Genoa, occasione Scamacca, c’è un digiuno da spezzare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:18
0

In vista dell’Udinese, il Genoa torna a puntare su Scamacca, scelta obbligata per Ballardini viste le assenze.

Genoa Scamacca
L’attaccante del Genoa Scamacca al tiro durante il match contro la Roma di domenica scorsa (Credits: Getty Images)

Sabato Gianluca Scamacca dovrebbe tornare titolare. Contro l’Udinese non ci sarà infatti Mattia Destro, squalificato dopo il “giallo” ricevuto all’Olimpico contro la Roma in regime di diffida. Davide Ballardini difficilmente rinuncia ad un centravanti di ruolo ed è per questo che è pronto a rispolverare quello che è stato l’uomo mercato di gennaio. Nella finestra invernale lo hanno corteggiato in tanti, Juventus, la stessa Udinese e un po’ tutti coloro che cercavano un centravanti. Nessuno però è riuscito a trovare l’accordo con il Sassuolo proprietario del cartellino e così Scamacca è rimasto al Genoa, felice come testimoniano i post sui social appena chiuso il mercato.

Scamacca e il lungo digiuno del gol nel Genoa

Scamacca è pronto a tornare titolare, un evento che non si presenta in campionato dal 13 dicembre quando ha sfidato, senza troppa fortuna, la Juventus, match terminato 3-1 per i bianconeri. In realtà l’ultima maglia da titolare al centravanti Ballardini l’ha donata ancora contro i Campioni d’Italia il 13 gennaio in Coppa Italia quando il Grifone, dopo un’ottima prestazione, si piegò solamente ai supplementari.

Ora ci sono degli altri bianconeri sulla strada di Scamacca, quelli dell’Udinese. Il talentino rossoblu scenderà in campo dall’inizio e spera di mettere fine ad al lungo digiuno del gol. L’ultima rete in ordine di tempo è quella del definitivo 3-1 sulla Sampdoria nel derby di Coppa Italia del 26 novembre. Da allora sono passati oltre tre mesi. Più indietro bisogna andare per trovare l’ultimo centro in Serie A con la rete gonfiata contro il Torino, era il 4 novembre. Una vita per un attaccante, soprattutto per chi aveva iniziato alla grande la stagione con ben sei gol nei primi due mesi.

Adesso tocca di nuovo a lui, oltre un girone dopo Scamacca ci riprova e il Genoa ha ancora bisogno del suo gioiellino. Senza Destro, capocannoniere della squadra, Ballardini ha bisogno di gol per risalire la china al termine di una settimana difficile con le sconfitte con Inter e Roma e il pareggio nel derby a spezzare la precedente serie di sette risultati utili consecutivi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here