Crotone, Cosmi elogia l’Atalanta: “Abbiamo regalato due gol”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:44
0

Al termine di Atalanta-Crotone, il nuovo allenatore Serse Cosmi commenta la sua prima partita con i rossoblù, finita con un passivo pesante. Il tecnico della squadra ospite chiede ai suoi una maggiore gestione psicologica della partita.

Crotone, l'allenatore Serse Cosmi a bordocampo durante la sua prima partita in rossoblù. 3 marzo 2021, venticinquesima giornata di Serie A con l'Atalanta (foto di Emilio Andreoli/Getty Images)
Crotone, l’allenatore Serse Cosmi a bordocampo durante la sua prima partita in rossoblù. 3 marzo 2021, venticinquesima giornata di Serie A con l’Atalanta (foto di Emilio Andreoli/Getty Images)

Non appena comincia la conferenza stampa al termine di Atalanta-Crotone, il tecnico rossoblù Serse Cosmi si spertica in lodi all’avversario. Ecco le sue parole: “Affrontare l’Atalanta è complicatissimo per tutte le squadre. È una di quelle formazioni che quando giocano al massimo riescono a dominare l’avversario“.

Poi continua: “Oggi, osservandoli più da vicino ho capito quali sono le qualità di questa squadra. Oltre alle abilità tecniche, c’è anche la velocità nel giro palla. Sono la squadra che temevo di più in assoluto, e oggi ne ho avuto la conferma“. Effettivamente la Dea non ha avuto pietà degli Squali, battuti con un 5-1 ed il 66% di possesso palla avversario.


Leggi anche:

Ci sono anche i complimenti per il collega nerazzurro Gasperini: “Alcuni giocatori, come Muriel e Ilicic, li ho allenati in passato e oggi li ho trovati molto migliorati, quasi irriconoscibili“. Durante la gara Cosmi è stato incontenibile a bordocampo, continuando a segnalare tutti gli errori tecnici ai suoi, e mostrando ogni tanto un po’ di disperazione.

Cosmi: “Ecco perchè abbiamo perso con l’Atalanta”

L’allenatore del Crotone spiega che la squadra ha patito delle numerose defezioni, anche a pochi giorni della gara: “Da parte nostra abbiamo avuto sette assenze importanti. Alcune anche poco prima della partita con l’Atalanta. Contro un avversario del genere, non è stato affatto facile organizzare la gara“.

Cosmi spiega qual è il vero punto debole di questo Crotone: “Dal punto di vista psicologico la situazione non è facile: i primi due gol erano evitabilissimi. Abbiamo subito l’impatto degli avversari, e la squadra si è piegata. Per un momento abbiamo abbandonato la partita. Poi ci siamo trascinati, come abbiamo visto tutti. C’è tanto da lavorare“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here