Vicenza, Rosso: “Arbitro non merita la B, spero lo retrocedano. Farò telefonate”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:52

Il Vicenza ha conquistato un pari in rimonta nel match contro la SPAL, valido per la 24a giornata di Serie B. I biancorossi, sotto di due reti all’intervallo, hanno portato a casa un punto grazie ai gol di Pasini e Meggiorini. Il patron Renzo Rosso ed il presidente Lorenzo Rosso hanno aspramente criticato l’arbitraggio della gara al triplice fischio.

rosso vicenza
Renzo Rosso, imprenditore nonché proprietario del Vicenza (Photo by Hu Chengwei/Getty Images for The Business of Fashion)

Un punto guadagnato per il Vicenza nella ventiquattresima giornata di Serie B, anche se nel finale ha persino sfiorato la vittoria. La squadra di Domenico Di Carlo, impegnata tra le mura amiche contro la Spal, era sotto di due reti all’intervallo. La seconda arrivata per un calcio di rigore concesso a seguito di un fallo di mano dubbio. Una gara che sembrava ormai segnata, anche in virtù della distanza che separa le due squadre nella classifica cadetta. I biancorossi, tuttavia, complice un calo degli avversari, sono riusciti ad agguantare un pari in rimonta. Due reti realizzate da Pasini — la prima per il difensore — e Meggiorini nel giro di soli cinque minuti. Il risultato finale allo Stadio Romeo Menti è stato dunque di 2-2.

Leggi anche -> Vicenza-SPAL 2-2: Pasini e Meggiorini rimontano in 5’. Tabellino e classifica

La rabbia di Renzo Rosso

Renzo Rosso, proprietario del Vicenza, è furioso nei confronti del direttore di gara, soprattutto per il calcio di rigore concesso alla SPAL nel primo tempo: “Grande onore alla nostra squadra, è stata la partita più emozionante che ho vissuto in questa stagione. L’arbitro non merita la serie in cui milita, speriamo lo retrocedano. Sarebbe stata giusta la vittoria per come ci proponiamo sempre, la passione e la voglia con cui ci proponiamo. Non ho mai visto Di Carlo così determinato. Stiamo facendo bene, la palla è rotonda e a volte i risultati non sono sempre giusti, ma va bene così“. Lo ha detto al termine del match, come riporta Trivenetogoal.it.

Leggi anche -> Ascoli-Salernitana: Dziczek ha un malore, via con l’ambulanza

Vincenzo Rosso si unisce al coro

Il presidente biancorosso Vincenzo Rosso si è unito al coro: “L’arbitro oggi non ha dato una mano alle due squadre, ha fatto troppi errori ed è colpevole di questo nervosismo. Con un rigore così mi arrabbio forte. Non c’era e quest’anno paghiamo dazio, speriamo sia la fine. Il Vicenza ha reagito bene: la squadra c’è, peccato che non riusciamo a partire e dobbiamo sempre andare sotto, dobbiamo tirare fuori gli attributi perché la qualità c’è”. E sulle prestazioni del giocatori: “Gori se vuole crescere certi gol li deve fare, si è giocato i jolly per quest’anno. Dalmonte mette sempre quel pepe che serve”. Poi torna sul tema degli errori arbitrali: “La Salernitana si è fatta sentire per gli arbitraggi, il Vicenza non lo so. Sicuramente — conclude — così non va bene, faremo le nostre telefonate di sicuro“.