Venturato: “Difficile fare calcoli su quota playoff”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:53
0

ll tecnico del Cittadella Roberto Venturato ha anticipato i temi della gara di domani, che vedrà la sua squadra impegnata a Lecce: “Difficile fare calcoli su quota playoff”

Difficile fare calcoli
Il tecnico Venturato non vuole fare tabelle (Foto LaPresse)

“E’ difficile fare calcoli per stimare la quota playoff. Tutto dipende da cosa fa la Reggina in queste prossime partite, per cui non è detto che bastino 55 punti. Ci sono scontri diretti che determineranno la quota necessaria. Bisogna pensare a essere noi stessi e affrontare gli avversari una gara alla volta, ci sono troppe variabili. Io credo di avere una rosa di giocatori bravi che mi danno l’opportunità di schierare una formazione competitiva, indipendentemente da chi gioca. È chiaro che avere tutti a disposizione mi consenta più scelte nel corso della partita”.

Parlando degli avversari di domani, dice: “Il Lecce è la squadra che nel girone di ritorno ha dimostrato di essere la migliore. Si gioca la promozione diretta in Serie A quindi mi aspetto che faccia di tutto per vincere. Ha capacità tecniche, fisicità, esperienza ed è maturata molto nel corso del campionato, mi aspetto una partita molto difficile. Se guardo alla mia squadra dico tuttavia che vincere col Chievo è stato molto importante, a livello psicologico. Torno a dire che ci sono state almeno 4 partite che avremmo dovuto vincere per quanto si era visto in campo, quegli 8 punti lasciati per strada ci avrebbero dato una maggior consapevolezza. Si è creata un po’ di tensione per non averli raccolti, ma il gruppo ha mostrato cattiveria e determinazione col Chievo, caratteristiche che andranno messe in campo anche domani”.

Il tecnico non ha dimenticato un riferimento ad un suo ex giocatore, che domani si troverà davanti al Via del Mare: “Massimo Coda ha sempre dimostrato il suo valore. Io l’ho allenato due anni, già da giovane si vedeva, con me ha fatto 10 gol il primo anno. Poi, nel tempo, ha maturato consapevolezza nei suoi mezzi, dimostrando di essere l’attaccante più valido della B, pur segnando anche in Serie A: Ciò detto, bisognerà dedicargli particolari attenzioni, perché sa fare gol in tutti i modi, di destro, di sinistro, di testa, dribbla e attacca gli spazi, dovremo cercare di tenerlo lontano dalla porta: non sarà facile perché è un giocatore che sa fare la differenza”.

Conclude con una nota sui convocati: “I convocati sono 20, non vengono Benedetti, Tsadjout, Cassandro e Tavernelli”.

Eccoli, secondo la nota uscita sull’account ufficiale Twitter della società veneta:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here