Dovizioso: “Sarebbe bello vincere con l’Aprilia”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:37
0

Il pilota forlivese ammette di non essere indifferente al fascino della moto italiana. In ogni caso, Dovizioso è consapevole che svolgere un semplice test non basta per accaparrarsi la sella di una moto di Noale.

dovizioso
Andrea Dovizioso sogna a occhi aperti – meteoweek.com (photo by Getty Images)

Quelli che verranno saranno giorni importanti per Andrea Dovizioso. Il pilota italiano, alcuni mesi dopo la sua separazione con la Ducati, si prepara ad affrontare i test ufficiali alla guida della Aprilia. Sarà un momento importante anche perchè il forlivese, dopo l’addio a Borgo Panigale, ha deciso in maniera arbitraria di non sottoscrivere un contratto con altre case produttrici. La sua intenzione è quella di non accettare la prima offerta che arrivava, provando a concentrarsi su un progetto vincente e che lo vedesse come protagonista principale.

Una scelta ben precisa, che Dovizioso ha ribadito in un’intervista rilasciata per Sky Sport. Dovizioso, in ogni caso, non ha nascosto il suo sogno di approdare ufficialmente in Aprilia per aprire un ciclo vincente: “Oggi vivo alla giornata. Per me è importante stare su una MotoGP e ringrazio l’Aprilia per l’occasione. Abbiamo i test a Jerez e poi vedremo, in questo momento la risposta giusta è ‘mai dire mai’. Un sogno? Vincere con Aprilia sarebbe qualcosa di wow, ma so bene quante siano le difficoltà. Sognare va bene ma serve procedere passo dopo passo. Spero di dare una mano”.

Dovizioso, nel frattempo, si prepara ad affrontare questi test che serviranno per portare nuovi dati per le prime gare stagionali. Anche perchè finora i piloti ufficiali della casa di Noale hanno dato dei segnali confortanti per la stagione: “L’Aprilia nei test a Losail è andata bene, Aleix Espargaro è andato molto forte, ma che lui sia veloce lo aveva già dimostrato anche in passato. Sono curioso di vederlo in gara. In tanti sono andati molto forte ma Losail è una pista particolare e servirà aspettare per capire qualcosa di più”.

Leggi anche -> Lorenzo: “Una clausola e avrei fatto ritirare Valentino Rossi”

In vista della stagione che inizierà domenica con l’appuntamento del Gran Premio del Qatar, il Dovi ha provato a fare le carte al campionato. E secondo lui ci sono tanti piloti in corsa per il titolo: “Ho visto tanti piloti competitivi, sono andate bene le due Ducati, ma in Qatar era noto. I due piloti Suzuki, Mir e Rins, li vedo benissimo. Ma solo nelle gare vere e proprie escono dettagli che saranno fondamentali, è difficilissimo fare pronostici. Anche Miller ha dimostrato una velocità maggiore degli altri. Morbidelli e Rossi? Bisogna vedere che condizioni troveranno nel weekend”.

Leggi anche -> Valentino Rossi, futuro tra GP e famiglia: “Sogno altri 2 anni in pista e un figlio”

Dovizioso è reduce dall’addio alla Ducati, così ha potuto concentrarsi sul motocross per sfogare un po’ di nervi. Ha anche rimediato una caduta in cui non si è fatto malissimo. MA la sensazione di delusione per non essere in sella nel Mondiale 2021 è ancora forte: “Non essere in MotoGP quest’anno un po’ di amarezza me la lascia, anche perché mi sento ancora competitivo. Invece mi rende orgoglioso aver lavorato con grandi professionisti. Farlo in un’età avanzata è una soddisfazione diversa, visto che è più complesso”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here