Vicenza, Di Carlo: “Vittoria che ci dà forza, ci credevamo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:59
0

Il Vicenza ha conquistato la vittoria nello scontro salvezza con la Cremonese, valido per la 26a giornata di Serie B. I tre punti sono arrivati grazie alla doppietta di Meggiorini e al gol di Narini. Il tecnico Domenico Di Carlo, al termine del match, ha commentato la prestazione dei suoi.

di carlo
Domenico Di Carlo, allenatore del Vicenza (Photo/Getty Images)

Il turno infrasettimanale valido per la ventiseiesima giornata del campionato di Serie B è tornato a regalare la vittoria al Vicenza. Gli uomini di Domenico Di Carlo, che erano reduci da tre pareggi, hanno battuto la Cremonese tra le mura amiche dello Stadio Romeo Menti. Provvidenziali la doppietta realizzata da Meggiorini e il gol messo a segno da Nalini, subentrato nel secondo tempo. I tre punti valgono oro per i biancorossi, che si allontanano ulteriormente dalla zona play-out. Il sedicesimo posto della classifica adesso dista tre punti.

Leggi anche -> Vicenza-Cremonese 3-1: i biancorossi tornano a vincere. Tabellino e classifica

Di Carlo nel post-gara

Domenico Di Carlo, intervenuto in conferenza stampa al termine del match, ha commentato la vittoria: “È un ottimo risultato ottenuto contro una grande squadra a cui facciamo i complimenti perchè ha giocatori di spessore alto. Ci dà più forza perchè abbiamo affrontato con coraggio e determinazione questa partita. Ci credevamo e tutto il gruppo e la squadra ha fatto bene. Oggi siamo stati premiati da una buona prestazione con giocatori come Giacomelli, Meggiorini, Dalmonte e Vandeputte che hanno fatto un’ottima partita“.

Meggiorini, in particolare, quest’oggi è stato l’uomo in più: “Sì, ha lavorato bene due settimane. Lo conosciamo, ha bisogno di stare bene fisicamente. Ha raggiunto il top della forma nel momento giusto e speriamo che continui a stare bene e a fare gol perchè noi abbiamo bisogno di lui e della squadra. Oggi dobbiamo fare i complimenti anche a Nalini che ha fatto un gran gol. Lui è un giocatore di spessore alto, deve lavorare ancora molto, ha trenta minuti di scatti sulle gambe. Complimenti anche a tutta la difesa, la vecchia guardia ha fatto veramente bene“. Senza dimenticare capitan Giacomelli: “Stefano dal giorno dopo che è finito il mercato ha cambiato il chip, ha preso in mano questa squadra e da dopo il mercato ha cambiato mentalità. La strada è lunga: 47/48 punti sono tanti da raggiungere però questa vittoria ci dà un po’ di consapevolezza e soprattutto spero che qualche lamentela che finisca perchè non ci serve negatività ma solo critiche positive e costruttive. Questa squadra merita di essere sostenuta, diamo i meriti al Vicenza che ha ottenuto la vittoria contro una grandissima squadra“.

Infine, una battuta sulla preoccupazione dell’ennesima rimonta al gol della Cremonese: “No, oggi no, ero convinto che la squadra rimanesse concentrata fino alla fine e così è stato. Questo è un super Vicenza che con 10 mila spettatori allo stadio farebbe innamorare tutti e le giocate di Meggiorini e Giacomelli sono state viste solo in Tv. Dobbiamo continuare a lavorare così e finalmente abbiamo vinto anche in casa, nel girone di ritorno il Menti deve diventare il nostro fortino“.

Leggi anche -> Cremonese, Pecchia: “Sconfitta brucia, puniti dagli episodi”

La gioia di Meggiorini

Riccardo Meggiorini ha messo a segno la doppietta che ha portato il Vicenza alla vittoria. L’attaccante, intervenuto ai microfoni di DAZN al termine del match, non nasconde l’entusiasmo: “Questo risultato ci lascia la consapevolezza che, se facciamo bene ciò che sappiamo fare, siamo una squadra dura da affrontare. Sul 2-1 abbiamo temuto che ci rimontassero come è già successo. Poi è stato bravo Nalini a fare la differenza con una bella giocata e abbiamo capito che la partita doveva finire così. Abbiamo subito tante rimonte e sembrava la solita storia, però abbiamo tenuto duro e l’abbiamo portata a casa. Dobbiamo ripartire da qui, se difendiamo tutti possiamo portare il risultato dalla nostra parte“.

E sul momento personale che sta vivendo: “Mi sento bene. Sono motivato. Non avevo recuperato ancora benissimo ma devo dare merito ai miei compagni che mi hanno servito molto bene. Segnare aiuta a segnare perchè con poche occasioni si riesce a fare gol. Dobbiamo dare continuità come risultati e prestazioni e pensare che le partite non vanno come uno vuole e reagire. Peccato il pubblico non possa sostenerci da vicino perchè so che qui c’è è molto carico e vogliamo regalare loro la salvezza. Speriamo di poterceli godere più avanti“.

I commenti di Renzo e Stefano Rosso

Festeggia anche la famiglia Rosso, sugli spalti allo Stadio Romeo Menti. “Finalmente una bella partita, speriamo sia l’inizio di una serie. Ce la meritavamo tantissimo anche a Pisa e avevamo fatto una bellissima partita. Mi fa un enorme piacere il gol di Nalini: lo avevamo aspettato dall’inizio del campionato, è un giocatore da Serie A e comincia a giocare adesso. Potenzialmente dovremo avere un buon futuro davanti, speriamo che sia così. Chi mi è piaciuto di più? Il nostro Meggio vale tutto, ha fatto cose pazzesche, è il numero uno ma il merito va a tutta la squadra. Io darei un voto altissimo anche per la partita di Pisa, stasera anche più di 7. Bella squadra, team e armonia, e sempre bravo anche il nostro mister che riesce sempre a fare delle belle partite“, ha detto il patron Renzo.

Questa vittoria l’aspettavamo da un po’, direi che ce la meritiamo. Preoccupazione sul loro gol? Normale, iniziano a pesare le gambe in quelle situazioni e la palla scotta, diventa difficile da gestire. Ma siamo stati bravi a reagire e a colpire nel momento giusto. Mi sono piaciuti tutti, dico Giacomelli perchè è il capitano e ha interpretato lo spirito che la squadra deve avere“, ha aggiunto Stefano.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here