Real Madrid, Zidane: “Sanzioni al club? Non credo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:49
0

Il Real Madrid vuole ben figurare nella gara di andata delle semifinali di Champions League. Zidane ha risposto anche a domande sulla Super League, escludendo l’eventualità di sanzioni ai danni del club

zidane
Zinedine Zidane in conferenza stampa alla vigilia del match di Champions League (Photo by Angel Martinez/Getty Images)

Il Real Madrid torna nel suo terreno di caccia preferito, ovvero una semifinale di Champions League. I Blancos scenderanno in campo domani sera tra le mura amiche dello Stadio Alfredo di Stefano contro il Chelsea in occasione della gara di andata, cruciale per il destino del doppio confronto. Partire nel migliore dei modi sarà infatti provvidenziale al fine di staccare il pass per l’ultimo atto della competizione. La gara ad ogni modo si preannuncia alla pari ed avvincente. Il tecnico spagnolo Zinedine Zidane e i suoi uomini non vedono l’ora di giocarsela sul campo.

Zidane alla vigilia

Alla vigilia del match il tecnico francese ha parlato in sala stampa. Al centro della questione, piuttosto che la gara di Champions League in sé, il tema caldo relativo alla Super League. Da parte sua Zinedine Zidane ha escluso eventuali arbitraggi contro il Real Madrid poiché promotore della nuova competizione (fallita poco dopo la sua nascita). “L’arbitro – ha tagliato corto l’allenatore – farà il suo lavoro e noi giocheremo al calcio. Se ci mettessimo a pensare a cose che esulano dal contesto del campo, ci complicheremmo la vita da soli“. Il caos degli ultimi giorni potrebbe dunque essere una distrazione non necessaria: “Non vorrei più sentir parlare di questa cosa perché se cominciamo a pensarci siamo fregati, e ci ‘incartiamo’. Domani abbiamo una partita, e dobbiamo concentrarci su questo e pensare a giocare“.

Leggi anche -> Neville ancora contro la Superlega: “Attacco alla storia del calcio inglese”

Si è parlato tanto di Super League e dell’eventualità di sanzioni ai danni del Real Madrid in qualità di società fondatrice. Zinedine Zidane, però, esclude anche questa ipotesi: “Ne abbiamo già parlato. È assurdo pensare a sanzioni o a una possibile esclusione. Si parla tanto, forse troppo e non possiamo controllarlo. Io devo pensare al campo; ovviamente, credo che tutti vogliamo vedere il Real in Champions. L’arbitro farà il suo lavoro e noi giocheremo la nostra partita. Se dovessimo pensare che tutto sarà contro di noi, combineremmo un pasticcio. Dobbiamo concentrarci sulla partita. Sostegno a Perez? Il presidente sa cosa ho nel cuore, ma non è il momento di parlarne“.

Leggi anche -> Chelsea, Tuchel: “Restiamo uniti per battere il Real”

In ogni caso si tratta di una gara particolarmente aperta. Da una parte c’è il blasone dei blancos, dall’altra c’è l’ottimo momento in campo continentale del Chelsea. L’allenatore del Real Madrid non si fida dei Blues e sprona i suoi giocatori a dare il massimo per trarre vantaggio in questa gara di andata: “Sia il Chelsea che noi abbiamo meritato di arrivare in semifinale, abbiamo fatto entrambi il nostro lavoro e anche loro hanno una certa esperienza nelle Coppe. Sarà una partita complicata, dovremo stare molto attenti e difendere bene“. Zinedine Zidane per l’occasione non avrà a disposizione Mendy ma ritrova Hazard. E proprio il belga è al centro di uno scossone del suo tecnico: “Non lo vedo in difficoltà, sabato è stato bravo. Adesso speriamo solo che cominci a girare. Siamo contenti che sia tornato, ci darà un grosso contributo“.

I convocati del Real Madrid

Zinedine Zidane dovrà fare a meno di Sergio Ramos, Lucas Vazquez, Ferland Mendy e Federico Valverde. Tra i disponibili, in compenso, tornano Toni Kroos, anche se non è detto che sia al meglio.

Di seguito la lista completa dei convocati.

PORTIERI: Courtois, Lunin, Altube

DIFENSORI: Carvajal, Militao, Varane, Nacho, Marcelo, Odriozola, Miguel

CENTROCAMPISTI: Kroos, Modric, Casemiro, Isco, Arribas, Blanco

ATTACCANTI: Hazard, Benzema, Asensio, Vinicius, Mariano, Rodrygo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here