Frosinone, il match-winner Capuano dedica la vittoria alla figlia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:00
0

Un gol che ha spianato la strada al successo che mancava in casa da 5 mesi. Marco Capuano è stato il grande protagonista della sfida contro il Pisa.

Frosinone
Capuano lotta con un avversario – foto frosinonecalcio.com

Capuano, questa vittoria quanto vi può dare sotto il punto di vista del morale?

“E’ una vittoria che cercavamo da tanto ormai. In queste due settimane abbiamo lavorato benissimo. La sosta ci ha permesso si ritrovare equilibrio sia fisico che mentale. Siamo contenti perché ci serviva, per tutto quello che abbiamo passato. Serviva a noi, alla Società. Ci dà carica dentro e fuori dal campo”.

Conosci bene l’ambiente di Frosinone, cosa vuoi dire ai tifosi dopo questa vittoria?

“Sono venuti a parlare con noi, sanno che ce la metteremo sempre tutta. Dispiace che nell’ultimo periodo sia venuta a mancare un po’ di grinta che ci ha contraddistinto negli altri anni. Però ho voglia di dire che questo è un gruppo unito che ha voglia di dare tanto a questi colori, questa città e questi tifosi che ci mancano tanto. Ad esempio partite come queste ci potevano servire per festeggiare tutti insieme ma sappiamo comunque che sono sempre vicini a noi. Ci godiamo la vittoria e pensiamo subito alla Spal”.

E’ arrivato finalmente il successo che porta anche la sua firma. Vi trovate meglio con la difesa e tre o a quattro?

“Quando le cose non vanno si prova sempre a cambiare. Noi siamo stati costruiti per giocare con la difesa a tre, da anni che proseguiamo su questo solco. Magari a tre siamo più compatti, sappiamo meglio cosa fare, conosciamo le distanze da tenere. Oggi abbiamo messo in campo anche l’equilibrio giusto pur soffrendo davanti ad un Pisa molto forte e siamo andati anche diverse volte alla conclusione. Ma è stata una buona prestazione, al di là del modulo. Altre volte anche con la difesa a tre qualcosa ci è mancato ma oggi abbiamo dato davvero tutto. Ed abbiamo riscattato la brutta prestazione di Pordenone”.

Un gol importantissimo il tuo. Ti abbiamo visto dire qualcosa alla telecamera nell’esultanza. A chi è dedicato?

“Dedicato a mia figlia Nicole, di sette mesi. Era tanto che aspettavo questo momento. E’ arrivato finalmente”.

Leggi anche: Il Frosinone batte il Pisa e Grosso tira un sospiro di sollievo

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here