Torna la Aston Martin: la nuova monoposto e le parole dei piloti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:37
0

L’Aston Martin tornerà a gareggiare in Formula 1 dopo ben 61 anni di assenza. La scuderia britannica ha presentato la monoposto AMR21, che sarà guidata da Sebastian Vettel e Lance Stroll.

aston martin
La nuova monoposto targata Aston Martin – meteoweek.com (photo credit @AstonMartinF1/ Twitter)

L’Aston Martin presto farà il suo ritorno in Formula 1 a distanza di sessant’anni dall’ultima volta. La scuderia britannica prenderà formalmente il posto della Racing Point. I suoi rappresentanti hanno quest’oggi presentato la nuova monoposto attraverso cui cercheranno di tendere delle insidie ai migliori team in pista. L’arma sarà la AMR21 e con i suoi colori dalle sfumature smeraldo non passerà senza dubbio inosservata. Tutti non vedono l’ora di vederla in azione.

Lawrence Stroll: “Un sogno che si avvera”

Lawrence Stroll, proprietario e fondatore dell’Aston Martin a partire dal 2019, è entusiasta per il risultato ottenuto. Tanti investimenti e tanto tempo per raggiungere questo traguardo. Finalmente ha un team con cui provare a rendersi competitivo in Formula 1. “Dopo 61 anni la Aston Martin torna in F1, per me questo è un sogno che si avvera dopo l’acquisizione, la ricerca di nuovi azionisti e investitori. Ho sempre sperato di correre in F1 con un team tutto mio, farlo con il nome Aston Martin è un grande onore. Prestazioni, innovazione, ingegneria, attenzione ai dettagli. Sono questi i nostri segni distintivi“. Allo stesso tempo, tuttavia, la scuderia britannica non vuole abbandonare le proprie origini, tanto che lo slogan nella presentazione in streaming è stato “Il passato è diventato futuro“.

Ad intervenire con dei video-messaggi nel corso dell’evento sono stati Tom Brady e Daniel Craig, personaggi di spicco vicini ad Aston Martin. “La macchina è splendida, in bocca al lupo. Ci sono due grandi piloti e vi auguro un grande successo“. Così il quarter-back di Tampa Bay, vincitore del Superbowl, ha commentato la AMR21. “In bocca al lupo amici, non vedo l’ora di vedervi in griglia di partenza“. Lo ha aggiunto l’attore che interpreta l’agente segreto 007.

Le ambizioni di Aston Martin

A parlare delle ambizioni del team Aston Martin è stato il team principal Ottmar Szafnauer: “L’obiettivo è migliorare il 4° posto dell’anno scorso. Se saremo più costanti nel fare punti possiamo farcela. Abbiamo un bel mix di piloti, col talento, la velocità e il controllo di macchina di Lance uniti all’esperienza e al valore di un quattro volte iridato come Sebastian, possono darci una bella stagione“, ha detto.

Leggi anche -> Alpine F1 ai nastri di partenza: “Siamo da podio”

vettel aston martin
Sebastian Vettel è pronto a salire sulla monoposto AMR21 (Photo/Getty Images)

In prima linea sulla monoposto AMR21 ci sarà dunque Sebastian Vettel. “Sono qui per vincere. Ci vorrà del tempo ma questo è il mio obiettivo e del team. Ho molta esperienza e la metterò al servizio del team. Negli ultimi anni con poche risorse è sempre stato capace di inserirsi al vertice. Ora la F1 sta cambiando e vogliamo prenderci uno spazio importante. Non so cosa aspettarmi dalla macchina. Attendo con ansia domani quando potremo provarla per la prima volta, ma ci sono poi i più probanti test della prossima settimana. Dopo di allora saprò dare una risposta“.

Come pilota — ha aggiunto Vettel ho sempre tenuto d’occhio la concorrenza e questa squadra mi ha costantemente impressionato per quello che è stato in grado di fare senza il budget più grande. Quando Lawrence Stroll e Otmar Szafnauer mi hanno contattato l’anno scorso e mi hanno spiegato quali fossero le loro ambizioni, sono stato subito molto motivato a unirmi alla squadra. Amo la storia delle corse automobilistiche e Aston Martin è uno dei grandi nomi del passato, quindi è divertente far parte del loro ritorno in Formula 1 dopo un’assenza di 61 anni“.

Leggi anche -> Mercedes, su il velo. Hamilton: “Vogliamo vincere ancora”

Il pilota tedesco sarà affiancato da Lance Stroll, il quale confida in una stagione al vertice: “Si apre un nuovo capitolo, il nome Aston Martin porta energia nel team, l’anno scorso abbiamo imparato molto, c’è potenziale. L’obiettivo è lottare per il terzo posto, vogliamo continuare su questa strada. Personalmente punterò a migliorare la mia guida, ho centrato un paio di podi l’anno scorso, l’obiettivo è sempre fare meglio“, ha detto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here