Reggina, Baroni in conferenza stampa: “Serve una grande prestazione”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:56
0

Alla vigilia della sfida contro il Monza di domani pomeriggio, l’allenatore della Reggina Roberto Baroni ha parlato in conferenza stampa.

Baroni Reggina
Marco Baroni, allenatore della Reggina (credit: Getty Images)

Domani pomeriggio (ore 14:00) la Reggina sfiderà in casa il Monza di Brocchi. I biancorossi cercheranno di mantenere il secondo posto, mentre i calabresi vorranno trovare continuità di risultati per allontanarsi definitivamente dalla zona calda. La squadra di Baroni è reduce dal pareggio in trasferta contro il Pisa (0-0) e non centra la vittoria dal 27 febbraio (1-4 a Ferrara contro la SPAL).
L’allenatore della Reggina ha commentato la sfida di domani in conferenza stampa: ecco le sue dichiarazioni di seguito.

LEGGI ANCHE -> Gravina: “Non è un pericolo far entrare 10mila tifosi in stadi 60mila”

La conferenza stampa di Baroni prima di Reggina-Monza

Baroni ha aperto la conferenza stampa analizzando gli avversari:
“Si sta parlando di una squadra che ha un organico importantissimo, quasi unico per la categoria e per gli investimenti che sono stati fatti.  Questo non ci deve intimorire. Sappiamo che è una sfida che ha tante insidie contro un avversario di livello anche per le possibili giocate individuali, ma quello che dobbiamo fare è una prestazione di grande attenzione, voglia ed equilibrio. Non possiamo e non dobbiamo concedere transizioni, perché sono molto bravi sulla palla recuperata”.

L’allenatore ha aggiunto anche:
“Ha dimostrato nei numeri la sua qualità. Hanno un’ottima gestione della palla, poi è chiaro che tutti gli avversari hanno dei punti deboli. Noi cercheremo di trovarne qualcuno, ma molto dipende da quello che noi andremo a fare sul campo e porteremo a livello delle componenti che ho citato. La nostra partita sta lì dentro”.

Si è poi parlato di palle inattive: il Monza è una delle migliori squadre sotto questo punto di vista, mentre la Reggina fatica:
“All’interno della palla inattiva ci sono diverse componenti. Uno è il battitore, poi chi sa attaccare la palla. Loro hanno chi può farlo bene e su questo punto servirà attenzione. Le insidie sono tante, ma noi dobbiamo pensare a fare una partita andando a tutta, ma anche dal punto di vista mentale non solo della corsa”.

Sulla prestazione necessaria per ottenere un buon risultato:
“Contro queste squadre non devi perdere la palla. Con l’Empoli due dei gol sono dei palloni persi che ci portano a perdere dei duelli. All’interno della gara questo vuol dire tantissimo. È una gara che dobbiamo affrontare con la consapevolezza di quello che noi siamo e dare tutto quello che noi possiamo”.

Infine, un commento sulla mancanza di una vittoria contro una big:
“Più la sfida è importante, più mi si alza il livello di voglia e determinazione. Confrontarsi con un gradino più alto è sempre stimolante, poterci salire sopra ancora di più”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here