Bottas rammaricato: “È stata una brutta gara”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:19
0

Il pilota finlandese si rammarica per un terzo posto, che è sembrato essere il miglior risultato possibile ieri. Secondo Bottas si poteva fare qualcosa in più, anche sul piano della strategia in gara.

bottas meteoweek
Tutta la delusione del finlandese – meteoweek.com (Photo by Andy Hone – Pool/Getty Images)

Come è accaduto spesso in questi ultimi anni, in casa Mercedes c’è una parte di box che gioisce e l’altra metà che si rammarica e rimugina. E anche in questa occasione, quest’ultima sensazione tocca a Valtteri Bottas. Il pilota finlandese non ha vissuto di certo un weekend facile, in questa prima settimana dedicata al Mondiale 2021 di Formula 1. Alla fine ha ottenuto quello che poteva essere visto come il risultato minimo da portare a casa, ma che a un certo punto è diventata la massima aspirazione per questo weekend inaugurale della stagione.

Bottas ha concluso in terza posizione, ben distanziato dal compagno di squadra Lewis Hamilton, che ha portato a casa la vittoria. In pochi pensavano che il finnico potesse fare gara alla pari con l’altra Mercedes, ma anche con la Red Bull di Max Verstappen, che alla fine è la grande sconfitta di Sakhir. Soprattutto dopo un venerdì molto tormentato, con tanto di team radio carico di frustrazione in cui Bottas parlava di “macchina inguidabile” in condizioni da gara.

Per questo motivo, nella consueta intervista ai piedi del podio, Bottas non ha nascosto tutto il proprio rammarico per un weekend da dimenticare: “Gara deludente – ha detto – . Positivo per il team avere fatto tanti punti ma da parte mia ho dovuto più difendermi che attaccare. E’ sorprendente perché non è l’ideale e non è normale. Questo mi ha portato via ogni possibilità di attaccare. Passo è stato buono in certi momenti, ma sono deluso. Strategia? Sicuramente siamo riusciti con le due macchine ad avere ambia scelta strategica, ma da parte mia potevo fare di più oggi. Buoni punti però, ora speriamo di fare meglio nella prossima gara”.

Leggi anche -> Hamilton batte Verstappen: il GP Bahrain è suo!

Bottas, per rosicchiare un singolo punto, ha fatto ricorso al pit stop a tre giri dalla fine per ottenere il giro più veloce in gara con gomme fresche e macchina ormai scarica di carburante. Ma alla fine sono più i rimpianti che i motivi per sorridere: “Abbiamo perso molto tempo nel pit stop lento, altrimenti sarebbe stata una gara ravvicinata con la Red Bull. Le macchine erano abbastanza vicine sul ritmo, ma se perdi 10 secondi così, correndo contro Max e Lewis, non li recuperi. A livello personale non è stata una gara soddisfacente, ma almeno come squadra abbiamo fatto più punti della Red Bull. Alla fine è stato giusto fermarsi per mettere le gomme nuove e fare il giro più veloce. Abbiamo un punto in più”.

Leggi anche -> Viñales vince il GP Qatar, Bagnaia sul podio

In tanti gli hanno chiesto di quel team radio del venerdì, che ha fatto subito il giro del mondo. Naturalmente le cose in due giorni sono cambiate per Bottas, anche se la sostanza in termini di piazzamento è rimasta quella. “La macchina era più guidabile oggi – ha ammesso il finlandese – , andava meglio di ieri e stiamo continuando a fare passi avanti. Speriamo di poter fare ulteriori progressi. Abbiamo tre settimane di lavoro davanti a noi prima di Imola. Se ci aveste detto ai test che avremmo avuto due piloti sul podio e saremmo stati in cima alla classifica costruttori dopo la prima gara, ci avremmo messo la firma“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here