Benevento, Inzaghi: “Proviamo a ripetere la gara di andata”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:43
0

Il tecnico del Benevento presenta la difficile sfida interna contro il Verona. Inzaghi sa bene che sarà necessaria una grande prestazione per ottenere punti. Letizia giocherà da titolare dopo un lungo stop.

inzaghi benevento
Inzaghi prova a suonare la carica – meteoweek.com (photo by Getty Images)

Il Benevento torna subito in campo per riscattare la sconfitta maturata domenica sera sul campo del Napoli. La formazione allenata da Filippo Inzaghi ospiterà allo stadio “Vigorito” il Verona, reduce a propria volta dal pareggio non senza rammarichi contro la Juventus. Sarà un altro banco di prova importante per la Strega, che nell’ultima gara giocata tra le mura amiche ha bloccato sullo 0-0 la Roma. In ogni caso, il Benevento ha bisogno di fare ancora punti per tenere lontana la zona pericolosa della classifica. Un ritorno alla vittoria, che manca dal 6 gennaio, sarebbe importantissimo.

Andiamo a leggere le dichiarazioni salienti, rilasciate in conferenza stampa da mister Inzaghi.

Riscatto immediato – “Quando si perde penso che la cosa più bella sia tornare in campo al più presto. Siamo pronti a una partita molto importante e alla nostra portata, vogliamo fare una grande gara”.

Le condizioni degli attaccanti – “Lapadula sta bene. Abbiamo partite ravvicinate, purtroppo i nostri avversari hanno sempre un giorno in più. Valutiamo. Gaich sta crescendo, Moncini lo conosciamo quindi le alternative ci sono”.

Il ritorno di Letizia – “Può giocare terzino sinistro. L’espulsione di Barba e un problemino fisico di Foulon ci costringeranno a farlo partire dal primo minuto. Non era nelle previsioni perché è reduce dall’infortunio”.

Il rendimento di Viola e le condizioni di Schiattarella – “Con Viola ci vuole molta pazienza perché bisogna dargli il tempo di recuperare da una partita all’altra. Prenderò domani le mie decisioni. Schiattarella sta molto meglio. Valuteremo domani mattina, se sta al 100% giocherà senza problemi altrimenti ci sarà un altro al suo posto”.

Attacco a due punte? “Giochiamo con tre punte. Non penso che dobbiamo cambiare un sistema che ci ha dato grandi soddisfazioni lo scorso anno e che ci permette adesso di mantenere un vantaggio di sette punti sulla zona retrocessione. Spesso si passa da un eccesso all’altro dopo una sconfitta. Con il Napoli non mi è piaciuta la squadra ma sono certo che domani dimostrerà subito di che pasta è fatta”.

Insigne, Improta e gli esterni – “Per me Insigne è un titolare, deciderò domani se gioca. Improta è un calciatore molto affidabile che si è meritato tutti gli attestati di stima che ha ricevuto. Domani sarà a disposizione e potrà darci una grande mano. Solo un pazzo potrebbe cambiare un sistema che ci ha fatto fare qualcosa di fantastico. Il 3-5-2 può essere utilizzato a partita in corso per darci maggiore solidità”.

Leggi anche -> Benevento, D’Angelo: “Convinti di essere una squadra compatta, buona prestazione”

Che partita si aspetta – “Dobbiamo cercare di ripetere la partita d’andata. Il Verona sta facendo bene, con un allenatore molto bravo. Al Bentegodi abbiamo dimostrato di potercela giocare, siamo stati puniti dagli episodi. Cercheremo di fare una grande partita perché in serie A per vincere occorrono delle ottime prestazioni”.

Leggi anche -> Verona, Juric: “A Benevento sarà una gara difficile”

Il rendimento del Benevento – “I numeri ci fanno tornare con i piedi sulla terra. Ciò che abbiamo fatto prima di gennaio credo sia stato al di là di ogni rosea aspettativa. Una squadra forte come il Cagliari non vinceva da ben 16 partite. Sappiamo da dove veniamo. La mia squadra è cresciuta in maniera esponenziale e i tifosi devono esserne orgogliosi. Sarà durissima, l’ho sempre detto. Siamo in una posizione di classifica che avremmo firmato tutti. I ragazzi mi lasciano tranquillo e sono certo che domani faremo una grande gara”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here