Pordenone-Pescara 0-0: sintesi, tabellino e classifica aggiornata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:52
0

Ventottesima giornata di Serie B che offre la delicata sfida di Lignano Sabbiadoro. Pordenone-Pescara termina 0-0, dopo un match comunque spettacolare, tre legni in totale. Un punto che non serve a nessuno.

Sfida delicata allo stadio Teghil (Photo by Alessandro Sabattini_Getty Images)

Sabato pomeriggio che offre la sfida Pordenone-Pescara, per la 28esima giornata di Serie B. Si gioca alle ore 14 allo stadio “Teghil” di Lignano Sabbiadoro. Entrambe le squadre sono in cerca di riscatto: padroni di casa che vogliono cancellare la sconfitta contro il Monza, abruzzesi che vogliono tornare alla vittoria per sperare nella salvezza, dopo la battuta d’arresto con la SPAL. Arbitro della gara sarà Luca Sacchi della sezione di Macerata. Sostanziale dominio neroverde in apertura, con Ciurria che trova la traversa prima del 15° minuto. Padroni di casa che perdono i pezzi, doppio infortunio per i neroverdi nel primo tempo. Partono meglio gli ospiti nella ripresa, con Maistro che trova la traversa al 50°. Ancora Galano trova la traversa, al 70° dopo un sinistro capolavoro dai 20 metri. Termina 0-0 al Teghil, un punto che serve davvero a poco per entrambe le squadre.

Tabellino | Pordenone-Pescara 0-0

PordenonePerisan; Vogliacco (21°Zammarini), Camporese, Barison (46°Stefani), Chrzanowski; Magnino, Misuraca, Scavone (75°Rossetti); Ciurria; Mallamo (75°Biondi), Morra (29° Musiolik).

Pescara: Fiorillo; Guth, Rigoni (58°Pepin), Scognamiglio; Bellanova, Dessena, Valdifiori (59°Busellato), Maistro (67°Capone), Masciangelo; Galano, Odgaard (67°Ceter).

Marcatori:

Ammonizioni: 11°Vogliacco, 34°Rigoni, 40°Bellanova, 68°Zammarini

Formazioni ufficiali

Pordenone (4-3-1-2): Perisan; Vogliacco, Camporese, Barison, Chrzanowski; Magnino, Misuraca, Scavone; Ciurria; Mallamo, Morra.

Pescara (3-5-2): Fiorillo; Guth, Rigoni, Scognamiglio; Bellanova, Dessena, Valdifiori, Maistro, Masciangelo; Galano, Odgaard.

LEGGI ANCHE-> Pordenone, Tesser presenta la sfida al Pescara

LEGGI ANCHE-> Pescara, mister Grassadonia: “Mi aspetto tanto”

 

Probabili formazioni

Pordenone: Nella serata di ieri comunicata una positività al Covid riscontrata nel gruppo squadra per i ragazzi di Tesser. Ancora in recupero dai rispettivi problemi fisici Bassoli, Butic, Finotto e Pasa, out anche Berra, mentre tornano tra i convocati Falasco e Calò ma difficilmente troveranno spazio dal primo minuto. Biondi dovrebbe partire titolare sulla trequarti dietro la coppia d’attacco che sarà formata nuovamente da Morra e Ciurria. A centrocampo Misuraca in cabina di regia, affiancato da Scavone e uno tra Zammarini e Magnino. Probabile conferma in blocco per il reparto arretrato, con Vogliacco, Camporese, Barison e Chrzanowski davanti a Perisan.

Probabile formazione (4-3-1-2): Perisan; Vogliacco, Camporese, Barison, Chrzanowski; Magnino, Misuraca, Scavone; Ciurria; Musiolik, Morra.

Pescara: Buone sensazioni nper Gianluca Grassadonia alla vigilia della gara contro i “Ramarri”. Il tecnico campano non avrà ancora a disposizione Balzano, Bocchetti e Tabanelli, indisponibile anche lo squalificato Drudi. Davanti a Fiorillo spazio al danese Sorensen tra Guth e Scognamiglio, solito ballottaggio a centrocampo tra Machin e Maistro, con quest’ultimo in leggero vantaggio per affiancare Dessena e Memushaj. Masciangelo e Bellanova sono ancora i favoriti a presidiare le corsie laterali, davanti dovrebbe tornare Ceter dal 1′ in coppia con Odgaard, dopo oltre un mese dall’ultima maglia da titolare.

Probabile formazione (3-5-2): Fiorillo; Guth, Sorensen, Scognamiglio; Bellanova, Dessena, Memushaj, Maistro, Masciangelo; Ceter, Odgaard.

LEGGI ANCHE-> Serie B: richiesta shock della Lega, il sistema rischia di implodere

Precedenti e curiosità

Bilancio favorevole al Pescara nei confronti con il Pordenone. Nei 5 precedenti il Pescara ha conquistato 4 successi. Due in coppa Italia: il primo l’11 agosto 2013, 1-0 grazie al gol di Maniero, e il secondo il 5 agosto 2018, 6-5 ai calci di rigore. La gara era terminata 2-2 con reti biancazzurre di Cocco e Machìn. Nella passata stagione altre due vittorie: 4-2 il 1° settembre 2019 (doppietta di Galano, gol di Tumminello e Palmiero) e 0-2 nel match di ritorno con reti di Zappa e Galano. Nel torneo in corso, all’andata l’unico ko del Pescara: 0-2 lo scorso 28 novembre con gol di Musiolik e Berra. Tra Serie A e Serie B, il Pordenone è la squadra che ha pareggiato il maggior numero di incontri nel post lockdown: 10, inclusi i due più recenti, il doppio rispetto a quelli chiusi in parità dal Pescara nello stesso periodo.
Il Pescara è la squadra che ha impiegato più giocatori nati dopo il 2000 in questo
campionato: ben sette; il Pordenone, invece, una delle quattro che non ne ha ancora utilizzato alcuno. Il Pordenone è la squadra contro la quale Cristian Galano ha firmato la sua ultimadoppietta in Serie B, nel settembre 2019, all’Adriatico.Sebastian Musiolik, a bersaglio nelle ultime due gare di campionato, potrebbe diventare il primo giocatore del Pordenone a trovare il gol per tre partite consecutive in Serie B.

Classifica

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here