Villarreal, Emery: “La qualificazione non è chiusa”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:18
0

Il tecnico del Villarreal presenta la sfida contro la Dinamo Kiev. All’andata in Ucraina gli spagnoli hanno vinto per 2-0. Emery, però, non vuole sentir parlare di una partita già chiusa.

emery villarreal
Unai Emery, tecnico del Villarreal – meteoweek.com (Photo by Eric Alonso/Getty Images)

Il Villarreal si gioca una gara molto importante per provare a tornare ai quarti di finale di Europa League. La compagine spagnolo si prepara ad affrontare la Dinamo Kiev tra le mura amiche, per il match valido per il ritorno degli ottavi di finale di Europa League. Sette giorni fa, nell’andata disputata in terra ucraina, gli iberici hanno portato a casa una vittoria per 0-2, che dà grande morale per il return match. In ogni caso, il tecnico Unai Emery non intende dare per fatto il passaggio del turno, visto che in situazioni del genere può succedere di tutto.

Andiamo a leggere le dichiarazioni salienti rilasciate dal tecnico del Villarreal in conferenza stampa.

Mantenere un alto livello – “L’obiettivo è quello di dare continuità a ciò che abbiamo fatto vedere all’andata. Conosciamo già le loro qualità individuali e i pericoli che possono creare, soprattutto in contropiede. Dovremo essere bravi a fare una buona gestione del pallone senza dare loro la possibilità di dominare la partita. L’obiettivo è quello di andare a vincere la partita, vogliamo farlo rispettando l’avversario e con la consapevolezza di dover dare continuità alla gara di andata”.

Il buon momento del Villarreal – “La nostra idea è quella di seguire l’andamento dele ultime partite. La squadra sta mantenendo un ottimo rendimento, e poi ci sono queste ultime due partite in particolare che lo dimostrano. Ora dobbiamo continuare così anche per la prossima partita, in una competizione in cui abbiamo portato a casa tutte le partite, anche se in campionato tutto ciò non ci sta costando. In tutte le partite dobbiamo andare così, con l’idea di mantenere il livello di gioco di queste gare e la stessa confidenza nei propri mezzi”.

Una stagione positiva ma sofferta – “È vero che siamo riusciti a ottenere tante vittorie, ma con partite molto serrate abbiamo sofferto per vincere e non lo abbiamo fatto ottenendo un vantaggio in campionato. Abbiamo perso le partite per questo motivo, è qualcosa che dobbiamo migliorare e vorremmo farlo. Verranno le partite in cui ci saranno delle complicazioni, ma noi abbiamo il vantaggio dell’andata che ci aiuta. Non abbiamo ancora vinto, dobbiamo scendere in campo con l’intenzione di vincere. È vero che vorremmo vincere le partite con meno sofferenza, ma in questa partita non abbiamo bisogno di così tanto vantaggio, è importante aver ottenuto il vantaggio all’andata”.

Leggi anche -> Arsenal, Arteta: “Non è ancora finita, giochiamocela”

L’esempio dei sedicesimi – “Veniamo da una gara a eliminazione diretta contro il Salisburgo in cui siamo riusciti a venire fuori alla distanza. Loro ci hanno complicato molto la vita e dobbiamo ricordarci di questa partita. Abbiamo un buon risultato da gestire, ma sappiamo che non dobbiamo abbassare la guardia. Bisogna analizzare l’avversario, rispettarlo e partendo da qui giocare una partita con concentrazione per far sì che il risultato finale deponga a nostro favore”.

Leggi anche -> Olympiacos, Martins: “Ci proveremo, tutto è possibile”

L’avversario non si sottovaluta – “Le gare a eliminazione diretta sono sempre equilibrate, abbiamo un buon vantaggio ma vanno giocati altri 90 minuti. Il fatto di essere favoriti va dimostrato in campo. Sappiamo tutto ciò che i nostri avversari sono capaci di fare, per cui è necessario dare continuità a ciò che abbiamo fatto all’andata. Dobbiamo mantenere lo stesso livello della scorsa settimana se vogliamo avere possibilità di passare il turno”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here