Genoa, Preziosi: “Spero in un dietrofront sulla Superlega”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:08
0

Il presidente del Genoa Enrico Preziosi affronta l’argomento Superlega e spera che alla fine tutto deragli per il bene del calcio italiano.

Genoa Preziosi
Il presidente del Genoa Enrico Preziosi (Credits: Getty Images)

La Serie A fa fronte comune e si schiera contro la Superlega. Da Cairo a Ferrero, passando per Carnevali, tutti contro Juventus, Inter e Milan. Oggi anche il presidente del Genoa Enrico Preziosi parla della competizione: “La Superlega toglie i sogni ai tifosi. E io sono sicuro che proprio le tifoserie si uniranno per prendere posizione contro tutto questo perché il calcio è di tutti. E tutti vogliono sognare. È una cosa che ha sorpreso tutti, ma spero in un dietrofront. Può essere un boomerang. Mi auguro che il progetto rientri. La Superlega straccia i sogni dei tifosi. E’ emersa scarsa sensibilità, tutto questo diventa un fatto puramente economico a dispetto dei valori sportivi. Ma le tifoserie hanno già preso una posizione precisa e credo siano irritate tutte, anche quelle dei club che formano la Superlega”.

Il presidente del Genoa Preziosi e al Superlega

Ieri la Serie A si è riunita, a Preziosi nella sua intervista a Il Secolo XIX racconta: “È stata un’assemblea informale, ci siamo detti quel che dovevamo dirci, per chiarirci. Per ora prendiamo atto della situazione, di sicuro non abbiamo appreso la notizia tranquillamente, con il sorriso, perché è un’operazione che va contro gli interessi della A e di tutte le altre squadre: dovevano essere più sensibili alla tutela del mondo del calcio. Tutto gira intorno a un problema economico e penso che le grandi avrebbero dovuto dare l’esempio, invece hanno fatto leva sulle loro esigenze. Ci sta che una società privata possa fare altre scelte, ma all’interno di un’associazione non è opportuno comportarsi così. E in Serie A ci sono squadre che hanno vinto altri scudetti».

LEGGI ANCHE: Superlega, parla Florentino Perez: “Salveremo il calcio”

Il campionato senza le tre big perderebbe appeal: “Sarebbe una Serie A mutilata. Ma la Federazione allo stesso tempo non può permettere che ognuno faccia le sue competizioni. Queste squadre attraverso la Superlega avrebbero introiti ulteriori molto importanti che aumenterebbero ancora la forbice con noi e con gli altri che non potremmo competere. Rischia di essere un boomerang, ripeto, mi auguro che tutto rientri”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here