Pordenone-Salernitana 1-2: Tutino in extremis, granata secondi. Tabellino e classifica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:07
0

Pordenone e Salernitana si sono affrontate nel turno infrasettimanale valido per la 36a giornata di Serie B. Ad avere la meglio, grazie ad un calcio di rigore concesso in extremis, sono stati i granata. Tre punti che valgono il secondo posto in classifica.

Pordenone salernitana
Cedric Gondo sarà uno dei protagonisti del match in programma quest’oggi (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images for Lega Serie B)

Pordenone-Salernitana | La cronaca

La Salernitana ha avuto la meglio sul campo del Pordenone in occasione del turno infrasettimanale valido per la trentaseiesima giornata del campionato di Serie B. I granata sono passati subito avanti al 7′ grazie ad una rete di Gondo. L’attaccante ha abbattuto Perisan col piattone. La compagine guidata da Fabrizio Castori, per l’occasione sostituito dal vice allenatore Riccardo Bocchini poiché positivo al Covid-19, è successivamente riuscita a difendere il vantaggio fino all’intervallo.

Il Pordenone nella ripresa è successivamente riuscito a riportare il risultato sull’equilibrio. Al 62′ arriva infatti un tiro di potenza dai venti metri di Misuraca, entrato da pochi minuti in sostituzione di Scavone. Poteva fare meglio Belec, il quale lascia che il pallone arrivi senza difficoltà all’incrocio dei pali. Tanti cambi ma poche occasioni nel corso dei prosieguo nel secondo tempo. Il risultato di parità permane fino ai minuti di recupero. Un episodio permette infatti nel finale alla Salernitana di tornare in vantaggio. Barison atterra in area Tutino ed il direttore di gara non esita a concedere agli ospiti il calcio di rigore. Dagli undici metri va proprio l’attaccante granata, che non sbaglia. Tre punti d’oro per i campani, che volano al secondo posto della classifica.

Il tabellino

Marcatori: 7′ Gondo (S), 62′ Misuraca (P), 90+6′ Tutino (S)

PORDENONE (4-3-1-2): Perisan; Vogliacco, Camporese, Barison, Falasco; Zammarini (43’st Berra), Pasa, Scavone (17’st Misuraca); Mallamo (17’st Miusolik); Ciurria, Butic (34’st Magnino).
A disp: Bindi, Fasolino, Stefani, Calò, Bassoli, Biondi, Rossetti, Chrzanowski. All: Domizzi

SALERNITANA (4-4-2): Belec; Casasola, Bogdan, Gyomber, Jaroszynski; Kupisz (40’st Anderson), Di Tacchio, Capezzi (29’st Coulibaly), Kiyine (29’st Tutino); Gondo (45’st Kristoffersen), Djuric (29’st Cicerelli).
A disp: Adamonis, Mantovani, Sy, Schiavone, Aya, Boultam, Durmisi. All: Bocchini

Arbitro: Marini di Roma 1
Ammoniti: Adamonis (dalla panchina), Kiyine, Camporese, Casasola, Belec, Magnino, Anderson

La classifica

Una vittoria che vale la Serie A per la Salernitana, che vola al secondo posto della classifica in virtù della sconfitta del Lecce contro il Monza. Il Pordenone, invece, resta per il momento fuori dalla zona play-out, ma è a pari punti con l’Ascoli che ha pareggiato contro la Reggina.

Le formazioni ufficiali

PORDENONE (4-3-1-2) – Perisan, Berra, Camporese, Barison, Falasco, Misuraca, Calò, Scavone, Zammarini, Ciurria, Musiolik. All. Domizzi

SALERNITANA (4-4-2) – Belec, Casasola, Bogdan, Gyomber, Jaroszynski, Kupisz, Di Tacchio, Capezzi, Kiyine, Gondo, Djuric. All. Castori (Bocchini in panchina)

Arbitro Marini di Roma 1, assistenti Di Vuolo e Rossi, quarto uomo Ayroldi.

Pordenone-Salernitana | La presentazione del match

Una avvincente match tra due squadre che hanno obiettivi differenti, ma la medesima voglia di conquistare punti preziosi per raggiungere il proprio traguardo. Allo Stadio Guido Teghil, in occasione del turno infrasettimanale valido per la trentaseiesima giornata del campionato di Serie B, il Pordenone ospiterà a partire dalle 14.00 la Salernitana. I neroverdi, reduci dalla sconfitta contro la Reggiana, hanno bisogno di un risultato utile per allontanarsi dalla zona play-out, che attualmente dista soltanto un punto. Un altro punto, dall’altra parte della classifica, separa i granata dal secondo posto, attualmente occupato dal Lecce, che garantirebbe loro la promozione diretta in Serie A. Le due compagini lotteranno dunque fino all’ultimo secondo.

Le probabili formazioni

PORDENONE (4-3-1-2): Perisan, Vogliacco, Camporese, Barison, Falasco; Pasa, Scavone, Zammarini; Calò; Butic, Ciurria. All. Domizzi.

SALERNITANA (4-4-2): Belec, Casasola, Aya, Gyomber, Jaroszynski; Kupisz, Di Tacchio, Coulibaly, Kiyine; Djuric, Gondo. All. Bocchini (vice di Castori, che è indisponibile).

Precedenti e curiosità

Pordenone Salernitana si sono incontrate soltanto in altre tre occasioni nella loro storia: tutte nel campionato di Serie B. Il bilancio è di assoluto equilibrio: una vittoria a testa ed un pareggio. La gara di andata, valida per la diciassettesima giornata, è terminata a discapito dei pronostici con il successo dei neroverdi per 0-2. Ad andare in rete in quella occasione furono Barison Diaw, quest’ultimo ceduto nel corso del mercato di gennaio. Il difensore, invece, sarà regolarmente in campo.

LEGGI ANCHE -> Reggina-Ascoli: probabili formazioni, precedenti e curiosità

La classifica, ad oggi, vede invece decisamente favorita la Salernitana, ma non è detto che il Pordenone non riesca a strappare qualche punto ai campani. I neroverdi, d’altra parte, sono la compagine regina dei pareggi in casa nel campionato cadetto: 10 quelli finora collezionati dai friulani. I ramarri inoltre sono imbattuti tra le mura amiche dello Stadio Guido Teghil dal 13 febbraio scorso, data in cui persero 0-1 contro il Cittadella. Occhio, inoltre, ai possibili cartellini rossi. La compagine di Maurizio Domizzi infatti vanta, dopo 35 giornate, il maggior numero di espulsioni a favore, ben 11. Pochi, però, i rigori ottenuti da ambo le parti: soltanto 2 a testa finora.

LEGGI ANCHE -> Monza-Lecce: probabili formazioni, precedenti e curiosità

Entrambe le squadre, tuttavia, fanno un po’ di fatica a segnare: sono le due compagini cadette che hanno finora realizzato gol con meno giocatori: 10 appena per il Pordenone, 11 invece per la Salernitana. Gli occhi quest’oggi saranno puntato sui soliti marcatori. Non dovrebbero esserci grandi sorprese nel tabellino.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here