Parma-Milan 1 a 3, le parole di D’Aversa e Pioli nel post partita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:11
0

Termina 1 a 3 la sfida tra Parma e Milan. Stefano Pioli si avvicina così ai cugini dell’Inter. Per D’Aversa invece la situazione si complica.

Le parole di D’Aversa

Roberto D’Aversa, tecnico del Parma, è intervenuto al termine del match perso contro il Milan. Ecco le sue parole ai microfoni di Sky Sport: “Non siamo stati bravi a sfruttare la superiorità, non abbiamo concretizzato le azioni. Siamo stati timidi nel primo tempo, contro una squadra forte ma in difficoltà dopo la sfida con la Sampdoria. Se si vanno ad analizzare i numeri non meritavamo la sconfitta, la partita l’abbiamo buttata nel primo tempo”.

Gervinho?
“Nel primo tempo ho fatto un cambio, ma in tanti hanno giocato sotto ritmo. Ma non è soltanto riferito alla prestazione di Gervinho, se avessi avuto la possibilità avrei cambiato un po’ tutti. Ci teniamo la reazione al cospetto di una grande squadra, ma avremmo potuto fare meglio. Ma una squadra che deve salvarsi non può buttare via un tempo. Secondo il mio punto di vista non possiamo partire in maniera così remissiva, tanti hanno giocato sottotono, giocatori come Kucka e Pellè potevano far meglio. Abbiamo corso poco senza palla”.

Come mai non c’è più il Parma dello scorso anno?
“Il Milan può farti un regalo nel restare in dieci, ma c’era poca disponibilità offensiva in panchina. L’obiettivo negli scorsi anni lo abbiamo raggiunto nel finale di campionato, ma nel girone d’andata avevamo fatto più punti. Da quando sono arrivato io continuiamo a prendere tanti gol. Ne subiamo troppi. Prima di subire gol le altre prima faticavano parecchio. Sulle motivazioni non so rispondere, ma si lavora ogni giorno. Cercheremo di lavorare e migliorare questo aspetto”.

La salvezza ve la giocate nel prossimo mese.
“La squadra è migliorata, ma preferirei avere qualche punto in più rispetto ai numeri. Deve cambiare l’atteggiamento. Abbiamo perso 3-1, ma potevamo giocarla meglio. Sul terzo gol abbiamo forzato la giocata e abbiamo commesso errori che in passato non avremmo commesso. Basta un episodio per far cambiare un match e una stagione. Dobbiamo essere più bravi per cercare l’episodio a favore, ultimamente non siamo andati molto alla ricerca dell’episodio”.

Le parole di Pioli

Il tecnico del Milan, Stefano Pioli, ha parlato in conferenza stampa dopo aver vinto la partita contro il Parma. Segui le parole del tecnico rossonero con il live su MilanNews.it.

Sulla vittoria a Parma… “Sapevamo che sarebbe stata una gara difficile ma abbiamo approcciato bene, stavamo comandando meritatamente, poi si è complicata ma lo spirito e la volontà dei giocatori di tornare alla vittoria ci ha dato ragione”.

Cosa è cambiato rispetto alla Samp? “Non si può pensare troppo alla partita precedente altrimenti non si può pensare alla prossima, abbiamo giocato con un piglio diverso, con più velocità e ritmo. Per dare più soluzioni”.

Cosa è successo con Ibrahimovic? “Come spesso succede la verità sta nel mezzo. A me Zlatan ha detto che non ha offeso l’arbitro. E se avesse mancato di rispetto sarebbe il primo a chiedere scusa ai compagni e all’arbitro. C’è stata una discussione ma senza offese. Dispiace perché Ibra stava bene in campo. Dobbiamo fare ricorso ad altre risorse, abbiamo giocatori forti per sostituirlo bene”.

Gol di Rebic e Leao, le alternative ci sono… “Si, poi sta meglio anche Mandzukic, anche se non ha i novanta minuti nelle gambe. Mi auguro che settimana prossima possa crescere di condizione, abbiamo sofferto tanto in passato l’assenza di giocatori, se riusciamo ad arrivare alla fine con più possibilità di scelte abbiamo la possibilità di migliorare l’undici inziale e i cambi. Dobbiamo giocare con questa personalità e approccio alla gara”.

Termina la conferenza di Pioli al Tardini.

Leggi anche———————-> Parma – Milan 1 a 3, cronaca e tabellino: grande prova dei rossoneri

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here