Vettel ci spera: “Devo solo abituarmi alla macchina”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:07
0

Il pilota tedesco sostiene che la sua Aston Martin possa solo migliorare con il passare del tempo. In ogni caso, Vettel sostiene che occorra ancora del lavoro prima di poter capire dove piazzare la sua monoposto in ottica Mondiale.

vettel
Sebastian è molto concentrato – meteoweek.com (Photo by Joe Portlock/Getty Images)

Sebastian Vettel vuole vedere solo il buono dall’inizio della sua avventura alla guida della Aston Martin. Il pilota tedesco, che ha cambiato aria dopo sei stagioni in Ferrari, sta lavorando in maniera molto positiva in questi giorni dedicati ai test in Bahrain. La velocità e la performance sul giro secco non sono un problema per la sua nuova monoposto, anche se i problemi tecnici non hanno abbandonato la scuderia, specialmente nel secondo giorno di prove. In ogni caso il pilota di Heppenheim pensa positivo e guarda al futuro con ritrovato entusiasmo.

La seconda giornata di test non è stata molto fortunata per Seb. Soprattutto per i problemi tecnici che non hanno consentito al quattro volte campione del mondo di scendere in pista. “Le ultime ore sono state sicuramente molto impegnative, per me e per tutta la squadra – ha dichiarato, come si legge su Motorsport – . Sfortunatamente non abbiamo avuto una mattinata semplice, il problema riscontrato al cambio ci ha costretto alla sua sostituzione, e questo ci è costato un bel po’ di tempo in termini di programma di lavoro in pista. Ieri però è stata una giornata molto interessante, la macchina sembra molto promettente, ma ci sono ancora diverse cose a cui devo abituarmi”.

Sebastian Vettel appare molto sicuro del potenziale della Aston Martin in vista del prossimo mondiale. L’ex ferrarista sostiene, però, che ci voglia un po’ di tempo per abituarsi: “Nel mio caso devo familiarizzare sia con una nuova monoposto che con una nuova power unit, e questo richiede un po’ di tempo. Ora spero di poter avere una buona mezza giornata domani (oggi, ndr), mi sarebbe piaciuto avere a disposizione una maggiore mole di dati, ma non possiamo farci nulla. Ripartiamo domani e vediamo, ci aspetta una lunga stagione e sono sicuro che andrà bene“.

La Aston Martin sembra aver messo alle spalle i problemi dei primi giri. Vettel in tal senso ha fatto capire che si sta pur sempre parlando di un team debuttante. E in quanto tale bisogna avere pazienza: “Parliamo di una monoposto diversa, che richiede una guida diversa. Ma non ho ancora avuto a disposizione molto tempo per prendere le misure in modo completo alla vettura, ci sono ancora degli aspetti a cui mi devo adattare, dettagli, ma che alla fine fanno la differenza. Credo che tutti i piloti in pista avrebbero voluto avere la possibilità di poter girare di più, ma ci dobbiamo adattare, al momento spero solo di aver un buon pomeriggio domani per recuperare un po’ del tempo perso oggi”.

Leggi anche -> Hamilton sbuffa: “Ma non sono preoccupato”

Le sensazioni del nuovo Vettel

Per la terza volta nella sua carriera, Sebastian Vettel ha dovuto cambiare scuderia. E così ha riscoperto alcune sensazioni che sembrava aver quasi dimenticato, nell’approdo in una nuova realtà. “Entri in un nuovo ambiente, con nuove persone e dei modi differenti di operare, quindi più tempo hai a disposizione e meglio è. Penso che sia abbastanza normale arrivare alla conclusione che ci voglia più di un giorno e mezzo di prove per preparare una stagione e familiarizzare con un nuovo team ed una nuova monoposto. Ovviamente ci attende una lunga stagione, miglioreremo chilometro dopo chilometro, ma ambientarsi velocemente è sempre un aspetto importante. È un periodo molto impegnativo, ma mi sto divertendo”.

Leggi anche -> Leclerc: “Buone sensazioni, presto i primi riscontri”

Con Vettel si è parlato anche del suo approccio alla nuova realtà lavorativa. In particolare il tedesco ha svelato se è stato lui ad adattarsi al nuovo team, oppure se ha portato i suoi suggerimenti: “Un mix dei due aspetti, anche se finora c’è stato pochissimo tempo per valutare il cambiamento di procedure ed altri aspetti. Sto cercando di capire a cosa è abituato il team e quali sono le loro procedure, cercando di identificare le differenze rispetto a ciò a che ho fatto in passato. Alcune cose si cambiano velocemente, tipo dei dettagli relativi al confort di guida, altri aspetti richiedono più tempo, ma siamo solo all’inizio, ci sarà tempo per tutto. Ho trovato professionisti molto capaci e con lo spirito giusto, avremo modo di lavorare insieme trovando i migliori compromessi”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here