Igor Tudor alla vigilia del match: “Avversario di qualità e compattezza”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:50

Alla vigilia della partita, ha parlato in conferenza stampa, l’allenatore dell’Hellas Verona, Igor Tudor: “La partita di domani sarà stimolante”

Igor Tudor, nuovo allenatore dell’Hellas Verona (Credit Foto Getty Images)

L’Hellas Verona domani alle 20.45 sarà impegnata nell’ottava partita del campionato, a Milano allo stadio San Siro, contro il Milan di Stefano Pioli. Il tecnico della formazione veronese, Igor Tudor, oggi in conferenza stampa ha presentato il match. La formazione gialloblù arriva al match in buona forma dopo la straripante vittoria per 4-0 contro Lo Spezia. L’allenatore schiera il 3-4-2-1 e si affida agli stessi 11 che hanno giocato la settima giornata: in porta Montipò, difesa con  Dawidowicz, Gunter e Casale; a centrocampo, sugli esterni Faraoni e Lazovic con al centro Tameze e Veloso. Barak dietro alle due punte Caprari e Simeone. 

Oggi in conferenza Tudor ha però sottolineato che Faraoni e Veloso in questi giorni hanno lavorato sia col gruppo che a parte, domani prenderanni una decisione definitiva sia su loro due che su Ivan Ilić. Non sarà, invece, disponibile Frabotta.

Leggi anche –> Serie A Probabili Formazioni: incognita Milan, via i sudamericani

L’allenatore dell’Hellas dice di aver lavorato bene nella sosta. “Domani non vediamo l’ora di scendere in campo contro una grande squadra, in uno stadio che è un ‘tempio’ del calcio. Partite come questa sono le più belle da affrontare”. Tudor ha detto che per portare a casa un risultato positivo bisogna sbagliare il meno possibile e fare una grande prova di squadra. “La partita di domani sarà stimolante, con un avversario di qualità e compattezza“.

Leggi anche –> Hellas Verona, il presidente Setti nei guai: indagato per riciclaggio

Il tecnico guarda così al match: “Mi aspetto che vengano messe in pratica le situazioni su cui abbiamo lavorato. Migliorarsi è un processo quotidiano e il nostro obiettivo è quello di progredire sempre. Ho lavorato poco con tutta la squadra, ma sta a noi riuscire sempre a dare il massimo, anche in questo periodo pieno di impegni”.