Cremonese-Reggiana 3-0: cronaca, tabellini e classifica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:53
0

Cremonese-Reggiana finisce 3-0 per la squadra di Fabio Pecchia. Per la Reggiana ancora un passo falso, per una classifica sempre più preoccupante.

Cremonese-Reggiana

Due squadre in piena bagarre per la salvezza e divise da un solo punto, con un cammino quasi identico nelle ultime cinque giornate. Vincono i grigiorossi 3-0, tre punti di platino per gli uomini di Pecchia.

La cronaca

Il primo tiro verso la porta lo sferra l’amaranto Lunetta dopo 8 minuti, palla fuori. Reggiana in 10 per rosso a Libutti che ferma una chiara occasione da gol della Cremonese. Forti della superiorità numerica, i lombardi la sbloccano al 24′ con Strizzolo, che approfitta di un pasticcio di Venturi. Ma la Reggiana si riassesta, rimanendo viva ed in partita. Nel finale del primo tempo il pareggio pare cosa fatta, ma Carnesecchi si supera deviando un’insidiosa conclusione di Barone. La ripresa inizia con la partenza sprint grigiorossa, che raddoppia con Valzania che trasforma un assist di Buonaiuto, con la complicità di una deviazione che mette Venturi fuori causa. La Reggiana accusa il colpo e rischia la sbandata, ma Valeri non ne approfitta. Al 60′ il neo entrato Colombo centra il palo a Venturi battuto. Gran momento per i lombardi che triplicano con Colombo su assist di Gaetano e mettono la partita al sicuro al 72′. E’ poi il turno di Celar, che si mangia l’occasione per il poker cincischiando a pochi passi dal portiere. Finisce 3-0, la Cremonese respira. Per la Reggiana è crisi.

Cremonese-Reggiana, i tabellini

CREMONESE (3-4-1-2): Carnesecchi; Bianchetti, Fiordaliso, Ravanelli, Valeri; Gustafsson (73′ Pinato); Castagnetti; Strizzolo (59′ Colombo), Valzania (73′ Celar), Buonaiuto (53′ Gaetano); Ciofani (59′ Bartolomei).
REGGIANA (4-2-3-1): Venturi; Libutti, Rozzio, Costa, Gyamfi (46′ Kirwan); Del Pinto, Varone (76′ Cambiaghi); Siligardi, Lunetta (66′ Zamparo), Laribi (66′ Pezzella); Mazzocchi (46′ Espeche).

Marcatori: 24′ Strizzolo, 49′ Valzania, 72′ Colombo

Ammoniti: 19′ Lunetta, 58′ Varone, 78′ Colombo

Espulso: 13′ Libutti

La classifica

SERIE B

 

 

 

Cremonese-Reggiana, come arrivano le squadre al match

Per i lombardi appare difficile il recupero di Zortea, che lamenta un problema inguinale. Sono sulla via della guarigione i lungodegenti Crescenzi e Terranova mentre Gaetano dovrebbe sostituire lo squalificato Baez. Emergenza per Alvini in vista di Cremonese-Reggiana. Perde Ajeti per squalifica, ma spera di recuperare almeno Yao e Muratore per la panchina. Tornano dal 1’ Gyamfi e Del Pinto, in avanti Ardemagni in vantaggio su Zamparo e Mazzocchi.

LEGGI ANCHE -> Cremonese, Pecchia: “Voglio concretezza”

 

Cremonese-Reggiana, i precedenti

La sfida fra Cremonese e Reggiana è un grande classico. Dal 1924 al 2020 si sono giocate 67 partite in campionato. Il bilancio è di grande equilibrio: Reggiana avanti 22 vittorie a 21 con 24 pareggi. Allo Zini però domina la Cremonese con 15 vittorie, 4 pareggi e solo 4 successi ospiti mentre a Reggio Emilia invece 17 vittorie a 6 per la Reggiana con 10 pareggi.

Curiosità sull’arbitro

Sarà il Sig. Federico Dionisi della sezione dell’Aquila il direttore di gara di Cremonese-Reggiana, sfida della 28ª giornata di Serie B in programma sabato 13 marzo alle ore 14. Gli assistenti saranno il Sig. Andrea Zingarelli della sezione di Siena e il Sig. Tarcisio Villa della sezione di Rimini. Quarto uomo il Sig. Francesco Meraviglia della sezione di Pistoia.

I PRECEDENTI – Sono 6 i precedenti della Cremonese con l’arbitro Dionisi. I primi due riguardano la stagione di Lega Pro 2016-17, la sconfitta dei grigiorossi di Tesser a Tivoli contro la Lupa Roma (2-1) e la vittoria di Prato che consentì di passare in vetta alla classifica (0-1, gol di Porcari). Altri due precedenti nella Serie B 2018-19 (sconfitta alla Spezia per 2-0 e vittoria per 1-0 col Foggia) e due in quella scorsa (entrambi col Venezia). Sono invece 4 invece i precedenti della Reggiana con questo arbitro: 3 vittorie e un pareggio. Tutte risalenti alla Lega Pro, dal 2014 al 2018.

A questa gara è legato anche un episodio negativo che capitò allo Stadio Zini, in Serie B, nel febbraio del 1999. La partita terminò sul 2-2: con i grigiorossi di Gaetano Salvemini che rimontarono grazie ad un rigore assai contentato al 95′. Alla fine, l’arbitro Angelo Bonfrisco fu colpito da un pugno dal magazziniere della Cremonese, Reali. Scattò la querela per lui, il dirigente accompagnatore e il tecnico Salvemini. Reali si scusò il giorno successivo pubblicamente, ma certamente non fu una bella pagina di sport.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here