GP di Spagna, Bagnaia: “Sono felice di questo risultato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:33
0

Pecco Bagnaia dopo aver conquistato il secondo posto a Jerez: “Mi sarebbe piaciuto vincere, sapevo che avevo il potenziale per fare una buona gara. Fare primo e secondo a Jerez dà una extra motivazione” 

Bagnaia: “Sono felice di questo risultato” Credit Foto Getty Images

Francesco Bagnaia, dopo il secondo posto nel GP di Spagna, è primo nella classifica piloti al suo primo mondiale in MotoGP. Il pilota della Ducati ieri ha conquistato il secondo podio (secondo posto alle spalle del compagno di squadra Miller) nella massima categoria. A fine gara ha spiegato: “E’ stata una gara dura. All’inizio ho capito che il ritmo imposto da chi era davanti era al limite, mentre io mi tenevo del margine per non consumare le gomme”.

Leggi anche -> MotoGP: Jack Miller vince il Gran Premio di Spagna

Bagnaia continua: “Quando mi sono sentito più a mio agio, ho spinto più forte e negli ultimi giri ho cercato di andare a riprendere Jack, ma non ce l’ho fatta. Evidentemente oggi era il suo giorno, doveva finire così: mi sarebbe piaciuto vincere, sapevo che avevo il potenziale per fare una buona gara. Fare primo e secondo a Jerez dà una extra motivazione”.

Pecco ha provato anche a vincere la gara: “Ci ho provato, negli ultimi due giri ho spinto forte, ma con la gomma anteriore ero veramente al limite, non ce la facevo più e ho dovuto rallentare per non cadere. Eravamo al limite: io ero veloce in staccata, lì ero più forte, mi si è chiuso lo sterzo e ho mollato un po’. Diciamo che se tutte le gare, quando vanno male, vanno così, sono contento: questa è una pista ostica per la Ducati, sono felice di questo risultato“.

Leggi anche -> Bagnaia non ha rimpianti: “Correrò ancora all’attacco”

Dopo Portimao è arrivato un altro secondo posto: “Questo risultato è meglio di Portimao, perché lì, di fatto, abbiamo usato la stessa moto del Qatar. Qui, invece, abbiamo lavorato tanto per adattarla a questa pista, per questo ritengo tale secondo posto più importante. Questo inverno ho lavorato duro per migliorare anche mentalmente, ma non mi aspettavo una partenza così buona: sono primo in classifica, bisogna continuare così, fino adesso abbiamo fatto un buon lavoro. Il primo obiettivo era la costanza e l’abbiamo ottenuta. Ma bisogna continuare a fare sempre meglio“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here