Verona, Juric: “Bel segnale, ma dovevamo chiuderla prima”. E su Lovato…

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:04
0

L’Hellas Verona ha conquistato la vittoria contro il Cagliari nella 29a giornata di Serie A. Le reti di Barak e Lasagna hanno regalato i tre punti agli scaligeri, che hanno la salvezza in pugno. Il tecnico Ivan Juric ne ha parlato in conferenza stampa al termine del match.

juric
Ivan Juric, allenatore dell’Hellas Verona (Photo/Getty Images)

La ventinovesima giornata del campionato di Serie A ha riportato l’Hellas Verona alla vittoria, che mancava da tre turni. Gli scaligeri hanno battuto il Cagliari tra le mura della Sardegna Arena grazie alle reti di Barak Lasagna. Una vittoria fondamentale che mette definitivamente al sicuro la compagine guidata da Ivan Juric, che ormai può considerarsi salva. Il sogno sarebbe stato quello di puntare alla zona Europa League, ma la differenza punti con la sesta in classifica è elevata. Adesso la testa va alla prossima sfida contro la Lazio. Un avversario ostico, con cui i gialloblù cercheranno di dare il massimo al fine di chiudere nel migliore dei modi la stagione.

Leggi anche -> Cagliari-Verona 0-2: sblocca Barak, chiude Lasagna. Tabellino, classifica e highlights

Juric al termine della gara

Ivan Juric, intervenuto ai microfoni di Dazn al termine della gara, ha commentato la prestazione della sua squadra: “Venivamo da tre sconfitte. Avevamo tanta stanchezza, per me è stato importante vincere oggi. Bel segnale del gruppo. Lovato ha fatto una bella partita. Sta crescendo. Sapevamo che il Cagliari cerca subito gli attaccanti e noi li abbiamo attaccati non concedendo nulla per tanti minuti. Un ragazzo che arriva dalla C1 e dopo tre partite viene accostato al Milan poi fa fatica. Non accettava di fare errori. Ora sta maturando, lo vedo più maturo e sereno negli allenamenti e deve continuare così“. E ha aggiunto: “Nel finale potevamo chiuderla prima, abbiamo colpito anche un palo. Poi abbiamo vinto e va bene così, da domani penseremo agli errori di oggi. Sarebbe bello superare i punti dell’anno scorso. Secondo me ci sono margini di miglioramento nel gioco e nelle prestazioni“.

Infine, una battuta sulle voci sul suo futuro: “Con il tempo ti abitui a tutto e reagisci in modo diverso. Io voglio stare sereno e lavorare. Le ultime tre sconfitte non le avevo digerite, oggi sono contento. La squadra è tornata quella che tutti vogliamo“.

La gioia di Barak

Antonin Barak, autore della prima rete dell’Hellas Verona, non ha nascosto la gioia al triplice fischio: “Speriamo di essere salvi. Ora pensiamo alle ultime 9 partite, vogliamo fare grandi risultati e completare bene la stagione. Abbiamo tutti fame di fare qualcosa di bello. Arrivavamo da tre sconfitte, non volevamo perdere oggi. La vittoria di oggi vale tanto, il Cagliari ha ottimi giocatori. Sono tre punti pesantissimi quelli di questa sera. I miei 7 gol? Vorrei arrivare in doppia cifra“, ha detto ai microfoni di Dazn.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here