Galles, pesanti accuse per Giggs: ecco chi va in panchina col Belgio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:31
0

Stasera non ci sarà il commissario tecnico Ryan Giggs a guidare il Galles nella partita di qualificazione ai Mondiali contro il Belgio. L’ex stella del Manchester United è stato sospeso: era stato arrestato a novembre con una pesante accusa.

Ryan Giggs, c.t. della Nazionale del Galles, è stato arrestato il 1° novembre scorso con l’accusa di violenza domestica (foto Getty Images)

Questa sera a guidare il Galles contro il Belgio nella sfida inaugurale del gruppo E per le qualificazioni ai prossimi Campionati del Mondo ci sarà Robert Page.

Il Commissario Tecnico della Nazionale Ryan Giggs è infatti stato sospeso fino a data da destinarsi in attesa che venga fatta chiarezza sulla brutta vicenda che vede pendere un’accusa pesantissima sull’ex stella del Manchester United: violenza domestica.

La notizia era stata anticipata da un comunicato ufficiale diramato proprio dalla Federazione Gallese che – in accordo con Giggs – aveva annunciato il 10 marzo scorso che sulla panchina dei britannici si sarebbe seduto Robert Page per le prossime tre gare contro Belgio, Messico e Repubblica Ceca.

L’arresto di Giggs

Il primo novembre scorso, Giggs era stato arrestato per una presunta aggressione avvenuta nei confronti della sua compagna Kate Greville. L’allenatore gallese, attualmente messo ai margini della Nazionale ma ancora titolare del ruolo di Commissario Tecnico, ha sempre negato ogni addebito e ora attende che si faccia luce sulla brutta vicenda.

Dopo l’episodio, che ha avuto un grande clamore mediatico in tutto il Regno Unito, i due si sono separati.

Page: “Ecco perché abbiamo rinunciato a Ramsey”

Sarà Robert Page a guidare il Galles nella trasferta di stasera contro il Belgio (foto Getty Images)

Intanto, a poche ore dalla sfida di questa sera in terra belga, Robert Page – che guiderà in panchina la squadra al posto di Giggs (qui le probabili formazioni) – ha spiegato le ragioni per cui il Galles ha dapprima convocato lo juventino Aaron Ramsey e poi ha fatto un passo indietro: “Siamo dispiaciuti perché speravamo di averlo con noi, ma dagli ultimi esami i problemi sono più seri di quanto pensassimo”.

Ramsey si era fermato venti giorni fa, dopo aver giocato 70 minuti nella gara di campionato vinta dalla Juventus contro la Lazio. Gli esami hanno poi evidenziato una “lesione di basso grado del muscolo retto femorale della coscia sinistra”.

Il gallese dovrebbe tornare a disposizione di Pirlo dopo la sosta.

LEGGI ANCHE —> Martinez (Belgio): “Lukaku c’è, rispettate le procedure”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here