Parma-Sassuolo 1-3 cronaca, tabellino, classifica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:53
0

Al Tardini Parma-Sassuolo finisce 1-3 con reti di Locatelli, Defrel , Boga e Bruno Alves, neroverdi ancora in corsa per il settimo posto.

Parma Sassuolo

Uno scatto dall’ultima sfida tra Parma e Sassuolo (Credits: Getty Images)Il Sassuolo vince 3-1 contro il Parma e continua a cullare il sogno europe con la Roma distante due punti in classfica. Bella prova degli uomini di De Zerbi, le reti sono di Defrel, Locatelli su rigore e Boga, per i ducali gol da cineteca di Bruno Alves.

La cronaca Live di Parma-Sassuolo

Particamente senza esterni disponibili, D’Aversa il 3-5-2 con Cornelius e Brunetta in attacco. De Zerbi rinuncia in partenza a Djuricic e schiera dietro a Raspadori, Berardi, Defrel e Boga.

Parte la gara al Tardini con il Sassuolo che gioca il primo pallone e inizia la sua trama di passaggi. Al 2′ Brunetta si invola e brucia in velocità Chiriches, ma Consigli in uscita blocca la sua avanzata. Partita subito molto divertentem nei primi cinque minuti c’è spazio per due occasioni per Berardi e Sohm che da posizione allettante scaricano fuori. Arrivati al quarto d’ora, il Sassuolo ha preso le redini della gara e ora cerca il gol con insistenza. Al 15′ grande spunta di Boga che però calcia addosso a Sepe, nell’azione successiva è ancora Barerdi ad andare vicino al gol con un piattone troppo centrale.

Al 23′ prima svolta nella gara: Berardi si presenta solo davanti a Sepe, ma il portiere fa un miracolo, sulla respinta si avventa Raspdori che viene abbattuto: rigore che trasforma Locatelli. Al 30′ arriva il pari del Parma, ed è una gemma di Bruno Alves: Hernani mette la palla in mezzo e il portoghese con un piatto al volo in acrobazia mette la palla sul secondo palo dove Consigli non può arrivare. Nei dieci minuti dopo il botta e risposta succede poco o nulla, ma è sempre il Sassuolo a fare la gara.

Inizia la ripresa senza cambi dei due allenatori. Al 52′ doppio pezzo pregiato in una singola azione, Maxime Lopez tira a giro da lontano e Sepe vola a deviare in angolo. Otto minuti più tardi gran sgroppata di Brunetta che si fa tutto il campo ma poi spara altissimo. Al 63′ passa di nuovo il Sassuolo, Berardi mette in mezzi per Defrel che in spaccata batte Sepe. Passano quattro minuti e il Sassuolo chude i conti con Boga che entra in area e di potenza batte Sepe. Il Sassuolo ora diverte e si diverte, al 73′ Berardi da lontano colpisce il palo con un gran tiro a giro. All’ 85′ grande parata di Consigli su girata al volo di Pellè.

Il Tabellino della gara

Parma-Sassuolo 2-1
Marcatori: 24′ Locatelli (rig.), 30′ Alves, 63′ Defrel

PARMA (3-5-1-1): Sepe; Dierckx (71′ Zagaritis), Bruno Alves, Valenti; Laurini (77′ Bani), Sohm (55′ Brugman), Kurtic, Hernani, Busi; Brunetta (71′ Gervinho); Cornelius (77′ Pellè).
A disposizione: Colombi, Rinaldi, Balogh, Traoré, Camara. Allenatore: D’Aversa.

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur (57′ Toljan), Chiriches, Ferrari, Rogerio; Locatelli, Lopez (64′ Traoré); Berardi, Defrel (64′ Caputo), Boga (79′ Obiang); Raspadori (57′ Djuricic).
A disposizione: Pegolo, Marlon, Ayhan, Peluso, Haraslin, Bourabia, Kyriakopoulos. Allenatore: De Zerbi.

Arbitro: Marco Piccinini di Forlì
Ammoniti: 28′ Kurtic

La classifica di Serie A

Di seguito la classifica di Serie A aggiornata

 

Le formazioni ufficiali di Parma-Sassuolo

I precedenti

La gara d oggi sarà la decima tra Parma e Sassuolo con i neroverdi che hanno vinto solo due volte nella storia contro i ducali. All’andata finì 1-1 mentre nella stagione scorsa ci fu la doppia vittoria dei gialloblu in entrambe le occasioni per 1-0. L’ultimo successo del Sassuolo al Tardini è invece datato 25 ottobre 2014 con il successo 3-1 griffato Floccari, Acerbi e Taider, inutile la rete a dieci minuti dalla fine di Cassano.

Le curiosità

Il Parma torna al Tardini dove in questo campionato ha raccolto solamente undici punti, meno di qualsiasi altra squadra nelle partite interne. I ducali tra l’altro arrivano da sette sconfitte di fila, ed è un record negativo assoluto per la società in Serie A. Diametralmente opposto il periodo del Sassuolo che invece arriva alla partita forte di tre successi esterni uno dietro l’altro, se vincesse eguaglierebbe lo storico poker messo a segno tra settembre e novembre. Sarà la partita dei giovani, re dei cinque giocatori più giovani con almeno tre gol all’attivo in questo campionato indossano le maglie di Parma e Sassuolo: Giacomo Raspadori (sei reti) e Hamed Traore per i neroverdi (cinque), e Valentin Mihaila per i gialloblù (tre). Davanti a loro in questa graduatoria solo Roberto Piccoli (cinque) e Dejan Kulusevksi (quattro).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here