Lutto in Nba, morto Elgin Baylor: la leggenda dei Lakers aveva 86 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:39
0

Elgin Baylor è morto a 86 anni nella sua casa di Los Angeles. La leggenda dei Lakers si è spento per cause naturali mentre era con la sua famiglia. Il mondo del basket è a lutto per la sua scomparsa.

Elgin Baylor
Elgin Baylor, ex giocatore di basket (Photo by John Sciulli/Getty Images for Saks Fifth Avenue)

Un lutto ha colpito gli appassionati di Nba. A 86 anni si è spento Elgin Baylor, giocatore che nella sua carriera ha vestito a lungo la maglia dai Lakers. Una leggenda degli anni Sessanta che in tanti ricordano con affetto. L’uomo è morto per cause naturali nella sua casa di Los Angeles circondato dall’affetto dei suoi cari. Tanti i messaggi di cordoglio apparsi sul web a seguito della triste notizia, data proprio dalla sua storica squadra attraverso un comunicato apparso sul sito.

Leggi anche -> Mario Cipollini, violenze all’ex moglie: la sua difesa

L’annuncio dei Lakers

Elgin Baylor ha vestito la casacca gialloviola per quattordici anni, dal 1958 al 1971. Il giocatore statunitense ha appeso le scarpette al chiodo dopo avere collezionato 846 presenze in 14 stagioni, tutte con i Lakers. A seguito dell’addio al basket giocato la squadra di Los Angeles ha ritirato la maglia numero 22, che adesso è esposta allo Staples Center insieme a quella di tante altre leggende. Una statua in suo onore, inoltre, è stata esposta fuori dall’impianto. A dare il drammatico annuncio è stata proprio la società.

“L’ex giocatore dei Lakers e Hall of Famer Elgin Baylor è passato a miglior vita per cause naturali oggi a Los Angeles all’età di 86 anni circondato dalla moglie Elaine e dalla figlia Krystal. Nato il 16 settembre del 1934 a Washington Baylor ha giocato una stagione nel College di Idaho prima di trasferirsi nell’università di Seattle, dove ha guidato il team al suo primo titolo NCAA prima di trasferirsi ai Minneapolis Lakers nel 1958. Come rookie la sua media fu di 24.9 punti, 15 rimbalzi e 4.1 assist e gli valse il premio di Rookie dell’anno. Introdotto nella Hall of Fame nel 1977 la maglia numero 22 di Baylor era stata ritirata dai Lakers il 3 novembre 1983 e una statua in suo onore gli era stata intitolata allo Staples Center il 6 aprile 2018”. Lo si legge in una nota. In segno di lutto, inoltre, le immagini del profilo della società sui social sono state oscurate, venendo sostituire dal numero 22.

Leggi anche -> Valentino Rossi, futuro tra GP e famiglia: “Sogno altri 2 anni in pista e un figlio”

Gli omaggi a Elgin Baylor

Tanti campioni di Nba hanno voluto manifestare il proprio cordoglio per la scomparsa di Elgin Baylor. “Spero che il primo uomo volante della Nba possa riposare in pace. Prima che Michael Jordan facesse cose incredibili in aria, esisteva Elgin Baylor. Un vero uomo di classe, ho sempre apprezzato i consigli che mi ha dato quando sono arrivato ai Lakers“, ha scritto Magic Johnson. Ad unirsi al coro anche Jeanie Buss: “Elgin è stato la superstar della sua era. Ha ottenuto un successo enorme in campo, ma cosa più importante era un uomo di enorme integrità, che aveva servito anche come riservista dell’esercito tanto che spesso aveva giocato con i Lakers durante le licenze. Farà sempre parte della nostra famiglia“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here