Venezia-Chievo, primo tempo 0-1: sogno Garritano, Forte impreciso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:28
0

Il primo tempo di Venezia-Chievo è giocato ad alta intensità e con continui ribaltamenti di campo. Dopo la rete annullata ad Aramu, sono i Clivensi a concretizzare il vantaggio su rigore e compattando la difesa.

Chievo Verona, il centrocampista Luca Garritano in una foto d'archivio (foto © Chievo Verona).
Chievo Verona, il centrocampista Luca Garritano in una foto d’archivio (foto © Chievo Verona).

Nel primo tempo del turno preliminare di playoff fra Venezia e Chievo è giocato ad alta intensità, nonostante la tensione per la gara ad eliminazione diretta e la fitta pioggia in campo. La squadra ospite è bravissima in difesa, mentre gli spazi lasciati aperti dai padroni di casa rendono pericolosi gli avversari. Il parziale 0-1 è deciso da un rigore.

L’incontro inizia con un inziativa per parte di Fabbro e Cotali. Si entra subito nel vivo al 5′ quando Tagourdeau fa sponda per Forte. La palla arriva fino ad Aramu che in caduta imbuca il pallone nell’angolino. L’arbitro Sozza, dopo il check della VAR – che debutta in Serie B proprio con i playoff 2020/21 – annulla la rete per fuorigioco dello stesso Aramu.

La squadra ospite si rifarà subito a causa del fallo di mano di Tagourdeau in area. Si presenta sul dischetto Garritano, che segna lo 0-1. Mazzocchi che riesce ad aprire delle autostrade sulla destra, cerca di rispondere subito ai Clivensi alzando i traversoni per Forte. Al primo tentativo interviene Vaisanen, ma al secondo la palla va fuori di un nulla.


Leggi anche:

La partita è giocata a viso aperto, con continui ribaltamenti di campo. Sono incredibili gli spazi che i gialloblù riescono ad aprire in campo: al 26′ Garritano attraversa tutto il campo in contropiede. La conclusione su tiro rasoterra finisce fuori di un nulla. C’è la possibilità per gli arancioneroverdi di poter tirare una punizione fuori area.

Tagourdeau è spettacolare nell’impostazione, ma il tiro non è calibrato sulla porta avversaria. Negli ultimi minuti del primo tempo fra Venezia e Chievo Verona scoppia la polemica per un presunto fallo di mano in area di Vaisanen su punizione di Aramu. Ceccaroni è convinto e protesta all’indirizzo dell’arbitro Sozzi, ma la VAR lo smentisce.

Chievo, Garritano: “No a individualismi, prendiamoci il secondo tempo”

A margine del primo tempo Garritano non si vuole far dire da Dazn che sta portando il Chievo in Serie A: “È un gioco di squadra: per ora stiamo andando bene, ma purtroppo non abbiamo ancora fatto nulla. Stiamo chiudendo le linee di passaggio, perchè loro sono molto bravi a muoversi proprio fra le linee. Poi dobbiamo cercare più ripartenze“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here