Sampdoria, dal calvario al rinnovo, la parabola blucerchiata di Ferrari

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:59

Il difensore della Sampdoria Alex Ferrari è sempre più al centro del progetto blucerchiato, ma la sua è una storia anche di sacrifici.

Sampdoria Ferrari
Il difensore della Sampdoria Alex Ferrari (Credits: Getty Images)

Continua la stagione dei rinnovi in casa Samp. Nel giro di pochi giorni hanno messo la firma sul prolungamento Valerio Verre, fino al 2025, ed Emil Audero, fino al 2026. Oggi la società blucerchiata con una nota sul proprio sito ufficiale ha annunciato il rinnovo di contratto di un altro giocatore, il difensore Alex Ferrari, 26 anni. Il nuovo accordo sarà valido fino al 30 giugno 2025. Un portiere, un difensore e un centrocampista, all’appello manca l’attacco, ma Ferrero si sta muovendo anche per questo settore. E potrebbe arrivare addirittura una doppietta nei prossimi giorni, i dirigenti di Corte Lambruschini sono vicini agli accordo con Fabio Quagliarella e Manolo Gabbiadini.

Sampdoria, Ferrari rinnova

Oggi però è il gran giorno di Alex Ferrari, difensore duttile che può essere utilizzato sia da terzino destro che da centrale. La sua storia blucerchiata non è stata facile. Arrivato nell’estate nel 2019 come alternativa ai titolari si è subito ritagliato grande spazio nell’avventura, poco felice, di Di Francesco in panchina. Poi sono iniziati i guai: a fine anno arriva la notizia più brutta, rottura del legamento crociato del ginocchio e stagione finita. Rientra in campo ad agosto, quando a causa del lockdown, il campionato è ancora in corso ma nessuno vuole rischiare e così le ultime tre gare le guarda dalla panchina.

Il problema al ginocchio è superato, ma la forma non è ancora delle migliori. Servirebbe un’estate di ritiro che però non c’è perché la Serie A riparte quasi subito. Così Ferrari resta a guardare fino a novembre quando inanella quattro partite da titolare di fila. Sembra la rinascita, ma purtroppo la sfortuna è ancora lì ad asepttarlo. Contro il Crotone esce dal campo dopo appena otto minuto per un problema muscolare che lo tiene ai box per un mese. Il rientro arriva con la Lazio, poi maglia da titolare anche con l’Atalanta, ma Ranieri ora sa che lo deve gestire e così niente derby e di nuovo dentro dal primo minuto con Cagliari e Bologna. Adesso è arrivato il rinnovo, perché la Sampdoria crede in Ferrari, sperando che la sfortuna si gira dall’altra parte da adesso in poi.