Cagliari-Juve, il presidente Giulini furioso: “Ronaldo da espellere al 15’…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:28
0

Cagliari-Juve è 1-3 con tripletta di Cristiano Ronaldo, che però sullo 0-0 viene ammonito per un calcione a Cragno: Giulini, polemico voleva il rosso

L'intervento scomposto di Ronaldo al 15' (Sky Sport)
L’intervento scomposto di Ronaldo al 15′ (Sky Sport)

 

Cagliari trafitto tre volte in 32 minuti: c’era troppa Juve, oggi, per la squadra di Semplici. Il presidente Tommaso Giulini, però, non può non tornare su un episodio (avvenuto al 15′) che avrebbe potuto cambiare completamente la partita. La gamba tesa di Ronaldo, decisamente scomposta – tanto da diventare un calcione in faccia – sul portiere dei sardi Cragno è stata punita con un giallo. Troppo poco?

Leggi anche > Cagliari-Juve 1-3: tripletta di Ronaldo. Tabellino, highlights e pagelle

Cagliari-Juve, Giulini: “Ronaldo da espellere. Deluso dai miei calciatori”

Risponde Giulini: “Sono davvero deluso della prova dei miei calciatori e soprattutto dalla non espulsione di Ronaldo, che poteva cambiare la partita: il gioco pericoloso se mette a rischio l’incolumità dell’avversario deve essere punito con il rosso. Lo dice il regolamento. Non abbiamo fatto un buon primo tempo e in generale una buona partita, non ci abbiamo messo ferocia agonistica e cuore. Spero di vedere tutt’altro atteggiamento nella prossima sfida, quando ci giocheremo tanto con lo Spezia. Non abbiamo preso nemmeno un cartellino giallo, questo rispecchia la nostra prestazione. Spero sia solo una battuta d’arresto, per salvarci serve un altro tipo di approccio“.

Semplici: “Concesse troppe ripartenze, dobbiamo migliorare tanto”

Mister Leonardo Semplici a Sky Sport: “Io dell’arbitro non ho mai parlato e continuo a non farlo, vado avanti per la mia strada cercando di migliorare me e la squadra per raggiungere il nostro obiettivo. Abbiamo concesso troppe ripartenze, ci siamo esposti alla loro bravura: ogni volta che ripartivano, non avevamo le giuste distanze tra i reparti. La mia squadra per salvarsi deve avere un altro atteggiamento, mi assumo le colpe di questo ko: oltre ai meriti della Juve, ci abbiamo messo del nostro. Nella ripresa c’è stata una reazione, ma bisogna migliorare tanto”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here