Empoli-Venezia 1-1: quinto pari per la capolista. Tabellino e classifica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:57
0

Empoli e Venezia si sono sfidate allo Stadio Carlo Castellani nello scontro al vertice valido per l’anticipo della 25a giornata di Serie B. Il match è terminato sul risultato di 1-1: sblocca Mazzocchi nel primo tempo, ma recupera Haas nella ripresa. Un punto a testa.

empoli venezia
Luca Fiordilino è stato uno dei protagonisti del match dello Stadio Carlo Castellani (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Empoli-Venezia | La cronaca

La gara tra Empoli Venezia è regolarmente iniziata alle 21.00 allo Stadio Carlo Castellani. Il primo tempo inizia con una gestione accurata del pallone da parte degli azzurri, che tuttavia non riescono a rendersi pericolosi. La Mantia ha una clamorosa occasione per portare in vantaggio i suoi, ma spreca tutto con il piattone davanti a Pomini. Al 25′, al contrario, ad affacciarsi in area avversaria con esito vincente sono gli ospiti. Mazzocchi si fa spazio sulla destra e, dopo avere saltato Parisi, beffa Brignoli con un pallonetto. La restante parte della prima metà di gara prosegue con i padroni di casa che provano ad impostare l’azione e la squadra di Paolo Zanetti, adesso in vantaggio, attende di potere tendere delle insidie agli avverarsi.

Nella ripresa Alessio Dionisi effettua qualche cambio per rendere più pericolosa la sua squadra. Al 51′ Mancuso ha una buona occasione per andare in gol. Si gira in area e tira un pallone rasoterra insidioso. Pomini però si fa trovare pronto e gli dice di no con i piedi. Il pari, invece, arriva al 70′, dopo un assedio dei padroni di casa, grazie ad Haas. Il centrocampista dell’Empoli approfitta di una respinta corta dell’estremo difensore avversario su un tiro di Parisi per agguantare il pallone ed infilarlo in rete. Nella restante parte del secondo tempo i padroni di casa continuano a cercare disperatamente il gol. Chance clamorosa per La Mantia di testa al 76′, ma Pomini compie un vero e proprio miracolo. Nulla da fare. I toscani non riescono ad evitare il quinto pari consecutivo. Un punto a testa per le due compagini.

Il tabellino

EMPOLI (4-3-1-2) : Brignoli; Fiamozzi; Nikolaou (46′ Casale), Romagnoli, Parisi (90′ Terzic) ; Ricci (52′ Crociata), Damiani, Haas; Bajrami (83′ Moreo); Mancuso (83′ Olivieri), La Mantia. A disposizione: Furlan, Terzic, Stulac, Matos, Sabelli, Zurkowski, Pirrello, Cambiaso. Allenatore: Alessio Dionisi

VENEZIA (4-3-1-2) : Pomini; Mazzocchi (69′ Ferrarini) Modolo, Ceccaroni, Felicioli (85′ Svoboda); Taugourdeau, Fiordilino, Dezi (69′ Esposito) ; Aramu (85′ Molinaro); Forte, Johnsen (53′ Di Mariano). A disposizione: Maenpaa, Cremonesi, Ricci, Bjarkason, Bocalon, St. Clear, Rossi. Allenatore: Paolo Zanetti

ARBITRO: Sig. Aureliano di Bologna. Assistenti: Tolfo/Grossi

Marcatori: 25′ Mazzocchi, 70′ Haas

Ammoniti: 25′ Mazzocchi (V); 39′ Fiamozzi (E).

La classifica

Empoli Venezia conquistano un punto a testa nell’anticipo della venticinquesima giornata di Serie B. Un risultato che non favorisce nessuna delle due squadre. Entrambe, infatti, dovranno sperare in un passo falso delle altre contendenti alla promozione diretta. Il Monza, impegnato domani contro il Cittadella, con una vittoria arriverebbe infatti a -1 dagli azzurri. I lagunari, invece, potrebbero essere raggiunti proprio dal Cittadella e dal Chievo Verona. Per loro fortuna la Salernitana, che avrebbe potuto scavalcarli, ha ottenuto soltanto un pari nella sfida contro la Reggiana.

Le formazioni ufficiali

EMPOLI: Brignoli; Romagnoli, Mancuso, Bajrami, La Mantia, Fiamozzi, Ricci, Damiani, Haas, Nikolaou, Parisi

VENEZIA: Pomini, Felicioli, Ceccaroni, Modolo, Mazzocchi, Taougourdeau, Dezi, Fiordilino, Aramu, Forte, Johnsen.

Empoli-Venezia | La presentazione del match

Un big match vero e proprio nell’anticipo della venticinquesima giornata del campionato di Serie B. La capolista Empoli infatti ospiterà allo Stadio Carlo Castellani il Venezia, giunto al terzo posto della classifica dopo un improvviso exploit. I lagunari hanno conquistato cinque vittorie nelle ultime sei gare, compiendo una vera e propria scalata, complici i passi falsi delle altre. La promozione diretta adesso è molto più di un sogno. I toscani, al contrario, hanno frenato parecchio nei turni scorsi. Gli azzurri non riescono più a vincere: soltanto pareggi nel recente passato. Una inversione di rotta è indispensabile per tornare a blindare la vetta ed aggiudicarsi in sicurezza la promozione in massima categoria.

Le probabili formazioni

Mister Alessio Dionisi non intende rivoluzionare la formazione rispetto alle scorse gare. Il tecnico ha annunciato in conferenza stampa qualche cambio, ma non vuole sentire parlare di turn-over. In difesa, davanti a Brignoli, confermati ParisiRomagnoli Fiamozzi, mentre Casale dovrebbe tornare a prendere il posto di Nikolaou, con cui si è alternato in questa stagione. A centrocampo potrebbe essersi invece guadagnato un posto da titolare Zurkowski, il quale nella gara contro il Pisa è subentrato al 73′ al posto di Ricci e ha messo in rete il pallone del pareggio. Ad affiancarlo i soliti Haas Stulac. La trequarti dovrebbe essere affidata a Bajrami, pronto a lasciare il posto in corsa a Moreo come accade ormai sostanzialmente in ogni match ad alternanza. Davanti scontata la presenta del duo composto da La Mantia Mancuso.

EMPOLI (4-3-1-2): Brignoli; Fiamozzi, Casale, Romagnoli, Parisi; Zurkowski, Stulac, Haas; Bajrami; Mancuso, La Mantia.

Leggi anche -> Empoli, Dionisi: “Col Venezia non è scontro diretto. Niente turnover”

empoli venezia
Samuele Ricci è pronto a subentrare nel corso del match (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Mister Paolo Zanetti potrebbe essere spinto dal motto che squadra che vince non si cambia. Il tecnico, tuttavia, nelle ultime gare terminate in vittoria ha cambiato spesso modulo e interpreti: dal 4-2-3-1 con la Cremonese fino al 3-5-1-1 di Pescara, per non dimenticare il 4-3-1-2 dell’ultimo impegno. In occasione della gara contro l’Empoli, però, potrebbe rispolverare proprio il 4-2-3-1. In difesa, davanti a Pomini (chiamato ancora a rimediare l’assenza di Lezzerini), la linea a quattro sarà composta dai soliti MazzocchiModolo, Ceccaroni Ricci. A centrocampo invece forfait pesante per squalifica da parte di Maleh. A sostituirlo, al fianco di Fiordilino Taugourdeau, dovrebbe essere Ricci. Attacco senza paura, invece, composto dall’unica punta Forte, che avrà dietro AramuDi Mariano Johnsen, quest’ultimo reduce da una doppietta.

VENEZIA (4-2-3-1): Pomini; Mazzocchi, Modolo, Ceccaroni, Ricci; Taugourdeau, Fiordilino; Johnsen, Aramu, Di Mariano; Forte.

Leggi anche -> Venezia, Zanetti: “Empoli stratosferico, noi più duttili. Ho un obiettivo”

Precedenti e curiosità

Empoli Venezia si sono incontrate altre ventuno volte nella loro storia: tredici in Serie B, quattro in Serie C1, due in Serie A e due in Coppa Italia. Il bilancio è piuttosto equilibrato, con sette vittorie dei toscani, otto successi dei lagunari e sei pareggi. Sostanzialmente perfetta parità anche se si guarda soltanto agli incontri cadetti: quattro vittorie azzurre, cinque successi arancioneroverdi e quattro pareggi. La situazione invece cambia osservando soltanto gli scontri andati in scena allo Stadio Carlo Castellani. In quel caso i precedenti sorridono ai padroni di casa, che hanno trionfato cinque volte a fronte di un solo ko e quattro pareggi. La gara di andata di questa stagione è però terminata con la vittoria della squadra di Paolo Zanetti, che ha ottenuto i tre punti grazie alle reti di Fiordilino Forte.

Allo Stadio Carlo Castellani questa sera ad ogni modo sarà una sfida tra bomber: Leonardo Mancuso contro Francesco Forte. L’attaccante azzurro è al comando della classifica marcatori cadetta con 13 reti, lo insegue la punta arancioneroverde a 12, a parità di reti con Massimo Coda del Lecce. Nessuno dei due vuole mollare la corsa al titolo di capocannoniere. La gara si preannuncia d’altronde ricca di gol: l’Empoli va in rete da 11 partite consecutive, per un totale di 23 marcature realizzate, ma al tempo stesso fatica a tenere la porta inviolata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here