Italia-Irlanda del Nord 2-0: Buona la prima per gli azzurri. Tabellino, classifica e highlights

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:40
0

Italia e Irlanda del Nord si sono affrontate in occasione della prima gara della fase di qualificazione al Mondiale 2022 in Qatar. Allo Stadio Ennio Tardini di Parma gli azzurri hanno avuto la meglio. Risultato finale 2-0. Al 15’ azzurri avanti con Berardi, al 38′ raddoppia Immobile.

italia irlanda
Gigio Donnarumma e Giorgio Chiellini sono pronti a tornare in campo in azzurro (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Italia-Irlanda del Nord | La cronaca

Buona la prima per l’Italia alle qualificazioni al Mondiale 2022 in Qatar. Gli azzurri, allo Stadio Ennio Tardini di Parma, hanno battuto l’Irlanda del Nord. La sfida si è messa subito in discesa per gli uomini guidati dal c.t. Roberto Mancini. Ad appena un quarto d’ora dal fischio di inizio, infatti, Berardi ha trovato il gol sfruttando uno splendido assist di Florenzi. L’attaccante del Sassuolo è entrato in area e ha battuto senza grandi difficoltà Peacock-Farrel. Negli istanti successivi reparto avanzato alla ricerca del raddoppio. Gli ospiti hanno infatti accusato il colpo e non riescono a reagire. A trovare il gol al 39′ è Immobile. Il bomber della Lazio ha sfruttato un contropiede fulmineo, mettendo il pallone sul primo palo. Il primo tempo si chiude sul risultato di 2-0.

Nella ripresa l’Italia è però tornate in campo con un agonismo ridotto. Meno tocchi di palla e manovre più lente. Agli azzurri sono mancati i guizzi del primo tempo. L’Irlanda del Nord ha provato ad approfittarne, ma Donnarumma si è fatto trovare sempre pronto. L’estremo difensore azzurro ha blindato il risultato senza grandi difficoltà. Nel finale la squadra del c.t. Roberto Mancini ha anche sfiorato il tris con i tentativi di Insigne Spinazzola, ma nulla da fare. Tre punti portati a casa e vetta della classifica del gruppo C da condividere con la Svizzera, che ha battuto la Bulgaria nel pomeriggio.

Il tabellino

Reti: 14′ Berardi, 38′ Immobile

Italia (4-3-3) – Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Emerson (74′ Spinazzola); Pellegrini (62′ Barella), Locatelli (83′ Pessina), Verratti; Berardi (74′ Chiesa), Immobile, Insigne (83′ Grifo). A disposizione: Cragno, Sirigu, Acerbi, Belotti, Bernardeschi, Di Lorenzo, Mancini. Allenatore: Mancini

Irlanda del Nord (3-5-2) – Peacock-Farrel; Smith, Evans J., Cathcart; Dallas, McNair, McCan (77′ Thompson), Davis, Evans C. (45′ Saville); Whyte (64′ Lavery), Magennis (77′ Lafferty). A disposizione: Hazard, Hughes, Ballard, Brown, Ferguson, Kennedy, McGinn, McLaughlin. Allenatore: Baraclough.

ARBITRO: Ali Palabıyık

AMMONITI: Thompson, Saville

La classifica del Gruppo C

Svizzera 3
Italia 3
Irlanda del Nord 0
Bulgaria 0
Lituania 0

Gli highlights

Le immagini salienti del match tra Italia Irlanda del Nord.

Le formazioni ufficiali

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Emerson; Pellegrini, Locatelli, Verratti; Berardi, Immobile, Insigne. All. Mancini.

IRLANDA DEL NORD (3-5-2): Peacock-Farrel; Smith, Evans, Cathcart; Dallas, McNair, McCan, Davis, Evans; White, Magennis.

La presentazione di Italia-Irlanda del Nord

Il percorso dell’Italia nella fase di qualificazione al Mondiale 2022 in Qatar avrà inizio questa sera tra le mura amiche dello Stadio Ennio Tardini di Parma. Gli azzurri si troveranno di fronte all’Irlanda del Nord. Le due compagini sono state inserite nel girone C insieme a Svizzera e Bulgaria, in campo a partire dalle 18.00, e Lituania, che invece riposa. La squadra del c.t. Roberto Mancini, per blasone ed esperienza, parte senza dubbio favorita, ma avrà il compito di dimostrare le proprie qualità sul campo. La pandemia di Coronavirus in corso ha infatti stravolto i calendari (con il rinvio degli Europei 2020 all’anno successivo) e gli intrecci potrebbero essere arrugginiti. Quello di oggi sarà dunque un importante banco di prova, in cui i padroni di casa dovranno dare il massimo per dare continuità alla striscia di risultati positivi consecutivi, attualmente pari a 22.

Le probabili formazioni

Roberto Mancini ha dovuto salutare in anticipo Kean. L’attaccante del Paris Saint-Germain, probabilmente a causa dei postumi del Covid-19, non era in condizioni fisiche favorevoli e, per questa ragione, è tornato a casa. Per il resto i convocati sono tutti a sua disposizione. Da valutare, tuttavia, quanto possano essere pronti i tre giocatori dell’Inter (Barella, Sensi e Bastoni) che si sono uniti al gruppo soltanto mercoledì. La difesa ad ogni modo non dovrebbe essere inedita. Davanti a Donnarumma ci dovrebbe essere la coppia bianconera composta da Chiellini e Bonucci al centro, affiancati sulle fasce da Emerson Florenzi. Qualche dubbio c’è invece a centrocampo. L’assenza di Jorginho, non convocato a causa di un problema al ginocchio, si fa sentire. A prendere il suo posto in mediana dovrebbe essere Locatelli. Il giocatore del Sassuolo non è di certo una novità in azzurro, ma non ha mai giocato in quel ruolo. Al suo fianco dovrebbe esserci dal 1′ Verratti Barella, il quale nonostante l’arrivo in ritardo è pronto. In alternativa a sostituirlo sarebbe Pellegrini. In attacco Immobile sembrerebbe favorito su Belotti al fianco di Insigne Berardi. Il c.t. ha ad ogni modo annunciato turnover in avanti.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Emerson; Barella, Locatelli, Verratti; Berardi, Immobile, Insigne. All. Mancini.

Leggi anche -> Italia, Mancini: “Gara complicata, Kean out. Rinnovo Donnarumma? Ho la mia idea”

Ian Baraclough dovrà mettere in campo i suoi uomini migliori per provare a tendere delle insidie all’Italia e a conquistare una qualificazione storica in Coppa del Mondo. Essa infatti manca addirittura dal 1986. Il c.t. dovrà ad ogni modo fare a meno di qualche pedina importante. A partire dai pali, non ci sarà l’estremo difensore Gartside. A sostituirlo dovrebbe essere Peacock-Farrell, portiere del Burnley. Assenti anche il difensore Lewis e gli attaccanti Washington e Boyce. Qualche dubbio a centrocampo per l’allenatore biancoverde, che dovrà scegliere uno tra Saville e McCann, con il primo che appare favorito. In attacco, invece, ad affiancare Magennis dovrebbe essere Lafferty, che conosce bene gli avversari dato che ha vestito le maglie del Palermo e della Reggina.

IRLANDA DEL NORD (3-5-2): Peacock-Farrell; McNair, J. Evans, Cathcart; Dallas, Davis, Saville, C. Evans, Kennedy; Magennis, Lafferty. All. Baraclough

Leggi anche -> Irlanda del Nord, Baraclough: “Girone complesso, sfidare Italia è affascinante”

Precedenti e curiosità

Italia Irlanda del Nord nella loro storia si sono incontrate altre nove volte. I precedenti sorridono agli azzurri, che hanno conquistato 6 vittorie a fronte di 2 pari e un solo ko. Il primo confronto risale alle Qualificazioni ai Mondiali 1958 andate in scena nella stagione 1956/57. La Nazionale italiana vinse 1-0 la gara di andata e perse per 2-1 quella di ritorno. Clamorosamente gli azzurri non si qualificarono in virtù di una sconfitta nell’ultimo turno contro il Portogallo. Fu una vera e propria tragedia a livello mediatico. I biancoverdi, al contrario, staccarono il pass. L’ultimo confronto tra le due squadre invece risale alle Qualificazioni agli Europei 2012, andate in scena nella stagione 2010/11. La compagine allora guidata dal c.t. Cesare Prandelli vinse 3-0 la gara casalinga con i gol di Cassano Pellissier, mentre in trasferta il match terminò con un pari a reti bianche.

L’Irlanda del Nord sarà in campo per sfatare un tabù: non segnano all’Italia proprio dal lontano 1961. Dopo ben cinquant’anni è ora di mostrare i denti. Anche gli azzurri, tuttavia, non hanno bei ricordi dal confronto con i biancoverdi e, per questa ragione, non intendono avere cali di attenzione. Le motivazioni, da entrambe le parti, sono fortissime.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here