Brescia, parla Clotet: “Ogni partita è vitale”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:41
0

Pep Clotet ha parlato alla vigilia della sfida contro l’Entella. Il tecnico spagnolo è squalificato, per cui in panchina andrà il suo vice, Gastaldello. Ecco le parole del Mister delle Rondinelle in conferenza stampa: “Ogni partita è vitale”

Brescia, Clotet: "Ogni partita è vitale"
Clotet non siederà in panchina per squalifica (credit Twitter Ufficiale Brescia)

Domani avversario difficile, che lotta per la salvezza…“Ormai tutte le partite sono importanti e vitali per noi. Abbiamo l’esigenza di portare a casa i tre punti”.

Una sua valutazione su Skrabb? “Sicuramente nelle ultime partite ha fatto bene sia dalla panchina che dal primo minuto e rappresenta una soluzione importante: guardo come i miei giocatori si allenano e poi scelgo”.

Al momento sembra preferire Labojko a Van de Looi… “In questo momento Labojko sta facendo molto bene per cui gli sto dando continuità, proprio per l’apporto che sta offrendo. Per quanto concerne Van de Looi, si tratta di un giocatore importante e pure lui avrà le sue opportunità. Comunque, in generale, è determinante il gruppo e non il singolo. Da qui alla fine del campionato avremo tante opportunità e il nostro destino dipende da noi. Voglio personalità e determinazione dai miei, dobbiamo andare in campo con la massima concentrazione”.

LEGGI ANCHE -> Empoli-Venezia: probabili formazioni, precedenti e curiosità

Sono passati 20 giorni dal suo arrivo, che idea si è fatto del Brescia? “Ho visto una rosa molto concentrata e disponibile al lavoro, con la convinzione nei propri mezzi, con una mentalità ed un’intensità che mi lasciano ben sperare per il futuro”

A livello di comunicazione, come supererà la difficoltà di non parlare ancora la nostra lingua? “Non è affatto un problema per me, posso comunicare con tutti anche in altre lingue, specialmente in inglese”

Come funziona la sinergia con Gastaldello? “Io sono l’allenatore per cui do le indicazioni alla squadra ed indico la direzione del lavoro da svolgere. Lavoriamo in team, ma la responsabilità, così come le decisioni finali sono sempre le mie. Ho un modo di lavorare inclusivo, in cui ogni membro del mio staff debba dare il proprio contributo, sempre nell’ottica del miglior beneficio per rosa e società. Sono tutti professionisti ed ho notato grande disponibilità al lavoro per il bene del Brescia. Massimo rispetto di tutti, ma alla fine la decisione spetta a me”.

La conferenza integrale di Clotet qui:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here