsabilizzano – spiega Ballardini in conferenza stampa – da qui in avanti abbiamo il dovere di essere ancora più bravi”. La forza del Genoa è il suo gruppo: “ho in rosa tutti giocatori molto seri che mi mettono nelle condizioni migliori per lavorare. Gli chiedo tanto perché ho di fronte un gruppo serio e di qualità”.

In vista del match con l’Hellas la buona notizia è che mancherà solo Biraschi, mentre Criscito dovrebbe farcela: “è un ragazzo di grande personalità, bravissimo ad uscire dalla difesa con la palla e attento in fase difensiva. Un difensore completo, i compagni sanno che alle spalle hanno un giocatore con queste qualità e si sentono più sicuri, è bene averlo sempre a disposizione”.