Superlega, Neville e Carragher in coro: “Che vergogna”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:22
0

La nascita della Superlega ha scosso il mondo del calcio: dall’Inghilterra è feroce la reazione di Gary Neville. L’ex capitano del Manchester United ha rilasciato parole fortissime nei confronti della nuova competizione. Deluso anche l’ex Liverpool Carragher, che ha criticato i Reds.

Neville Carragher Superlega
Gary Neville (ex Manchester United) e Jamie Carragher (ex Liverpool), opinionisti di Sky Sport UK [credit: Getty Images]
Il calcio europeo sta per entrare in una nuova era: i top club hanno deciso di staccarsi dalle competizioni UEFA per entrare a far parte di una nuova competizione: la Superlega. I fondatori provengono da Inghilterra, Spagna ed Italia, con alcune squadre che stanno ancora riflettendo (indiscrezioni parlano di Bayern Monaco, Lipsia e Porto).

Una delle prime reazioni alla notizia è provenuta da Gary Neville, ex capitano del Manchester United, che si è scagliato contro le inglesi che hanno deciso di far parte della Superlega (Manchester United, Liverpool, Manchester City, Arsenal, Chelsea e Tottenham). Di seguito le sue parole.

LEGGI ANCHE -> La Super League nasce con il favore delle tenebre: scoppia la guerra nel calcio

Superlega, la rabbia di Gary Neville: “È un atto criminale”

Una vita da bandiera del Manchester United: proprio questo suo legame profondo nei confronti della maglia dei Red Devils potrebbe aver scatenato l’ira di Gary Neville. L’ex difensore, che ora è opinionista di Sky Sport UK, si è lasciato andare in una pesantissima accusa nei confronti della Superlega. Queste le sue parole:
Sono un tifoso del Manchester United da 40 anni ma sono disgustato. Sono disgustato in particolare dal mio Manchester United e dal Liverpool. Voglio dire, il Liverpool è il club del “You’ll Never Walk Alone”, il “Fans Club” o il “The Peolple’s Club”, e poi il Manchester United, creato da gente nata e cresciuta attorno a Old Trafford più di 100 anni da, e vogliono entrare in un torneo senza competizione, dal quale non puoi essere retrocesso. È una disgrazia, un atto criminale. Dobbiamo rivedere il potere calcistico di questo Paese partendo dai club che dominano e domandano la Premier League, a partire dal mio club, il Manchester United. Quello che stiamo vedendo è semplice avarizia, nient’altro. I proprietari dello United e del Liverpool ma anche del City e del Chelsea sono degli impostori, non hanno niente a che vedere con il calcio in Inghilterra. Questo paese ha più di 150 anni di storia calcisticamente parlando, a partire dai tifosi di questi club che per decadi hanno tifato e supportato la loro squadra in qualsiasi situazione. E sono loro che vanno protetti“.

La critica alla competizione elitaria

La sua sfuriata non è terminata così. Neville ha anche affrontato il discorso legato al potere economico di questa nuova competizione:
Io devo tantissimo al calcio. Ci ho guadagnato e ci guadagno ancora soldi, come anche ne ho investiti e continuo ad investirne, quindi non sono contro i soldi che girano nel calcio ma tengo tantissimo ai principi e all’etica di questo sport. Se il Leicester vince la Premier League, è giusto che vada in Champions. Questo è un esempio, ma è come dovrebbe funzionare, non che squadre come Tottenham. United o Arsenal che in Champions League nemmeno ci sono, possano partecipare ad una competizione elitaria“.

La provocazione di Neville

Infine, si è scagliato direttamente contro i club inglesi fondatori, chiedendo alla FA di togliere tutti i loro punti in classifica:
Se annunciano che un precontratto o un preaccordo è stato firmato, punite quei club. Toglietegli i punti, multateli, sbatteteli in fondo alla classifica, levategli i titoli che hanno vinto. Date la Premier League al Fulham  o al Burnley. Oppure salvate il Fulham e fate retrocedere lo United, il Liverpool e l’Arsenal che sono le tre squadre più antiche e hanno tradito i loro stessi tifosi. Ne hanno tutti abbastanza, il tempo è finito. Ci vuole una commissione esterna che valuti questi proprietari e riporti ordine“.

Carragher contro il Liverpool: “Imbarazzo”

Anche la leggenda del Liverpool Jamie Carragher è a sfavore della Superlega. L’ex difensore dei Reds ritiene l’adesione alla nuova competizione un vero e proprio tradimento nei confronti dei valori del club.

Al tweet del club che annunciava l’adesione alla Superlega, Carragher ha risposto molto brevemente esprimendo il proprio disappunto: “Liverpool, che imbarazzo che siamo diventati. Penso che tutti i predecessori di questo club sarebbero imbarazzati allo stesso modo“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here