Spagna-Grecia 1-1 cronaca e tabellino, le Furie Rosse steccano all’esordio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:38

La Spagna pareggia 1-1 con la Grecia nel Gruppo B delle qualificazioni mondiali, a Granada non basta la rete di Morata.

Spagna Grecia
La Nazionale della Spagna esulta dopo un gol alla Germania (Credits: Getty Images)

Non inizia nel migliore dei modi il viaggio verso le qualificazioni ai prossimi Mondiali della Spagna. La squadra di Luis Enrique viene fermata sull’1-1 dalla Grecia a Granada. Nel primo tempo Morata segna e sembra spianare la strada verso la vittoria, ma gli ellenici nella ripresa pareggiano su rigore con Bakasetas. L’altra partita del Girone B vede la Svezia vincere 1-0 con la Georgia e prendersi la testa del Gruppo.

La cronaca Live della partita

Luis Enrique si affida a Morata al centro dell’attacco, fai puntati su tanti giovani in campo: Ferran Torres e Dani Olmo in attacco e Eric Garcia in difesa. Van’t Schip proverà a fare male con un 4-3-3 molto concreto.

Partita la gara e fin dalle prime battute la Spagna controlla la palla e la Grecia inizia il suo pressing per non far “pensare” le Furie Rosse. Dopo un minuto colpo di testa alto di Dani Olmo. Il primo quart d’ora è abbastanza “sporco” con qualche intervento duro e Guida che fischia abbastanza frequentemente. La squadra di Luis Enrique è sempre più padrona del campo, ma ancora non riesce a trovare il modo di arrivare in porta, sono passati venti minuti, riuscirà la Grecia a reggere la pressione fino alla fine?

In realtà l’illusione di poter bloccare gli spagnoli finisce già al 33′ quando Morata insacca dopo una lunga azione della squadra iberica. La sfida viaggia verso la fine del primo tempo e il dato che salta a gli occhi è quello del possesso: 74% a favore dei padroni di casa. Prima del duplice fischio c’è ancora spazio per un’occasione di Dani Olmo che calcia sotto la traversa ma trova sulla sua strada un ottimo Vlachodimos.

Parte la ripresa del match. Tre i cambi, entrano Martinez al posto di Sergio Ramos, mentre nella Grecia ci sono Tzolis e Siopis al posto di Mantalos e Limnios. Pronti, via ed è subito Morata a farsi vedere con un bel destro che finisce di poco a lato. La Grecia però non ci sta e riesce a trovare il pari al 57′, il neo entrato Martinez che entra male in area e Guida fischia il rigore che Bakasetas realizza. Al 61′ episodio dubbio in area ellenica con Morata che cade contrastato da un avversario ma per Guida non è rigore. Luis Enrique prova a cambiare le carte in tavola, entrano Gil e la stellina del Barcellona Pedri per Olmo e Canales, nella Grecia dentro Fourtounis e fuori Masouras.

Pochi minuti ed è proprio il neo entrato Gil, talento dell’Eibar elogiato alla viglia da Luis Enrique, a tentare la conclusione appena entrato in area, ma il suo tiro è impreciso. E’ il momento di spingere per la Spagna, anche perchè mancano venti minuti alla fine, così entrano Thiago Alcantara e Oyarzabal al posto di Koke e Ferran Torres. A dieci minuti dal termine, le Furie Rosse non riescono a sfondare e Van’t Schip fa entrare anche Kyriakopoulos del Sassuolo. Il forcing della Spagna continua, il 78% di possesso palla però non basta perchè la Grecia chiude tutti gli spazi.

Il tabellino di Spagna-Grecia

Spagna-Grecia 1-1
Marcatori: 33′ Morata, 57′ Bakasetas (rig.)

Spagna (4-3-3) Unai Simon, Llorente, Eric Garcia, Ramos (46′ Martinez), Gaya; Koke (72′ Alcantara) , Rodri, Canales (65′ Pedri); Ferran Torres (72′ Oyarzabal), Morata, Dani Olmo (65′ Gil).
A disposizione: Alba, Busquets, De Gea, Llorente D., Porro, Ruiz, Sanchez.

Grecia (4-3-3) Vlachodimos; Bakakis, Papadopoulos, Tzavellas, Tsimikas (80′ Kyriakopoulos); Mantalos (46′ Tzolis), Zeca, Bouchalakis; Limnios (46′ Siopis), Masouras (65′ Fortounis), Bakasetas (78′ Giakoumakis).
A disposizione: Androutsos, Dioudis, Giakoumakis, Mavrias, Mavronapos, Pavlidis, Svarnas

Arbitro: Marco Guida
Ammoniti: 56′ Martinez, 81′ Zeca, 83′ Giakoumakis

I precedenti

E’ da molto tempo che Spagna e Grecia non si trovano una di fronte all’altra. L’ultimo precedente risale al 2008 con il 2-1 delle Furie Rosse con Charisteas ad aprire le danze e De la Red e Guiza a ribaltare il risultato. Un anno prima ancora vittoria degli spagnoli per 3-2. Attenzione però perché gli ellenici non hanno sempre fatto da mero sparring partner, nel 2004 la sfida è finita 1-1 mentre nel 2003 arrivò la vittoria della Grecia in terra iberica 1-0.

Le curiosità

La Grecia è quindi chiamata all’impresa che sembra molto difficile anche perché la storia racconta che in Spagna non si vince. Le Furie Rosse tra le mura amiche hanno vinto le ultime nove gare di fila segnando 33 gol e subendone solamente una. C’è da dire che gli ellenici all’esordio si galvanizzano e non poco visto che nelle ultime tre partecipazioni alle qualificazioni ai Mondiali hanno iniziato la propria corsa con tre successi in trasferta.