Spal-Entella 0-0: manca un rigore ai locali. Tabellino, pagelle, highlights

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:49
0

Termina a reti bianche (ma con un grave errore arbitrale) l’anticipo della 28esima giornata di serie B: Spal-Entella 0-0, qui formazioni, highlights, tabellino, cronaca live e pagelle del match

Vicari della Spal (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
Vicari della Spal (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Quarto risultato utile per l’Entella, che resta ultima in classifica con 21 punti ma che blocca la Spal: 0-0 il finale. Sul punteggio pesa l’errore dell’arbitro Ros, che nega alla Spal un clamoroso rigore al 66′ per tocco di braccio del ligure Poli. E sappiamo bene che in serie B non può esserci la chiamata della Var. Ai punti avrebbero meritato i locali (c’è anche un palo di Di Francesco), ma l’Entella non demerita affatto e più volte si rende pericolosa con le ripartenze. Per vincere (e quindi salvarsi) servirà però molto di più.

Spal-Entella 0-0, il tabellino

Spal (3-5-2): Berisha 6 – Okoli 6, Vicari 6.5, Ranieri 6 – Sala 6 (60′ Strefezza 6), Esposito 6 (80′ Segre sv), Mora 6, Valoti 6, Sernicola 6.5 (80′ Dickmann sv) – Di Francesco 6.5 (60′ Tumminello 6), Asencio 5.5 (70′ Seck 6). A disposizione: Gomis, Thiam, Tomovic, Missiroli, Viviani, Murgia, Spaltro. All.: Marino.

Virtus Entella (4-3-1-2): Borra 6.5 – Coppolaro 6.5, Poli 6.5, Chiosa 6.5, Costa 6.5 – Koutsoupias 5.5 (57′ Dragomir 6), Paolucci 6, Brescianini 6.5 (78′ Nizzetto sv) – Schenetti 6 (78′ De Luca sv) – Capello 6 (64′ Morosini 6), Mancosu 6 (63′ Brunori Sandri 6). A disposizione: Paroni, Russo, Pavic, Cleur, Marcucci, De Col, Mazzocco, Settembrini. All.: Vivarini.

Arbitro: Riccardo Ros di Torino 5

Ammoniti: Koutsoupias (V)

Spal-Entella 0-0, cronaca live

ORE 21 – Fischio d’inizio a Ferrara. Gli ospiti dimostrano subito solidità e ordine tattico, ma non si disdegnano le ripartenze. Si materializzano così 20 minuti di studio senza grandi sussulti. Al 24′ prima palla-gol per l’Entella: Mancosu fa sponda per Schenetti, girata al volo del trequartista e sfera alta non di molto. Risponde la Spal con una grossa chance sulla testa di Sala, che si vede negare il gol da una strepitosa parata a guanto aperto da parte di Borra. Continua il botta e risposta: al 36′ Schenetti passa a Capello, che dai 16 metri chiama il portiere Berisha all’intervento. Al 38′ c’è invece il palo della Spal: Cernicola servito da Di Francesco spara il mancino ma trova il legno.

Spal penalizzata al 66′: negato un rigore solare (non c’è la Var in serie B)

Ripresa. Spal molto aggressiva alla ricerca del gol. Al 51′ rasoiata col destro di Di Francesco e pallone che sfiora il palo lontano difeso da Borra. L’Entella riparte però molto bene e si dimostra una squadra in salute, non a caso reduce da 3 risultati utili consecutivi. Un minuto di fuoco per la Spal tra 65′ e 66′: prima un tiro vicinissimo al bersaglio di Tumminello in area di rigore (1-0 ad un passo), poi un clamoroso rigore negato ai ferraresi per un evidente tocco di braccio di Poli. Con la Var sarebbe stato sicuramente penalty, invece in serie B si continua così: Spal fortemente penalizzata, in ogni caso errore dell’arbitro Ros. Nella fase centrale arrivano tantissime sostituzioni (tra gli altri dentro Segre, Strefezza, Dickmann) che fanno solo il gioco dell’Entella: il ritmo si spezzetta e la Spal perde intensità fino ai dieci minuti finali.

Il momento delle squadre

La Spal ha superato il suo momento più difficile? Stasera arriverà la risposta dopo la gara delle ore 21 contro l’Entella. Una partita che può ulteriormente rilanciare i ferraresi, tornati al successo contro il Pescara nell’ultimo turno: non succedeva dal 18 gennaio e in un mese e mezzo erano solo arrivate pesanti cadute (contro Pordenone e Reggina) con tanti pareggi sparsi (ben cinque). La Spal ha perso le prime posizioni ed è scivolata indietro in classifica fino a rischiare di uscire dalla zona playoffs. Ma forse è arrivato il rilancio. Importante assenza tra le fila biancazzurre: Alberto Paloschi, capocannoniere della sua squadra, salterà Spal-Entella per via di una lesione muscolare rimediata nei giorni scorsi. Si ipotizza almeno un mese di stop: brutta tegola per Marino. Rientrano in gruppo Etrit Berisha e Federico Viviani, reduci rispettivamente da una brutta contusione e da una tonsillite. Il match sarà diretto dal sig. Riccardo Ros di San Vito al Tagliamento.

Spal alla ricerca di continuità

Quello contro il Pescara è l’unico successo nelle ultime cinque partite della Spal, quasi come se i tre punti fossero un tabù. L’obiettivo di Marino è invertire l’andamento e rendere la sua squadra più competitiva Verso i primi posti, dal momento che ha le caratteristiche per farlo. Se fino a poche settimane fa sembrava il club più disastrato del campionato, l’11 di Vivarini ha lentamente ricominciato a respirare con tre risultati utili consecutivi (3 pareggi), che però non bastano per sperare nella salvezza. Pescara e Ascoli sono, rispettivamente, a +2 e +3 e il Cosenza è ancora lontano (+6). Per l’Entella ogni gara sarà una finale, a partire da stasera.

Leggi anche > Verso Spal-Entella, Marino: “Una gara dove abbiamo tutto da perdere”

Precedenti e curiosità

Sarà l’ottavo incontro ufficiale tra i club, il quarto di sempre in Serie B. Le due compagini si diedero battaglia già in Serie C negli anni ‘70, epoca in cui i chiavaresi riuscirono a sconfiggere gli emiliani soltanto una volta: era il 1971 e l’Entella riuscì a vincere 1-0 al Comunale grazie ad un gol di Orazio Gittone. In serie cadetta, invece, i Diavoli neri fermarono già una volta la Spal al Paolo Mazza, in quel 2-2 del 2016-2017 firmato Michele Pellizzer e Ciccio Caputo.

  • 08/11/1970 – Spal-Entella 1-1
  • 04/04/1971 – Entella-Spal 1-0
  • 23/01/1972 – Entella-Spal 1-1
  • 18/06/1972 – Spal-Entella 1-1
  • 17/09/2016 – Spal-Entella 2-2
  • 11/02/2017 – Entella-Spal 0-3
  • 30/11/2020 – Entella-Spal 0-1

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here