Svizzera, Petkovic: “Guardo al futuro con ottimismo, continuiamo così”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:57
0

La Svizzera ha conquistato la vittoria nel match d’esordio alle qualificazioni al Mondiale 2022 contro la Bulgaria. Un netto e meritato 1-3. Il c.t. rossocrociato Vladimir Petkovic, al termine della gara, ha commentato la prestazione della sua squadra.

petkovic
Vladimir Petkovic, commissario tecnico della Svizzera (Photo/Getty Images)

Ad aggiudicarsi il match d’esordio del Girone C della fase di qualificazione al Mondiale 2022 è stata la Svizzera, che ha battuto la Bulgaria allo Stadio Vasil Levski di Sofia. Decisive le reti di EmboloSeferovic Zuber, messe a segno nel giro di sei minuti all’inizio del primo tempo. Pochissimi gli spazi di manovra lasciati ai padroni di casa. Soltanto al primo minuto della ripresa questi ultimi sono riusciti ad insidiare gli avversari in virtù di un passaggio errato a centrocampo. Despodov ha accorciato le distanze, ma non è stato sufficiente a togliere i tre punti ai rossoscudati. La compagine di Vladimir Petkovic si porta dunque in vetta alla classifica in solitario, in attesa del verdetto del match tra Italia Irlanda del Nord.

Leggi anche -> Bulgaria-Svizzera 1-3: Magia rossocrociata in 6′. Il tabellino

Petkovic al triplice fischio

Vladimir Petkovic, al triplice fischio, ha commentato la prestazione della sua squadra. “Siamo entrati ottimamente in partita – ha esordito il commissario tecnico ai microfoni di RSI – eravamo in forma e fortunatamente siamo stati molto concreti. Era molto importante esserlo nel primo tempo. Potevamo chiuderla con più gol di scarto. Nella ripresa, a causa di un nostro errore, ci siamo presi uno spavento. La Bulgaria è una buona squadra, molto aggressiva. Se li lasci giocare possono darti fastidio. Il calo all’inizio del secondo tempo è stato un po’ fisiologico e non dovrebbe essere così, se nella prima frazione siamo stati noi a spaventarli, all’inizio del secondo tempo sono stati loro a farlo“.

L’aspetto importante per la Svizzera, tuttavia, è avere conquistato la vittoria, che mancava da più di un anno: “Era fondamentale. Abbiamo perso tante partite ufficiali. Vincendo adesso anche contro avversari più abbordabili si riesce a costruire qualcosa di nuovo e sicuramente si può guardare al futuro con ottimismo. Le amichevoli contro le grandi ci hanno aiutato. Abbiamo alzato il ritmo e ci siamo esercitati. Dobbiamo però essere ancora più precisi. Anche nel primo tempo abbiamo sbagliato qualcosina, possiamo ancora migliorare su tanti aspetti. Uno di questi sono i calci piazzati. Continueremo a lavorare“.

Freuler: “Errore da non fare”

Ai microfoni di RSI, al termine del match, è intervenuto anche Remo Freuler. “Meno male che abbiamo iniziato bene la campagna di qualificazione al Mondiale. Siamo contenti della vittoria e di avere portato a casa i tre punti. Nel primo tempo abbiamo giocato veramente bene. Veloci, con uno o due tocchi. Siamo riusciti a segnare subito e la partita si è messa in discesa“. E’ stato suo, però, il passaggio errato che ha portato alla rete degli avversari all’inizio del secondo tempo. “Non posso fare questo tipo di errore, per fortuna è successo oggi e abbiamo comunque portato a casa i tre punti. Con quella rete però abbiamo rischiato di rimettere in partita la Bulgaria. Loro hanno preso un po’ di fiducia, ma siamo riusciti a riprendere in mano la partita e avremmo potuto segnare anche un altro gol. Abbiamo avuto tante occasioni oggi e non dobbiamo più sbagliare“.

Seferovic: “Continuiamo così”

Qualche parola ai giornalisti anche da Haris Seferovic, autore della seconda rete: “Sono molto contento, sto vivendo un buon momento personale. Oggi è arrivata anche la vittoria della mia Nazionale. Continuiamo così e speriamo di continuare a vincere. Ho realizzato 20 gol con la Svizzera e voglio farne ancora di più. In amichevole contro le grandi abbiamo fatto bene, potevamo andare oltre il pareggio ma ci è mancata un po’ di fortuna. Volevamo vincere, ma ci siamo riusciti soltanto oggi. Va bene così. Il primo tempo è stato ottimo con i tre gol, poi abbiamo mollato un po’. Non deve succedere più, serve marcare gli avversari meglio. Secondo me c’era anche un rigore a nostro favore. Adesso testa alle prossime gare, dobbiamo continuare a vincere”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here