Serie A: l’Olimpia vince gara-3 e vola in finale scudetto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:28
0

L’Olimpia Milano vince anche gara-3 contro la Reyer Venezia, 93-83, e vola in finale dove affronterà la Virtus Bologna

Olimpia Milano
l’Olimpia vince gara-3 e vola in finale scudetto Credit Foto Olimpia Milano Twitter

La Reyer viene trainata da Mitchell Watt che sigla 9 punti lanciando l sua squadra 13-6. L’Olimpia con LeDay e Shavon Shields risponde e si porta a meno 1. Venezia, a fine primo quarto, sbaglia due tiri liberi che avrebbero potuto aumentare il vantaggio prima di essere riacciuffati da Punter che timbra il 21-21. La Reyer prova a ripartire con la tripla di Jeremy Chappell e un altro jumper di Watt. L’Olimpia resta aggrappata, ma fatica a trovare soluzioni difensive per fermare Watt. Kevin Punter da tre firma il primo vantaggio dell’Olimpia, subito annullato dalla risposta identica di Curtis Jerrells. Alla fine del tempo è 38-38. L’Olimpia costruisce sei punti di vantaggio su una tripla dall’angolo di Punter, dopo quasi cinque minuti in cui Venezia segna solo dalla lunetta. Milano si porta anche sul più 10 ma la tripla di Mazzola dona nuovo entusiasmo alla Reyer. All’inizio del quarto periodo una  tripla di Shields scava il massimo vantaggio sul più 13. Venezia si agrappa all’orgoglio. De Nicolao segna da tre e riduce il deficit a 11 di nuovo. I lagunari giocano alla disperata, Tonut la riporta a meno otto e Daye firma un gioco da quattro punti che la riavvicina a meno sei. Ma oramai è tardi Milano vince 93-83 e vola in finale dove affronterà la Virtus Bologna di Belinelli e Teodosić.

Leggi anche -> Eurolega: Milano che amarezza. Il Barcellona vola in finale

Leggi anche -> Eurolega: dopo 29 anni l’Olimpia vola alle Final Four!

Messina: “Sarà una serie molto dura”

Coach Messina a fine partita ha detto: “È stata una vittoria importante, abbiamo giocato con solidità, con coesione, abbiamo superato i momenti difficili, abbiamo giocato un gran terzo quarto e poi abbiamo contenuto il loro tentativo di rimonta. Devo complimentarmi con tutto lo staff, perché mi è sembrato che la squadra avesse ancora energia in corpo dopo la settimana durissima passata a Colonia per le Final Four, tanto che temevo molto queste due partite con Venezia. Non ero sicuro che avremmo avuto l’energia fisica e nervosa per imporci subito. Adesso abbiamo due giorno per prepararci alla finale, sarà una serie molto dura, ma ci penseremo da domani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here