Udinese, Gotti: “Con il Parma è una partita trappola”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:50

Il tecnico dell’Udinese presenta la sfida molto insidiosa contro il Parma. Gotti, che ha perso Deulofeu ma ha ritrovato Pereyra, non si fida della pessima situazione di classifica degli emiliani.

gotti udinese meteoweek
Luca Gotti vuole la reazione – meteoweek.com (photo by Getty Images)

Partita da prendere con le molle, quella che attende l’Udinese. Nella 23esima giornata di campionato, la formazione bianconera se la vedrà allo stadio “Ennio Tardini” contro il Parma. Gli emiliani guidati da Roberto D’Aversa sono con l’acqua alla gola, tanto che nemmeno il cambio in panchina ha dato la svolta. Un punto in sei partite sono davvero pochi per i ducali, ma Luca Gotti non si fida e vuole vedere il massimo dalla sua squadra. Anche perchè, a propria volta, anche i friulani devono svoltare dopo la pesante sconfitta patita sul campo della Roma.

Andiamo a leggere le dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa dal tecnico dell’Udinese Luca Gotti. Il mister dei friulani ha perso all’ultimo minuto Gerard Deulofeu, decisivo nelle ultime partite dei bianconeri. Ma al tempo stesso torna Roberto Pereyra, il cui infortunio patito contro il Verona è stato meno grave del previsto.

La reazione alla sconfitta con la Roma – “Abbiamo perso in maniera rotonda per mano di un’ottima squadra ma concedendo troppo in un brutto primo tempo. Nel complesso non è stata una partita all’altezza delle qualità di questa Udinese. In settimana ci siamo detti quello che dovevamo dirci”.

Come si affronta il Parma – “Con grande umiltà e rispetto dell’avversaria, ma anche con sicurezza e personalità rispetto a quelle che sono le nostre idee di gioco e le nostre qualità”.

L’infortunio di Deulofeu – “Credo dispiaccia un po’ a tutti perché nelle ultime settimane abbiamo visto un crescendo continuo da parte sua. Bisogna anche dire che questi accadimenti sono normali in un processo di riabilitazione e di recupero come quello che sta intraprendendo Gerard”.

Il rientro di Pereyra e non solo – “Vederlo allenarsi mi ha dato buone sensazioni. Stasera parlerò con lui e sentirò anche quali sono le sue, che sono quelle che contano di più. Makengo pronto per giocare? Credo che pian piano questo accadrà, Makengo sta bene”.

Leggi anche -> Parma, D’Aversa: “L’Udinese si batte col coraggio”

I pericoli per l’Udinese – “Oltre a Gervinho, il Parma ha parecchi attaccanti molto veloci a sua disposizione. In questa settimana abbiamo lavorato molto sugli spazi da non concedere. Credo però che la squadra di D’Aversa abbia anche altre qualità: Kucka e Kurtic, per esempio, sono giocatori strutturati e di esperienza”.

Leggi anche -> Udinese, Pereyra è già pronto e Gotti medita di schierarlo titolare

Un Parma con l’acqua alla gola – “Questa è la classica partita trappola, perché se si guarda solo la classifica si denota solo una squadra che sin qui ha raccolto poco, ma chi ha guardato le partite e conosce i loro elementi sa che hanno perso molte gare immeritatamente e dispone di diversi giocatori ricchi di qualità”.