Trinchera duro: “Qualche giocatore del Cosenza è demotivato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:36
0

Brutta sconfitta per il Cosenza che oggi ha incassato un secco 3-0 dal Pisa. Duro a fine partita il direttore sportivo Stefano Trinchera: “Qualcuno è demotivato. Occhiuzzi? Non ho ancora sentito il presidente”.

Stefano Trinchera, direttore sportivo del Cosenza (foto sito ufficiale Cosenza)

Pesante scivolone del Cosenza che incassa la terza sconfitta consecutiva rimediando un 3-0 senza appello in casa del Pisa.

A fine gara ha parlato il direttore sportivo Stefano Trinchera: in bilico la posizione del tecnico Roberto Occhiuzzi.

Ecco le parole del dirigente cosentino a fine match.

Trinchera: “Cambio di allenatore? Non ho ancora sentito il presidente”

“Un cambio di guida tecnica? In questo momento dobbiamo analizzare una situazione delicata e difficile. Ancora non ho sentito il presidente ma non ho ricevuto indicazioni in merito. Dobbiamo analizzare a 360 gradi una situazione complicata, in questo momento non ci sono ragionamenti sull’allenatore“.

“La squadra ha staccato la spina”

Parleremo con i ragazzi, a me non piace lo spirito di rassegnazione, bisogna lottare fino alla fine. Anche a Venezia ci sono stati segnali molto negativi, oggi purtroppo nel secondo tempo la squadra è come se avesse staccato la spina. Questo non va bene e non ce lo possiamo permettere”.

Trinchera: “Qualche giocatore è poco motivato”

“Il Cosenza ha sempre dimostrato di poter tenere testa a tutti, abbiamo conquistato degli ottimi pareggi contro formazioni blasonate. Nell’ultimo periodo però la sensazione è che qualche giocatore sia poco motivato. Se fosse vero è grave, abbiamo il dovere di lottare fino alla fine. Bisogna ritrovarsi al più presto altrimenti si continuano a fare brutte figure”.

Problema mentale

“Il problema è mentale, è inconcepibile che la squadra abbia un volto nel primo tempo e tutt’altro nel secondo. Abbiamo prestato il fianco all’avversario commettendo errori madornali. Siamo abituati a lottare e soffrire ma così non va bene. La classifica è particolarmente critica e quindi facciamo mea culpa, ma abbiamo il dovere con grande lucidità di reagire e ribaltare questo scenario, i numeri dicono che possiamo ancora farcela”.

“Serve fiducia”

“Al di là dei processi che si fanno e si faranno, dobbiamo pensare a recuperare la forma migliore in alcuni giocatori. Petrucci e Gerbo hanno dei problemi muscolari, Mbakogu è sulla via del recupero, Tremolada e Trotta stanno inseguendo la miglior condizione. Dobbiamo comunque guardare avanti con fiducia, alla fine tireremo le somme”.

“Per salvarci ci vuole un altro atteggiamento”

“Dobbiamo guardarci in faccia tutti nello spogliatoio, soprattutto nelle ultime due partite nel secondo tempo la squadra è crollata. Credo sia soprattutto un problema di approccio mentale, per salvarci serve tutt’altro atteggiamento“.

LEGGI ANCHE —> Pisa-Cosenza 3-0 | Tabellino | Cronaca | Classifica | Highlights

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here