Vicenza-SPAL 2-2: Pasini e Meggiorini rimontano in 5’. Tabellino e classifica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:00

Vicenza e SPAL si sono incontrate nella 24a giornata di Serie B. La gara è iniziata alle 14.00. Estensi avanti di due reti all’intervallo, ma i biancorossi pareggiano nella ripresa.

vicenza spal
La SPAL scenderà in campo contro il Vicenza alle 14.00 (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Vicenza-SPAL | La cronaca

Il match è iniziato alle ore 14.00 allo Stadio Romeo Menti. Alla mezz’ora, dopo un tempo piuttosto equilibrato, la SPAL mostra i denti e si porta avanti con Paloschi. L’attaccante estense sfrutta un rimpallo e da dentro l’area di rigore infila il pallone in rete. Un gol che dona fiducia alla squadra ospite, che dopo poco più di dieci minuti raddoppia con Valoti. Il centrocampista realizza un calcio di rigore concesso alla squadra di Pasquale Marino per un tocco di mano di Padella, che viene anche ammonito. Proteste del Vicenza che non crede nella reale entità del fallo. Il direttore di gara non vuole però sentire ragioni ed il primo tempo si chiude con la squadra di casa sotto di due reti.

Il secondo tempo allo Stadio Romeo Menti racconta una storia diversa rispetto al primo. Il Vicenza torna infatti in campo con uno spirito diverso, mentre gli ospiti non riescono a chiuderla. È al al 70’ che, a seguito di un cross di Giacomelli e ad un tocco di Pontisso, Pasini accorcia le distanze con un colpo di testa preciso. È la prima rete in biancorosso per il difensore. Soltanto cinque minuti dopo arriva anche il gol del pari, con la firma di Meggiorini, la cui conclusione su un cross di Dalmone fa sì che il pallone sbatta prima sul palo interno e subito dopo finisca in rete. Nel finale entrambe le squadre cercano di portare a casa i tre punti. La SPAL ci prova con un tiro di prima intenzione di Paloschi, ma Grandi gli dice di no. Nei minuti di recupero doppia occasione di testa di Gori. Il pallone però si spegne sopra la traversa. Nulla da fare per le due compagini, che devono accontentarsi di un punto ciascuno. Il risultato finale è di 2-2.

Il tabellino

VICENZA (4-3-1-2): Grandi; Beuscagin, Padella, Pasini, Beruatto; Vandeputte (46′ Dalmonte), Rigoni (62′ Pontisso), Agazzi; Giacomelli (88′ Valentini); Longo (62′ Lanzafame), Meggiorini (78′ Gori). A disposizione: Barlocco, Cappelletti, Cinelli, Da Riva, Nalini, Perina, Zonta. All. Di Carlo

SPAL (3-5-2):Berisha; Tomovic, Vicari, Ranieri (80′ Sala); Dickmann, Segre (80′ Missiroli), Esposito, Valoti, Strefezza; Raul Asencio (68′ Floccari), Paloschi. A disposizione: Di Francesco, Gomis, Ngagne, Okoli, Seck, Sernicola, Spaltro, Tumminello, Viviani. All. Marino

Marcatori: 28′ Paloschi (S), 42′ rig. Valoti (S), 70′ Pasini (V), 76′ Meggiorini (V)

Ammoniti: Vandeputte (V), Padella (V), Ranieri (S), Pontisso (V), Vicari (S), Giacomelli (V), Beruatto (V), Valoti (S)

Espulsi: //

La classifica

Un punto a testa per Vicenza e SPAL nella ventiquattresima giornata di Serie B. Gli estensi si posizionano al settimo posto in classifica a quota 37 in attesa che il Lecce scenda in campo contro il Cosenza. I biancorossi, invece, raggiungono 27 punti, a +6 sulla terzultima. La zona play-out tuttavia dista soltanto un punto. La squadra di Mimmo Di Carlo deve ancora impegnarsi per poter tirare un sospiro di sollievo.

Empoli 44
Venezia 41
Salernitana 41
Monza 39
Cittadella 39
Chievo 39
Spal 37
Lecce 35
Frosinone 33
Pordenone 32
Pisa 31
Vicenza 27
Reggiana 27
Brescia 26
Reggina 26
Cremonese 26
Cosenza 23
Ascoli 21
Pescara 18
Entella 17

Le formazioni ufficiali

Vicenza (4-3-1-2): Grandi; Buscagin, Padella, Pasini, Beruatto; Agazzi, Rigoni, Vandeputte; Giacomelli; Longo, Meggiorini. A disposizione: Barlocco, Cappelletti, Cinelli, Dalmonte, Da Riva, Gori, Lanzafame, Nalini, Perina, Pontisso, Valentini, Zonta. Allenatore: Domenico Di Carlo

Spal (3-5-2):Berisha; Tomovic, Vicari, Ranieri; Dickmann, Segre, Esposito, Valoti, Strefezza; Valoti, Asencio. A disposizione: Di Francesco, Floccari, Gomis, Missiroli, Ngagne, Okoli, Sala, Seck, Sernicola, Spaltro, Tumminello, Viviani. Allenatore: Pasquale Marino

Vicenza-SPAL | La presentazione del match

La ventiquattresima giornata del campionato di Serie B mette quest’oggi di fronte Vicenza SPAL. Allo Stadio Romeo Menti le due squadre si scontreranno a partire dalle 14.00 al fine di tornare alla vittoria e guadagnare punti utili per raggiungere i rispettivi obiettivi. I biancorossi, nelle ultime due gare, hanno infatti ottenuto un pari e una sconfitta. Gli estensi, seppure abbiano una posizione in classifica favorevole, non vincono da ben cinque gare. La voglia di rialzarsi dal momento negativo è dunque tanta da parte di entrambe le compagini. A dare il verdetto su quale riuscirà a conquistare un risultato soddisfacente sarà il campo.

Le probabili formazioni

Vicenza (4-3-1-2): Grandi, Cappelletti, Padella, Pasini, Beruatto, Agazzi, Pontisso, Rigoni, Giacomelli, Longo, Meggiorini Allenatore: Domenico Di Carlo

Leggi anche -> Vicenza, Di Carlo: “SPAL da A, ma puntiamo alla vittoria. Recuperati 3 giocatori”

Spal (3-5-2):Berisha, Tomovic, Vicari, Ranieri, Dickmann, Missiroli, Esposito, Sernicola, Strefezza, Valoti, Paloschi Allenatore: Pasquale Marino

Leggi anche -> SPAL, Marino: “Vicenza forte, dobbiamo conquistare punti. Murgia out”

Precedenti e curiosità

Vicenza e SPAL si sono incontrate ben un totale di 62 volte nella storia. Nei precedenti regna l’equilibrio: 23 vittorie degli estensi, 22 successi per i biancorossi e 17 pareggi. Il bilancio allo Stadio Romeo Menti, però, è invece nettamente a favore dei padroni di casa, che hanno trionfato in 20 occasioni a discapito di 3 ko e 7 pari. Il primo confronto in Veneto risale alla stagione 1948/49 di Serie B e il risultato finale fu di 1-0. L’ultimo, invece, riguarda la stagione cadetta 2016/17 e la gara si concluse sul punteggio di 1-1 con le reti di Orlando Floccari, quest’ultimo tuttora capitano dei biancocelesti. La gara di andata del campionato in corso, invece, terminò sul risultato di 3-2 a favore degli uomini di Pasquale Marino, in gol con CastroValoti Murgia. Per la squadra avversaria avevano segnato Meggiorini Dalmonte. Qualcuno tra di loro avrà l’occasione di ripetersi.