Lecce-Cittadella 1-3: cronaca, tabellino e classifica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:52
0

Il Lecce doveva provare ad allungare il passo per la promozione diretta in A, ma si è trovato di fronte un Cittadella deciso a vender cara la pelle. Lecce-Cittadella: 1-3, i veneti corsari al Via del Mare.

La cronaca

Inizio di marca leccese, nel primo quarto d’ora ci provano Meccariello, Herderson e Coda, senza fortuna. Al 16′ lampo del “Citta” con Beretta, che impegna Gabriel a terra. Al 18′ D’Urso porta in vantaggio i veneti, complice una beffarda deviazione di Meccariello che imprime alla sfera una traiettoria imparabile. Il Lecce reagisce e pareggia subito dopo col bomber Coda che, dal limite dell’area, raccoglie un prezioso assist di Henderson ed insacca di piatto destro alla sinistra di Kastrati. Sono 22 i centri per lui. Alla mezz’ora sempre Coda in area smarca Rodriguez che, liberissimo, conclude però alto. Al 37′ lo stesso giocatore di testa costringe Kastrati in corner. Nel finale è Maggio a farsi pericolosissimo con una conclusione ravvicinata, ma Kastrati si supera. Un gol di Lucioni allo scadere viene giustamente annullato da Serra per offside. Al riposo sul punteggio di 1-1.

A inizio ripresa il Cittadella si porta in vantaggio con un gran tiro ad effetto del salentino Rosafio, che infatti non esulta, essendo cresciuto in quello stadio: la palla finisce nel sette alla destra dell’incolpevole Gabriel. Il Lecce va vicinissimo al pari con Mencariello al 53′ che chiude troppo l’angolo del suo diagonale che esce di poco. Tre minuti dopo palo di Majer. Al 62′ il neo entrato Ghiringhelli scalda i pugni di Gabriel con una bella conclusione dal vertice sinistro dell’area di porta. Corini le tenta tutte ricorrendo all’artiglieria pesante, mettendo dentro Pettinari e Mancosu. Il finale è un forcing a tinte giallorosse, ma il Cittadella si chiude con ordine. Nel recupero micidiale contropiede veneto e tris che chiude la partita: segna Proia con un gran destro all’incrocio dei pali. Finisce 1-3.

Lecce-Cittadella: i tabellini

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Maggio, Lucioni, Meccariello, Gallo; Majer (65′ Mancosu), Hjulmand (74′ Tachtsidis), Björkengren; Henderson (74′ Stepinski); Coda (74′ Paganini), Rodriguez (65′ Pettinari).
Allenatore: Corini

Cittadella (4-3-1-2): Kastrati, Vita (58′ Pavan), Frare, Adorni, Camigliano (70′ Donnarumma), D’Urso (58′ Ghiringhelli), Iori, Branca, Proia, Rosafio (52′ Baldini), Beretta (58′ Ogunseye)
Allenatore: Venturato

Marcatori: 18′ D’Urso, 27′ Coda, 48′ Rosafio, 90’+2′ Proia

Ammoniti: 14′ D’Urso, 20′ Iori, 30′ Majer, 52′ Camigliano, 90’+2′ Pavan

La classifica

 

 

Il campionato cadetto è alla stretta conclusiva. Il Lecce è secondo in classifica, con un punto di vantaggio sulla Salernitana. La squadra di Corini è concentratissima ed ha in testa un solo obiettivo: vincere.

Il Cittadella, prima dello stop per il Covid, era tornato a vincere in casa dopo oltre un mese, nel derby veneto contro il Chievo. Un successo che aveva permesso ai granata di fare un balzo in avanti in ottica playoff, allungando sulla concorrenza ma non potendo dormire sonni tranquilli con la Reggina (attualmente nona) distante solamente tre punti.

Oggi al Via del Mare sarà battaglia.

Lecce-Cittadella: precedenti e curiosità

Il Lecce non ha una buona tradizione contro il Cittadella. Anzi, potremmo definire la squadra veneta come la bestia nera dei salentini. I giallorossi, infatti, nella loro storia non l’hanno mai battuta nei 5 precedenti, se si eccettuano un paio di amichevoli a inizio anni 2000.

Il bilancio ufficiale ha avuto come teatro sempre la serie cadetta. Il Cittadella ha vinto in 3 occasioni, con punteggi netti: 3-0 la prima volta al Tombolato e addirittura 5-1 a Lecce nel match di ritorno, era la stagione 2009-10, che vide, fra l’altro, il Lecce promosso in A.

Due stagioni fa, invece, il Lecce di Liverani non andò oltre il pari (1-1) fra le mura amiche, perdendo 4-1 al Tombolato.

Infine, nella gara di andata di questa stagione, le due compagini hanno dato vita ad una sfida molto equilibrata, terminata 2-2. E’ quindi evidente come gli uomini di Corini vogliano fare di tutto anche per sfatare un tabù che dura ormai da parecchi anni.

I convocati

Ecco la lista diramata da Mister Corini:

Portieri: Bleve, Gabriel, Vigorito
Difensori: Calderoni, Dermaku, Gallo, Lucioni, Maggio, Meccariello, Pisacane, Zuta
Centrocampisti: Bjorkengren, Henderson, Hjulmand, Listkowski, Majer, Mancosu, Nikolov, Paganini, Tachtsidis
Attaccanti: Coda, Pettinari, Rodriguez, Stepinski, Yalcin.

Di seguito quelli del Cittadella:

Portieri: Kastrati, Maniero
Difensori: Adorni, Camigliano, Donnarumma, Frare, Ghiringhelli, Perticone
Centrocampisti: Branca, D’Urso, Gargiulo, Iori, Mastrantonio, Pavan, Proia, Vita
Attaccanti: Baldini, Beretta, Ogunseye, Rosafio.

Lecce-Cittadella: formazioni ufficiali

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Maggio, Lucioni, Meccariello, Gallo; Majer, Hjulmand, Björkengren; Henderson; Coda, Rodriguez.
Allenatore: Corini

Cittadella (4-3-1-2): Kastrati, Vita, Frare, Adorni, Camigliano, D’Urso, Iori, Branca, Proia, Rosafio, Beretta
Allenatore: Venturato

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here