Ronaldo deluso dalla Juve: ma quale club può arrivare al suo stipendio?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:27
0

Il futuro della Juve non può prescindere dal nodo Ronaldo: lui vorrebbe che i bianconeri gli costruissero attorno la rosa. E per andare via bisognerebbe trovare un club pronto a pagarlo oltre 30 milioni a stagione…

Cristiano Ronaldo (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
Cristiano Ronaldo (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

 

C’è un grande paradosso in casa Juve. Prima dell’arrivo di Cristiano Ronaldo la squadra giocava alla pari con le big d’Europa (eliminando il Real Madrid in semifinale nel 2014-15 e arrivando a contendergli il trofeo in finale nel 2016-17) ma con lui in campo ha peggiorato il suo bilancio, uscendo due volte agli ottavi e una ai quarti. La terza esclusione dell’era- Ronaldo contro avversarie alla portata come Ajax, Lione e Porto apre inevitabilmente riflessioni, tecniche e di mercato. Sulla validità dell’operazione commerciale non ci sono dubbi (si parla di un effetto di circa 100 milioni di euro sui ricavi del club), ma il rapporto tra costi dell’operazione e benefici in campo fa nascere nuovi pensieri. CR7 è costato oltre 240 milioni di euro tra i 115 del cartellino e i 31 di stipendio annuale per quattro stagioni. Ha segnato 92 gol in 121 match con la Juve, numeri comunque mostruosi, ma non sufficienti per portare trofei europei in bacheca. La prova col Porto, poi, è stata nettamente insufficiente. Sono finite in tutto il mondo le immagini di Ronaldo girato prima della punizione-gol di Sergio Oliveira. Una scena emblematica della serata del portoghese, additato come principale colpevole dell’eliminazione.

Ronaldo-Juve, futuro in bilico: ma chi può garantirgli 31 milioni all’anno?

La risposta è secca: ad oggi, nessuno. CR7 non è contento di questa Juve (Gazzetta scrive apertamente – da voci dei suoi fedelissimi – che non ritiene la squadra alla sua altezza), questo lo si è capito anche dopo il silenzio post eliminazione Champions League da parte del Porto. Non una parola in tv, come ci si aspetta sempre da un leader, e non una parola (o meglio) post sui social. Ma ad oggi non c’è molto margine per vederlo con una maglia diversa da quella bianconera. La Juve potrà (e forse dovrà) pensare quale potrebbe essere il suo futuro in termini di progetti più giovani e freschi liberandosi del peso dello stipendio di Cristiano Ronaldo. D’altro canto l’unica vera suggestione è quella del Psg, che pressa da tempo su CR7 ma soprattutto su Messi. Secondo Le Parisien i dirigenti del Psg avrebbero riaperto il dossier legato a Cristiano Ronaldo proprio nella notte di martedì, quella dell’amarissima eliminazione della Juve in Champions League. Tutto questo per ipotizzare l’arrivo di una stella nel caso di un addio di Mbappè: il primo nome, in ogni caso, resterebbe quello di Messi e non di Ronaldo.

Leggi anche > Il Re è caduto, Cristiano Ronaldo “divo appassito” da 4 in pagella

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here