Lazio-Milan 3-0, trionfo biancoceleste: sintesi, tabellino e highlights

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:38
0

Posticipo del lunedì sera che chiude la 33esima giornata di Serie A, scendono in campo Lazio e Milan, allo stadio Olimpico. In palio punti pesanti per l’alta classifica. Clamoroso trionfo della Lazio, che si rilancia nella corsa Champions.

La sfida d’andata al San Siro (Photo by Marco Rosi – SS Lazio via Getty Images)

Dopo la pesante sconfitta al Diego Armando Maradona, la Lazio torna all’Olimpico per il big match contro il Milan. Anche la squadra di Stefano Pioli è reduce dall’insuccesso casalingo contro il Sassuolo che, oltre a veder sfumare il sogno scudetto, sta facendo vacillare anche il posto in Champions League. Gli uomini di Simone Inzaghi sono di certo delusi e arrabbiati per la pesante sconfitta contro il Napoli per 5-2. C’è anche il conto in sospeso della partita d’andata, dove Theo Hernandez ha beffato i biancocelesti all’ultimo secondo portando a casa la vittoria. Arbitro della gara sarà il signor Orsato, della sezione di Schio.

LEGGI ANCHE-> La Lazio ritrova Simone Inzaghi: “Col Milan da dentro o fuori”

LEGGI ANCHE-> Milan, Pioli: “Domani scontro diretto, Ibra non ci sarà”

Formazioni ufficiali

LAZIO (3-5-2): Reina; Marusic, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile.

MILAN (4-2-3-1): Donnarumma; Calabria, Tomori, Kjaer, Hernandez; Kessie, Bennacer; Saelemaekers, Calhanoglu, Rebic; Mandzukic.

Tabellino | Lazio-Milan 3-0

LAZIO: Reina; Marusic, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Leiva (88°Cataldi), Luis Alberto(88°Akpro), Lulic (67°Fares); Correa (76°Pereira), Immobile (88°Muriqi).

MILAN: Donnarumma; Calabria (69°Dalot), Tomori, Kjaer (73°Romagnoli), Hernandez; Kessie, Bennacer (69°Tonali); Saelemaekers (63°Diaz), Calhanoglu, Rebic; Mandzukic (63°Leao).

Marcatori: 2°, 51°Correa, 87°Immobile

Ammonizioni: 19°Acerbi, 58° Milinkovic

Note:

Sintesi

Pioli ritrova dal 1° minuto Hernandez e Bennacer, prima da titolare per Mario Mandzukic. Inzaghi sceglie Lulic sulla fascia sinistra. Inizio scoppiettante, prima occasione per gli ospiti dopo 20 secondi, poi è bravissimo Correa a rubare il tempo alla difesa rossonera e ipnotizzare Donnarumma, 1-0 per i biancocelesti. Al 5° minuto occasione ghiotta per Immobile, ma il portiere rossonero si supera. Al quarto d’ora ospiti in difficoltà, biancocelesti padroni del gioco. Sugli scudi Correa, la difesa del Milan sta soffrendo tantissimo le qualità del talento argentino. Grande occasione per Calhanoglu alla mezz’ora che sciupa davanti a Reina. Lazzari trova il raddoppio per i suoi, ma interviene il Var, rilevando una posizione millimetrica di fuorigioco. Lazio avanti all’intervallo.

Ripresa che parte a ritmi bassi, finchè Correa non trova la doppietta, dopo una grande azione in area, rimangono tanti dubbi su un possibile fallo subito nella mediana rossonera. 2-0 Lazio all’Olimpico. Padroni di casa in totale gestione, ospiti che non riescono a pungere nonostante i tentativi di alzare la pressione ed i cambi. L’assoluto protagonista lascia la gara a un quarto d’ora dalla fine, dentro Pereira per Correa. Attacchi sterili degli ospiti in questa fase di gara. Clamorosa la traversa colpita da Immobile al 78°, Lazio in controllo totale. Buona occasione per Tonali a 5 dal termine, che sfiora la rete con un bel sinistro. Ma la chiude Immobile, al minuto 87, con un grande guizzo in area, 3-0 Lazio. Ciliegina sulla torta di una grande prestazione per i padroni di casa.

Probabili formazioni

Lazio:  I biancocelesti ritrovano mister Simone Inzaghi, guarito dal covid. Per quanto riguarda le assenze il tecnico deve tener conto dei calciatori affaticati che sono scesi in campo contro i partenopei: Lucas Leiva e Luis Alberto in particolar modo. In caso di forfait di entrambi, Andreas Pereira e Danilo Cataldi potrebbero essere riproposti, mentre Gonzalo Escalante è fuori per un problema muscolare dal match contro il Benevento, ancora fuori Luiz Felipe.

LAZIO (3-5-2): Reina; Marusic, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile

Milan:  Non ci sarà Zlatan Ibrahimovic. Per la sua sostituzione, il tecnico rossonero Stefano Pioli pensa di lanciare da titolare, per la prima volta in campionato, il croato Mario Mandzukic. A quel punto ad accomodarsi in panchina sarebbe Rafael Leao. L’ex juventino ha giocato dal 1′, da quando è tornato in Italia per vestire la maglia rossonera, soltanto in occasione di Stella Rossa-Milan di Europa League. Buone notizie anche in difesa: Theo Hernández sta meglio, potrebbe recuperare e giocare.

MILAN (4-2-3-1): Donnarumma; Calabria, Tomori, Kjaer, Hernandez; Kessie, Bennacer; Saelemaekers, Calhanoglu, Rebic; Mandzukic.

LEGGI ANCHE-> Crotone, la favola di Simy: supera Lewandowski e Benzema, terzo in Serie A

Precedenti e curiosità

I biancocelesti non vincono all’Olimpico contro i rossoneri dal 2017, quando Immobile segnò la sua prima tripletta con la maglia laziale. La squadra di Inzaghi insegue il 10° successo consecutivo in casa in campionato, traguardo raggiunto dalla Lazio solo in due occasioni nella sua storia. Sono 155 i precedenti totali tra Lazio e Milan con 67 vittorie rossonere e 29 biancocelesti. 173 i gol messi a segno dai capitolini, 244 quelli dei diavoli.  Di questi match complessivi, 87 sono stati disputati all’Olimpico con 23 vittorie della Lazio, 26 del Milan e 38 pareggi.   Soltanto contro la Juventus la Lazio ha ottenuto più sconfitte in Serie A (82) rispetto a quelle rimediate contro i rossoneri (67).  La Lazio è la squadra contro cui il Milan ha pareggiato più volte nella sua storia in Serie A (59).

LEGGI ANCHE-> Atalanta, c’è il nome del portiere per il dopo Gollini e Sportiello

Ciro Immobile ha segnato 6 gol in 12 sfide contro il Milan in Serie A, incluse 2 reti nelle due sfide più recenti. Franck Kessié del Milan ha segnato tre gol in sei sfide contro la Lazio in Serie A, contro nessuna formazione ha realizzato più reti nella competizione – tra queste c’è anche una doppietta, proprio al suo esordio nel massimo campionato, nell’agosto 2016 con l’Atalanta (3-4). Il bomber del confronto è Silvio Piola che contro i rossoneri ha realizzato ben 16 gol. Seguono Shevchenko a 13 e Boffi, Nordhal e Giordano a 9. Il Milan, insieme al Bologna, è la vittima preferita di Correa che ha segnato 3 gol contro di loro. Tutte le marcature hanno avuto un peso importante. Dal pareggio segnato al 94′ il 25/11/2018 alla rete della passata stagione per il 2-1 finale siglata al minuto 83′, passando per il tocco di esterno con cui il 24/04/2019 ha beffato Reina regalando la finale di Coppa Italia ai biancocelesti (poi vinta contro l’Atalanta all’Olimpico).

LEGGI ANCHE-> Lipsia, Nagelsmann pronto a lasciare: il tecnico ha le idee chiare

Simone Inzaghi, subentrato a Pioli sulla panchina della Lazio, ha incontrato l’ex tecnico biancoceleste 10 volte: il bilancio è di 5 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte. Contro il Milan Inzaghi ha ottenuto in carriera 3 vittorie, 4 pareggi e 6 sconfitte, per un totale di 12 precedenti. Pioli ha incontrato la Lazio 17 volte ottenendo 4 vittorie, 4 pareggi e 9 sconfitte. L’ex tecnico della Lazio Stefano Pioli ha ottenuto due successi nelle ultime due sfide di Serie A sulla panchina del Milan contro i biancocelesti, tante vittorie quante nelle prime 13 gare da allenatore contro questa avversaria (4N, 7P). Contro il Milan Senad Lulic ha fatto il suo esordio con la maglia della Lazio in Serie A. Era il 9 settembre del 2011 e il bosniaco subentrò a Mauri al minuto 80’.  Anche per Luis Alberto e Strakosha è il Milan la squadra contro cui hanno esordito in maglia biancoceleste. Il primo il 20 settembre 2016 quando al 77’ entrò al posto di Cataldi, l’albanese invece a distanza di 14 mesi dal compagno sempre a San Siro sostituendo l’indisponibile Marchetti.

La classifica

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here