GP Catalunya: Jorge Martin torna in sella dopo l’infortunio a Portimao

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:00
0

Martin, pilota della Pramac, rientra dopo l’infortunio di Portimao: “Spero di fare un bel week end e di sentirmi bene”. Zarco e Ducati Pramac insieme anche nel 2022: “Il rinnovo del contratto mi dà maggiore motivazione”

GP Catalunya Martin
Jorge Martin torna in sella dopo l’infortunio a Portimao Credit Foto Getty Images

Johann Zarco sta vivendo un ottimo momento, dopo il quarto posto al GP del Mugello, è arrivata anche la conferma in Ducati Pramac per il 2022. Il pilota francese riguardo alla gara ha detto: “Al Mugello speravo di fare meglio e di poter salire sul podio, ci ho provato ma sono arrivato vicino: è stato comunque un piazzamento soddisfacente che mi consente di essere secondo nel mondiale. Il rinnovo del contratto, poi, mi far star bene e dà maggiore motivazione: non ho una pressione extra, in squadra si respira una bella atmosfera e sono ancora più carico. Al Mugello ho seguito Quartararo notando cose utili che mi serviranno”.

Leggi anche -> MotoGP: Miller in Ducati anche nel 2022

Zarco ha ricostruito anche il tamponamento che ha avuto con  Enea Bastianini alla fine del warm up lap: “Non ho parlato con Enea: dopo l’ultima curva ognuno ha una tecnica propria per essere pronto al via, io ho frenato e lui mi ha tamponato – spiega Zarco -. Mi ha sorpreso, è stato un piccolo shock, ma per fortuna è successo nulla. Non me lo aspettavo, di solito queste cose si fanno su linee diverse…“.

Riecco Jorge Martin

Al Gran Premio di Catalunya ci sarà anche Jorge Martin dopo l’infortunio rimediato a Portimao. Lo spagnolo ha spiegato del periodo vissuto a recuperare la condizione migliore: “È stato un periodo lungo, in cui ho lavorato tantissimo per la riabilitazione. Sarei voluto tornare al Mugello ma è una pista dura per il fisico e qui è meglio: spero di fare un bel week end e di sentirmi bene. Torno in pista con una Ducati forte: averla vista così veloce non è stato frustrante, ma anzi di incoraggiamento. È stata una spinta a fare meglio perché so di avere una grande moto e una squadra forte ed è positivo“.

Leggi anche -> Ducati, ecco Bagnaia: “L’obiettivo? La prima vittoria in MotoGP”

La caduta a Portimao

Avevo la gomma nuova e andava pulita e in quella curva ho fatto un high side, ma sono stato fortunato perché ho battuto la testa e dimenticato tutto – dice lo spagnolo -. Non è stato un infortunio da poco, ho avuto delle fratture, ma non lo ripeterò in futuro: all’inizio non potevo camminare ed è stata dura, poi non è stato facile vedere da spettatore la gara del Mugello quando speravo di tornare, ma adesso sono qui. Pronto“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here